Tsunami Napoli: Genoa sommerso dai gol degli azzurri

17
82

pagelle_11-12

Le pagelle di Napolisoccer.NET: Napoli-Genoa 6-1

 

De Sancitis: un altro intervento saponetta ma poi ordinaria amministrazione e qualche urlo deciso verso i compagni per far capire a chi toccava prendere il pallone. 6-
 
Campagnaro
: parte contratto a dimostrazione che la brutta gara con la Roma ha lasciato il segno. Pian piano acquisisce consapevolezza e tranquillità giocando una partita autorevole ed autoritaria. 6,5
 
Cannavaro
: non deve dannarsi per difendere il fortino, le azioni offensive genoane sono velleitarie e poco incisive ma lui le gestisce con ordine e senza particolari affanni. 6+
 
Aronica
: non è particolarmente brillante e si disimpegna senza infamia e senza lode. In qualche occasione risulta confusionario. 6
 
Maggio
: non spinge in maniera continua ma quando mette il turbo gli avversari si limitano a vederlo andar via. Concreto e molto attento in fase difensiva. 6,5
 
Gargano
: manovra in maniera precisa e si coordina alla perfezione con Inler. Bravo nella distribuzione del pallone ed ottimo nel contenimento degli avversari, si dimostra eccezionale rubapalloni. Segna un gol di pregevole fattura tecnica. 7
 
Inler
: tutt'uno con Gargano, crea una diga di sbarramento in mezzo al campo ed esce sempre vittorioso dai contrasti con gli avversari. Ha la capacità di organizzare la manovra immediatamente dopo aver riconquistato il pallone servendo i compagni in profondità oppure gestendo il possesso palla. Prezioso. 6,5
 
Zuniga
: mette in mostra grande esplosività atletica, ottime doti tecniche ma soprattutto velocità di esecuzione e tempi giusti nella circolazione della palla. Quando non cincischia con lo "strumento" tra i piedi riesce ad essere un giocatore determinante. Segna un gol da antologia. 7
 
Pandev
: migliora con il tempo come il buon vino dimostrando di essere un giocatore sulla via del completo recupero psico-fisico. Si posiziona tra le linee di difesa e centrocampo dei grifoni e fa male ogni volta che – palla al piede – punta la porta avversaria. Voleva segnare e caparbiamente ci riesce. 7
 
Hamsik
: gioca in surplace, sciorinando pregevoli dribbling ed intelligenti giocate. Altruista quanto basta cerca sempre di servire il pallone ai compagni liberi e meglio posizionati davanti alla porta avversaria. Si gode l'ennesimo gol segnato e gode per quelli messi in rete da Gargano e dagli altri compagni. Fluidità nel manovrare e sagacia tecnica e tattica caratterizzano la sua prestazione. 7
 
Cavani
: nei primi minuti dava l'impressione di essere ancora inceppato ma poi arriva il gol che cancella come un colpo di spugna titubanze ed imprecisioni. Segna l'ennesima doppietta ma avrebbe potuto servire un bel poker, però recriminare su due errori di misura (veramente centimetri) in una serata così sembra esagerato. 7
 
SOSTITUTI
 
Dzemaili
: si inserisce presto in partita ed ha gran voglia i ben figurare ma ormai l'incontro è già entrato nella fase stasi visto il rotondo risultato. 6
 
Fernandez
: si posiziona in difesa ma non deve dannarsi l'anima. 6
 
Lucarelli
: passarella finale. SV
 
 
Allenatore Mazzarri: La voglia di rifarsi della delusione è chiara fin dai primi minuti e con uno schiacciante 6-1 il suo Napoli mette alle corde il Genoa dominandolo in lungo ed in largo grazie ad una prova a dir poco perfetta. Ma quanto visto stasera se da un lato lascia ben sperare per il futuro, dall'altro rende ancora più amaro il risultato negativo di domenica scorsa ed i rimpianti per quello che poteva essere, ma tant'è! Comunque la squadra ha dimostrato carattere e compattezza oltre che una buona tenuta fisica. Dal punto di vista tattico Mazzarri ha di gran lunga vinto il confronto con il suo avversario che non è riuscito a tamponare la strapotere degli azzurri sia sulle corsie laterali che nella zona nevralgica del campo. Ciò ha permesso al Napoli – animato da un'immensa voglia di rivalsa – di reggere fin dal primo minuto le redini delle gara e di dominare l'avversario come poche volte si vede nel nostro campionato. La rotondità del risultato la dice lunga sull'andamento della partita che addirittura sarebbe potuta finire con un margine ancora più ampio. Il Napoli ha rilanciato la sfida? 7
 
Giovanni D'Oriano – Napolisoccer.NET 
 

Condividi
Articolo precedentePandev: “Sono contento di essere un giocatore del Napoli”
Prossimo articoloPallavicino (procuratore): “Pandev vuole continuare a vestire la maglia azzurra”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


17 Commenti

  1. Speriamo sia un punto di partenza x il 2012! Oggi abbiamo recuperato 2 punti dalle squadre in testa! Se giochiamo sempre con questa determinazione possiamo risalire tante posizioni!

  2. Non sono d’accordo su Campagnaro, che per me non è il migliore della difesa, bensì il peggiore dei 3, raggiungendo la sufficenza a stento.
    Per il resto, la palma del migliore se la contendono Zuniga (straripante), Hamsik (responsabilizzato) e Pandev (con i tenpi giusti).
    Cavani si è mangiato 2 gol fatti, ma bisogna pure dire che già dal ns. 3° gol, non volevamo infierire. Poi c’è stata la loro segnatura e ne abbiamo segnato altri 2. Quello di Zuniga,anche se bello e voluto, è stato abbastanza casuale.
    P.S.: come può una squadra, che ha prodotto più o meno lo stesso numero di palle gol sia con la Roma che con il Genoa, diventare da ridicola a tsunami dopo 4 gg.?

  3. Io che sopporto Mazzarri come il fumo negli occhi devo riconoscere che ieri sera ha indovinato il modulo giusto. Lui (Mazzarri) si accorto che Campagnaro non sta attraversando un buon periodo e ha tenuto Maggio più arretrato (praticamente una difesa a 4) Infatti Campagnaro sentendosi più protetto, dopo un inzio stentato, è ritornato quello che conosciamo.
    Ripeto il Mazzarri non lo digerisco ma quando si comporta da “allenatore”
    bisogna dargliene atto. Bravo mister.

  4. Vorrei aggiungere.
    Si conferma la certezza che se Cavani non si spompa nel fare il pendolo diventa il cecchino micidiale spauracchio delle difese avversarie.
    E i gol potevano essre addirittura 4.

  5. Beh, che dire…. se giocassero sempre così lassù ci saremmo noi e non juve e milan (alle quali abbiamo dato già una lezione di calcio in questo campionato). Dispiace tantissimo per i gemellati Grifoni ma avevamo fame di calcio spettacolare. Inoltre c’è da dire che loro erano proprio giù fisicamente ed è un pò colpa loro se il Napoli ha segnato a valanga…….

  6. Non x cercare il famoso pelo ma il terzetto in difesa anche stasera non mi ha tranquillizzato: ha ballato, si allargano troppo e il centro rimane sguarnito perche’ i due mediani devono correre x quattro contro i quasi sempre 4 centrocampisti avversari, mentre i due laterali sono quasi sempre in proiezione offensiva perche’ non farli avanzare alternativamente ? Note positive invece sono x le tre punte (anche x cavani non perche’ abbia segnato ma si è mosso ! al contrario della partita contro la roma) che quando attaccano la profondita’ sono WONDERFULL

  7. Partita indecifrabile: troppo scarso il Genoa.
    Risultato eclatante e pericoloso; DeTirchionis e Riccardino hanno acquisito la tranquillità per non operare sul mercato! Non aspettavano altro, invece siamo settimi e avremo tutte le gare imporatanti al ritorno in trasferta!

  8. tonino e marcodaroma avete praticamente detto quel che avrebbe dovuto essere il mio commento ..:)..aggiungo solo una cosa ….cavani è arrivato già a 14 gol stagionali tra campionato e champions per cui spero che si siano ricreduti tutti quei tifosi che lo criticavano , dicendo che non era + quello dell’anno scorso,ecc…
    forza napoli sempre!!

  9. A proposito: che significa per voi il doppio abbaccio di Cavani a Mazzarri dopo i gol.
    Per me Cavani ha la consapevolezza che non sta passando un buon momento di forma e che ma un allenatore, responsabile come Mazzarri, lo tiene in campo lo stesso difendendolo contro nemici esterni e “tifosi” ..ops nemici interni

  10. ieri sera abbiamo fatto anche i gol mancati con la roma… ci sono partite che vanno così. abbiamo fatto gol praticamente ad ogni tiro in porta fatto.
    C’è da dire che il genoa di ieri sera non era un avversario probante perchè demotivato e stanco; ma cmq la vittoria servirà a innalzare lo spirito e il morale di tutto l’ambiente.

  11. Dove sono tutti gli ipercritici scatenati dopo Napoli-Roma? Il calcio è fatto anche di eventi causali: un palo, un rigore dato o non dato e la partita cambia totalmente. Il Napoli anche con la Roma non aveva giocato male, però è andato tutto storto. Alla fine del campionato gli eventi fortunati o sfortunati più o meno si pareggiano e vengono fuori i veri valori della squadra. Con il recupero di Britos e soprattutto con l’arrivo di Vargas vedrete che le cose miglioreranno.

  12. Sono d’accordo con Gaspare al 100%. La difesa non e’ affidabile. Alterna grandi prestazioni a momenti di amnesia che finiscono per costare caro. Lo stesso dicasi per Gargano, croce e delizia di noi tifosi. Io dico che dovremmo seriamente fare un pensierino su Borja Valero (a me piace anche Facundo Piriz). Sarebbe come avere due Inler. Sono molto contento per Pandev che mi sembra veramente motivato.

  13. replico a Cavanigol, Cavani ha fatto altri 2 gol validi con la Lazio e con la Roma, quindi siamo ad un livello maggiore rispetto all’anno scorso, se si considera che quest’anno è Champions League non Uefa League.

  14. La partita di ieri mi è sembrato un allenamento,le palle in rete sono entrate come se si facesse un allenamento con una squadra di serie inferiore .Il merito è stato del Napoli o demerito del Genoa?Bhe,secondo me il Genoa è venuto a Napoli con la convinzione di perdere,certo era senza i migliori giocatori,anche il Napoli era senza Lavezzi ma la squadra aveva la carica giusta per vincere.Dopo i primi tre gol c’è stata una piccola reazione del Genoa ma si intravedeva che ci fosse stata una goleada .Il centrocampo del Napoli girava ,meno la difesa anche De Santis ha avuto uno svarione e questo segno dice tanto,perchè il Napoli avrà pur vinto ma questa pausa Natalizia arriva proprio in un momento che c’è stanchezza psitica da parte dei nostri calciatori .De Santis è coriaceo ma anche lui è uomo, e questo sicuramente è stato il prezzo per passare il turno della Champion.E’ il momento di godersi le vacanze nella speranza che si possa tornare in campo con la stessa tempra dello scorso anno e con un poco di fortuna in più che non guasta mai,poi verdemo Vargas ,speriamo sia pronto per giocare ,comunque Buon Natale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here