Il Bologna ha voglia di riscatto, Napoli attento

0
13

I prossimi avversari: il Bologna di Arrigoni.

Il prossimo turno di serie A vedrà il Napoli contrapposto al Bologna. I felsinei, dopo un inizio incoraggiante (vittoria a S. Siro contro il Milan) sono reduci da tre sconfitte consecutive che pongono il tecnico Arrigoni a rischio esonero. Negli ambienti vicino alla società già si sussurrano i nomi di Novellino, Zaccheroni e Papadopulo come possibili sostituti.
Al Dall’Ara qundi il Napoli troverà un clima da ultima spiaggia ma l’avversario di certo non avrà il morale alle stelle, anche perchè, il tecnico, oltre a dover sopperire a problematiche croniche dovute al non perfetto assortimento della rosa, deve gestire anche l’emergenza assenze che soprattuto in difesa è grave.
Tatticamente Arrigoni dovrebbe disporre la sua squadra secondo il modulo 4-2-3-1. In porta, dovrebbe esserci ancora Antonioli (portiere esperto ma spesso distratto). Sulla linea difensiva Arrigoni dovrà fare a meno di Castellini (infortunato) e di Britos (squalificato) e potrà contare – come centrale di ruolo – sul solo Terzi (ex partenopeo) che nell’occasione dovrebbe essere affiancato dal greco Moras (fisico possente ma lento). Ad agire sulle corsie difensive laterali dovrebbero esserci a destra Zenoni (giocatore dinamico ma alquanto ruvido) ed a sinistra Bombardini (che ha caratteristiche molto offensive ma è poco propenso alla copertura).
A centrocampo il tecnico, fortunatamente, potrà contare sul rientro di Volpi (regista esperto bravo nel dettare i tempi di gioco) che affiancherà Mudingayi (mediano di copertura, dinamico ed in ottima forma) per formare una sorta di diga davanti alla difesa. Sulle corsie laterali invece dovrebbero essere schierati Valiani (dato per recuperato ma sono da valutare le sue reali condizioni) ed Amoroso (abituato a giocare centrale deve adattarsi in un ruolo non suo) con Adailton (preferito a Marazzina) dietro l’unica punta Di Vaio.
La partita per il Bologna appare difficile ma il Napoli sembra intenzionato a riproporre il turn over per risparmiare energie visto l’impegno infrasettimanale di Uefa e questo per i rossoblu potrebbe essere un vantaggio da sfruttare. Di certo la squadra di Arrigoni, sulla carta, presentarà una difesa non ben assortita con due centrali sicuramente non impenetrabili, ed un attacco dove pare evidente la mancanza di una punta forte fisicamente, in grado di mantenere alta la squadra. pertanto, la voglia di riscatto – secondo le dichiarazioni di tecnico e giocatori – dovrebbe essere l’arma in più per sconfiggere un Napoli che, nelle speranze dei felsinei , potrebbe aver già la testa a Lisbona.

Gianni Doriano
 

Condividi
Articolo precedenteArrigoni : “Col Napoli cerchiamo il riscatto”
Prossimo articoloCalcio: anticipo; Sampdoria-Juventus 0-0
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO