Nicola Binda: “Il Napoli non è fuori dalla lotta scudetto”

1
37

Il simpatico e stimato caporedattore della Gazzetta dello Sport, Nicola Binda, ha parlato del Napoli in esclusiva a NapoliSoccer.NET. Per il redattore della rosea, il Napoli non è fuori dalla corsa per la Champions, neppure per la lotta al titolo. Di seguito l’intervista.
Il Napoli è fuori dalla lotta scudetto?
No, per due motivi: uno perché siamo ancora all’inizio e le distanze sono ridotte, due perché Milan e Juve, (le mie due favorite) non sono devastanti, anche loro hanno dimostrato di avere delle pause e delle frenate. Di queste pause il Napoli deve approfittare per ritornare in corsa per il titolo”.
 
Il Napoli può restare fuori dalla lotta Champions?

Purtroppo i posti sono solo tre. Deve gestire bene le sue forze, meglio di quanto non abbia fatto fino ad ora, a febbraio quando inizierà la Champions Mazzarri deve gestire bene il turnover”.
 
Come mai Mazzarri non ha saputo gestire bene il turnover?

Il Napoli ha 12-13 giocatori insostituibili, i rincalzi non sono stati all’altezza dei titolari. Ad esempio è impensabile sostituire con Fideleff uno dei tre dietro”.
 
Ma allora è stato sbagliato il mercato estivo?

No! Nell'ultimo mercato è stato acquistato Inler, risultato spesso un valore aggiunto. Purtroppo il valore di certi giocatori stranieri si vede, lo si vede solo esclusivamente quando scendono in campo, ad oggi per il Napoli è difficile trovare una valida alternativa ai tre tenori”.
 
Quanto è alto il rischio di vedere in televisione la prossima Champions?

Attualmente credo che sia basso, molto basso. Il Napoli deve solo gestire bene le forze su ambo i fronti e non deve neanche temere di fare la fine dello Shalke, che per arrivare alla semifinale di Champions, si salvò in extremis”. Contro la Roma sarà partita decisiva? “ Le partite decisive sono solo le ultime sei, quando i punti in palio sono pochi, ma quelli da recuperare sono tanti e tutti vogliono chiudere bene il proprio campionato”.
 
Come giudica il Campionato del Napoli fino ad ora?

Personalmente ho apprezzato di più il Napoli formato Champions, che quello italiano, in Europa gli azzurri hanno fatto delle partite incredibili, come a Monaco, Manchester o Villareal. E’ ovvio che il Napoli abbia puntato più alla Champions che al campionato”.
 
Come giudica l’anno solare del Napoli?

Il Napoli di De Laurentiis è stato una crescita continua, dopo aver toccato il fondo, quest’anno si è toccato l’apice. Il presidente ha preso il Napoli in C, anno dopo anno ha salito tanti piccoli gradini fino ad arrivare a quest’ultimo che è uno dei più grandi, portandolo lì in Champions. Suggerirei ai tifosi azzurri di non pensare al futuro, godersi il presente, guardare dove erano qualche anno fa e dove invece sono adesso”.
 
Cosa deve fare il Napoli a Gennaio?

Deve prendere due calciatori, uno che possa sostituire Cavani e Lavezzi, poiché ormai Lucarelli ha fatto il suo corso e poi un grande nome in difesa, anche se deve capire bene le intenzioni e gli stimoli di alcune riserve, come Mascara e Rinaudo”.
 
Vincenzo Capano – NapoliSoccer.NET

1 COMMENTO

  1. Da tifoso del napoli vorrei che non fosse così, ma ragionando razionalmente bisogna ammettere che sarà davvero dura recuperare i punti per la vittoria di campionato. E poi ci vorrebbe un pizzico di fortuna, che quest’anno è mancata totalmente.
    Forza Napoli e speriamo di finire almeno al terzo posto.

LASCIA UN COMMENTO