Marino: “Vittoria che dedico a Salvatore Carmando”

4
25

Il direttore generale del Napoli, Pierpaolo Marino, intervenuto in sala stampa, ha commentato la vittoria degli azzurri, esordendo con una dedica molto particolare: “Questa vittoria la devo dedicare a Salvatore Carmando che ieri ha perso la sorella. Stamattina ha preso l’aereo alle 7 per venire comunque a darci una mano e dimostrare il suo amore al Napoli. Voglio dare pubblico atto di quanto amore ha questo personaggio per il Napoli oltre alle condoglianze che già gli abbiamo fatto sia io che il presidente De Laurentiis. La classifica non conta. Invece contano questi undici punti che sono un ottimo inizio, un punto in più rispetto allo scorso anno, il che vuol dire che stiamo applicando il verbo ‘migliorare’.
Denis ha fatto uno stacco imperioso e di agilità Un gesto tecnico bellissimo. Credo che Reja abbia studiato benissimo la partita e quando ha inserito Gargano, Denis e Russotto ha dato la svolta alla partita. Merito a chi fino ad all’ora aveva fatto sfogare il Bologna mantenendo lo 0-0 e poi a chi è entrato riuscendo a sbloccare il risultato”.
Sui tantissimi tifosi del Napoli presenti sugli spalti Marino ha commentato: “I napoletani sono come il cuore che continua sempre a battere e non si ferma mai. Sono venuti qui quei napoletani che lavorano lontano da Napoli e sono venuti con un impegno morale perché non essendoci purtroppo napoletani di Napoli loro volevano dare dimostrazione di affetto ed hanno tifato così come fanno gli Ultra’. Dopo Salvatore Carmando la dedica va a loro che sono la più bella immagine di Napoli, i napoletani che mostrano la bandiera della loro terra”.
Infine il direttore ha parlato del prossimo impegno del Napoli in Coppa Uefa con il Benfica: “Dobbiamo essere contenti perché questi risultati ci portano a giocare giovedì con il massimo convincimento. Loro sono molto esperti ma noi siamo una squadra che indifferentemente da chi va in campo ha sempre le stesse possibilità. Questi giocatori credo che la Coppa Uefa se la difenderanno coi denti perché hanno fatto tantissimi sacrifici. Questi uomini venderanno cara la pelle e sicuramente il Benfica se vorrà qualificarsi non dovrà fare una grande partita ma una partita straripante”.
Redazione NapoliSoccer.NET
 

4 COMMENTS

  1. Un solo Carmando,c’è un solo Carmando! Solo il cuore di un napoletano vero è in grado di dare tanto e perciò si è presentato ieri alla partita,grazie Salvatore!Non a caso era il pupillo ed il talismano del grande Diego,un altro col cuore grande come il suo!
    Tornando al nostro DS… caro Marino,la smetta di dire baggianate x cortesia. E’ chiaro a tutti,forse tranne a lei che se il Napoli non scende in campo con l’11 titolare,se la deve sudare di brutto la partita.Ma finchè troviamo l’Udinese spompata anch’essa dal turno di coppa,oppure il Bologna attuale….
    Non oso immaginare a ciò che accadrà se come mi auguro,passeremo il turno in coppa e di volta in volta dovremo affrontare squadre più attrezzate dell’Udinese e del Bologna. Mi sa che bisognerà tornare al supermercato a Gennaio e fare una buona spesa!

  2. sentite condoglianze all carmando uomo,e parte di una napoli buona che non sempre si evidenzia.colgo l’occasione per porgere le mie più sentite condoglianze per la perdita del padre ad un mio caro amico collega

  3. Sono contrario ad acquisti a gennaio che possano rompere questo magnifico giocattolo.Prendere un giocatore che viene e pretende di giocare per forza solo perchè ha un nome o un passato,non ha senso.Meglio avere questa rosa dove ognuno deve guadagnarsi il posto la domenica(escluso eccezioni),lo sò anch’io che non è il meglio ma sono sicuro che possono solo migliorare.Mi accontento di fare anche solo un punto in più dello scorso anno.

LEAVE A REPLY