Cantone (ex Magistrato di Cassazione): “Il goal di Inler ha ripagato di per sé l’acquisto fatto”

0
156

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto l’ex magistrato in organico alla Cassazione, Raffaele Cantone che in una breve intervista ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da NapoliSoccer.NET: “Ho urlato al gol di Inler più di quando ho saputo che era stato arrestato Zagaria, il primo latitante della camorra. Durante la partita di Villarreal ero molto fiducioso, ma ad inizio partita la squadra di casa stava lottando tanto, stava disputando il match della vita per cui mi sono un po’ preoccupato. Gli azzurri poi, non stavano giocando ai livelli migliori. Credo che una squadra di calcio sia sempre un risultato positivo per la città. Mi piacerebbe che si riuscisse a creare a Napoli un vivaio perché è brutto sapere che molti ragazzi napoletani sono costretti a lasciare Napoli per poter emergere. Che calciatori come Di Natale non siano cresciuti a Napoli, fa pensare.
Credo che De Laurentiis abbia fatto una scelta intelligente facendo allenare gli azzurri fuori Napoli, sterilizzando anche determinati rapporti con ambienti non particolarmente positivi. Una piccola delusione l’ho avuta quando il patron ha detto che non avrebbe più acquistato calciatori napoletani.
Quest’anno sono stato al San Paolo solo un paio di volte, quando il Napoli ha giocato contro il Bayern Monaco e quando ha giocato contro la Juventus ed in entrambe le occasioni lo spettacolo è stato grandioso. Sono stato a Monaco ed ho visto lo stadio di Monaco che è davvero meraviglioso, ma sono affezionato all’idea di avere il San Paolo all’interno della città e non in periferia. Il Napoli sta ottenendo in campionato meno di quanto potrebbe ottenere perché la Champions ha influito tantissimo. Della rosa azzurra a me piace tantissimo Cavani, che fa spettacolo da solo e Lavezzi”.

Redazione NapoliSoccer.NET – foto tratta da internet



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here