Posillipo tracima anche Catania, il migliore è Varga

0
21

POSILLIPO – CATANIA 10-7 (3-1; 3-3; 3-2; 1-1)

POSILLIPO: Negri, Janovic 2 (1 rig), Mattiello 2, Buonocore 1, Scotti Galletta 1, Bertoli, Gambacorta 1, Gallo 1, Baraldi, Zlokovic, Saccoia, Varga 2, Antonino ne. Allenatore: Silipo.
CATANIA: Volarevic, Giacoppo 1, Ninfa, Torrisi G., Palazzo 2, Milakovic, Trincali, Nikolic 3, Ervicella, Napoletano, Torrisi C., Cipov 1, Arnaud. Allenatore: Scuderi.
ARBITRI: Saeli e Meloni.
NOTE: uscito per tre falli Ninfa nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Posillipo 3/8, Catania 4/7. Spettatori 2.000 circa.

Con Zlokovic a mezzo servizio è Varga a caricarsi il peso di gran parte delle azioni offensive e così il Posillipo si libera del Catania ma la gara non è un monologo rossoverde: merito degli avversari che cercano l’impresa con tutte le forze e per tre tempi non si lasciano staccare nel punteggio. Davanti ai duemila di Casoria, i rossoverdi non perdono colpi e dimostrano anche di aver raggiunto una discreta fiducia nei propri mezzi: <Abbiamo gestito quando c’era da gestire e accelerato quando bisognava mettere il risultato al sicuro. C’è stata la solita parentesi di black out ma tutto sommato sono soddisfatto, anche se va migliorata la percentuale con l’uomo in più>. Il primo gol della partita è di Gallo in superiorità, nell’azione inaugurale. Risponde immediatamente Nikolic ma prima della fine del primo parziale, vanno a segno ancora Buonocore e Gambacorta. Non c’è Zlokovic, che Silipo manda in acqua solo nella seconda frazione: il montenegrino non si piazza ai due metri ma al perimetro per non rischiare colpi alla bocca, dopo l’infortunio di mercoledì scorso. Nel ruolo di centroboa si alternano Baraldi e Varga (nella foto), quest’ultimo autore di un’autentica prodezza a metà secondo tempo (5-2) e migliore in vasca. Subito dopo, un rigore di Janovic regala ai napoletani il massimo vantaggio (6-2) ma non per questo il match si mette in discesa: i siciliani non mollano niente e rientrano in partita con una doppietta di Palazzo (4-6). A Mattiello replica Nikolic, che si fa valere ai due metri: il Catania è sempre aggrappato al match, i napoletani puntano sulle conclusioni dalla distanza e così Janovic prima e Varga poi firmano il più tre alla fine del terzo round (9-6). Questa volta il vantaggio è sufficiente ai ragazzi di Silipo, che gestiscono ritmo e gioco nell’ultimo parziale, anche questo giocato senza Zlokovic.

Redazione NapoliSoccer.NET – (Fonte: C.N. Posillipo)

 

Condividi
Articolo precedenteChiellini, prima provoca i tifosi napoletani poi si scusa
Prossimo articoloMarino: “Ho la fiducia del presidente”
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

LASCIA UN COMMENTO