Calciomercato: Anche per Chávez c’è il vincolo del regolamento che lo rende di fatto incedibile

7
27

chavez

 

A luglio, quando  Christian ”el pochi” Chávez sbarcò all’ombra del Vesuvio, in tanti videro in lui un valido sostituto del Pocho Lavezzi, sia per la somiglianza del soprannome che per il modo di giocare. Da allora ne è passato di tempo ma l’argentino non è riuscito a dare il meglio di sè trovando pochissimo spazio per vari motivi. Con Donadel e Britos, fa parte del “triplete” di non ancora identificati sbarcati a Castel Volturno nello scorso mercato estivo.
All'avvicinarsi della finestra di calciomercato da più parti si vociferava di una sua possibile partenza ma tale ipotesi è da scartare sempre per il "solito" regolamento internazionale che rende impossibile il passaggio di Chávez ad altra squadra (tranne che il ritorno al San Lorenzo) poichè ciò rappresenterebbe il terzo tesseramento nel corso della stessa stagione calcistica. Pertanto, anche Chávez, così come Fideleff, è destinato a restare a Napoli fino al termine della stagione dove dovrà accontentarsi di qualche breve comparsa.
 
Capano Vincenzo – Napolisoccer.NET

 

7 Commenti

  1. E’ evidente che Mazzarri e la società non perseguano più la stessa politica: il primo punta su giocatori collaudati, con le sue fisse, tipo Santana, Donadel, Lucarelli, la società punta su giovani (e meno) di prospettiva tipo Fideleff, Chavez, Fernadez, Vargas.
    Entrambi fin’ora hanno avuto torto: ha vinto la politica di Marino!
    E’ evidente che le strade tra Mazzarri e DeLa-Bigon si stanno separando, questo mercato di gennaio sarà lo specchio dei prossimi anni. se arriva un campione affermato avrà vinto Mazzarri, altrimenti spazio a qualcun’altro da giugno.
    Guidolin mi sembra quello più in linea con la società.

  2. E’ evidente che il matrimonio Napoli-Mazzarri sta per essere interrotto.
    Se è vero che Vargas è un perfetto sconosciuto per Mazzarri (sua affermazione) ma fortemente voluto da DeLa è altrettanto vero che la querelle iniziata la scorsa estate tra i due (Mazzarri che vuole andarsene e DeLa che lo trattiene) giungerà a normale conclusione alla fine del presente campionato. Personalmente ho sempre criticato il Walter (di fatto alcune gare
    le abbiamo perse per sua testardaggine) ma bisogna anche rendergli atto che
    ha compiuto un vero capolavoro per quanto attiene la Champions Laugue.
    Ho il sospetto che Mazzarri sarà il prossimo allenatore dell’ Inter o della Roma e certamente, ovunque andrà, vorrà portarsi dietro Lavezzi.
    Ma se, come confido, il DeLa, consacrato ormai a vero imperatore del regno di Napoli, difficilmente calerà le braghe allora varrà (ahimè per Mazzarri) il provierbio che TRA IL DIRE E IL FARE C’E’ DI MEZZO IL MARE.

  3. nonostante abbia tantissima stima per Mazzarri per tuttoquello che ha fatto finora…. credo che ora il Napoli possa puntare ad un allenatore “vincente”. Con questo non voglio dire che mazzari è un perdente, anzi ha esperienza e se la sta facendo con il Napoli. ma non è l’allenatore che ha esperienza di vittorie e soprattutto se non riesce a dare continuità a causa della sindrome di “bad dog” (ilnapoli gioca alla morte sempre e solo nellepartite che contatno e dopo le sconfitte) è giusto che arrivi un allenatore che sia in grado di trasformare un asquadra che fa grandi prestazioni in una grande squadra come il milan. Sempre mantenendoil profilo degli ingaggi , anche se Mazzarri è il piu’ pagato in italia…. opterei per Capello o per Lippi.

  4. il napoli sta facendo un ottimo lavoro….ottima la società ottimo la resa di mazzarri avanti così…ora investiamo anke nel settore giovanile…

  5. da chavez si è passati su chi è favorevole o contrario a mazzarri !?!? vorrei solo sapere chi ha visto giocare chavez una non due partite x intero ?!?! quindi come si fa valutarne le capacita’ !?!? oltre ai 14/15 giocatori (detti titolarissimi) dal n/s impiegati gli altri fanno tribuna !!! allora o si è preso delle bufale o il n/s non sa gestire + di 14/15 giocatori spompandoli al massimo e solo grazie ad un grosso preparatore atletico riescono a restare a galla tanto è vero che alternano partite alla grande a mediocri prestazioni !?!? onde x cui il n/s non è un fenomeno, ma un buon animatore dello spogliatoio !!! una volta dela disse che era inutile prendere altri giocatori tanto o perche’ sono bassi, alti, grassi,magri o x la lingua (spero che una eccezione la faccia x edu) non giocano …e di esempi in questi tre anni ne abbiamo visti tantissimi !!!! spero che edu non faccia la fine dei tanti….in tribuna (con zoff) !?!?

LASCIA UN COMMENTO