Osservatorio: Napoli-Juventus gara ad alto rischio

7
52

Condannate le violenze dei tifosi della Roma e del Catania
Napoli-Juventus, insieme al derby siciliano Catania-Palermo, in programma nella settima giornata di serie A del 19 ottobre, e ad altre gare delle serie minori, è stata considerata partita ad "alto rischio" (livello 2) dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, riunitosi oggi a Roma. Ora spetta al Casms, Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive, decidere eventuali limitazioni alla partecipazione dei tifosi. 
Sono invece state valutate ad "altissimo rischio" (livello 1) gli incontri: Sora-Formia e Paestum-Battipagliese.
L’Osservatorio in avvio di riunione ha anche censurato il comportamento di quei tifosi etnei che, nella trasferta a Reggio Calabria, si sono resi responsabili sia dell’aggressione di uno steward, che di un tentativo di raggiungere lo stadio sprovvisti di tagliando di ingresso, evitato solo grazie ai servizi di polizia disposti.
Riguardo all’aggressione dello steward – si legge nella determinazione dell’Osservatorio –  l’organismo collegiale ha appreso con soddisfazione dell’individuazione dell’autore da parte degli investigatori di Reggio Calabria, in collaborazione con quelli catanesi. L’Osservatorio ha inoltre stigmatizzato il comportamento dei tifosi romanisti che hanno danneggiato alcuni arredi del convoglio che da Siena li ha riportati nella capitale e, soprattutto, di quei supporter giallorossi che, nel tentativo di sottrarsi al controllo delle Forze dell’ordine, hanno tentato di investire alcuni Agenti della Polizia di Stato, al termine dell’incontro “Siena-Roma”, in un contesto di conflittualità. Analoga condanna ha riguardato l’aggressione dei tifosi potentini in danno di quelli del Perugia di ritorno dal capoluogo lucano.
I comportamenti di queste tifoserie saranno ora valutati dal Casms che deciderà in merito alle prossime trasferte.
Redazione NapoliSoccer.NET

 



7 Commenti

  1. Ma ogni anno si riuniscono per valutare partita per partita?
    dalle loro osservazioni pensavo che lo facessero solo il primo anno e poi nei successivi diffondono i bollettini dell’anno prima.

    Ma poi cosa valutano esattamente?
    – Quanto si voglio bene le tifoserie? (a no questo no …… altrimenti con il Genoa …..)
    – L’organizzazione? (a no trenitalia non vuole sapere niente …. se no deve rifare tutti i treni)
    – La sicurezza degli impianti? (penso di no altrimenti dovremmo vederle solo dalla tv le partite)

    Bh; come sono curioso ……… illuminatemi

  2. Non ci sarà bisogno di leggere le decisioni di Tosel per essere disgustati.
    Saranno certamente scandalose.
    Tosel ha già dimostrato di accanirsi solo con il Napoli.
    Quando si farà sentire il Calcio Napoli?
    Fino a quando potremo sopportare tutto ciò?

  3. Ieri i Romanisti ne hanno combinato un’altra!! Sono scappati ad un posto di blocco investendo quasi un poliziotto. Per non parlare degli altri che da Siena a Roma hanno sfasciato mezzo treno (costringendolo a 3 giorni di aggiusti e non come quella pagliacciata di Roma-Napoli quando il treno che passavano per distrutto il giorno dopo già era in giro per l’italia a fare il suo dovere).

    Per non dimenticare che a Catania hanno picchiato uno stuart.
    TOTALE 4 curve da chiudere!! FORZA TOSEL!!! Datti una mossa!!

  4. Ragazzi è inutile, se leggete bene l’Osservatorio ha valutato che i romanisti hanno rotto solo piccoli arredi del treno !!!!!! Quindi è facile intuire che non ne avranno conseguenze tanto loro non sono napoletani….!!!!
    KE RABBIAAAAAA !!!!!!!

  5. Signori cari io me l’aspettavo; prima o poi doveva succedere,che qualche treno venisse sfasciato veramente o che qualche gruppo di pseudo tifosi volesse andare comunque allo stadio senza biglietto.Aspetto con ansia qualche dichiarazione del sig.ministro e le decisioni del sig.Tosel.
    Aspettiamo le decisioni a riguardo.Presumo che non essendo coinvolta nessuna squadra del nord le decisioni sono uguali a quelle prese nei confronti del Napoli.Dobbiamo dimostrare a fine anno di essere il miglior tifo che c’è in Italia.Ogni nostro giocatore deve sentire il fiato dei sessantamila sul collo,solo cosi’ dovrà dare ogni partita tutto quello che ha,e anche di più.Forza e poi ancora forza Napoli.

  6. smettiamola !!!!!!!!!
    l’unica cosa da fare e sperare che arrivi qualche altro de laurentis che faccia nascere qualche giornale napolateno a tiratura nazionale o qualche televisione campana visibile su tutto il territorio con una propria testata giornalistica .
    questo è l’unico rimedio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here