Bologna-Napoli: cifre e curiosità

0
15

Domenica allo stadio Dall’Ara, il Bologna di Arrigoni, a rischio panchina, ospita il sempre più convincente Napoli di Reja.
Dando uno sguardo alla classifica si nota come le due squadre in esame abbiano stati di forma opposti: da un lato un Bologna poco reattivo con soli 3 punti racimolati in quattro giornate, dall’altro un Napoli cinico ed in palla che ha collezionato ben 8 punti in quest’inizio di torneo. Il neopromosso Bologna ha perso entrambe le gare casalinghe contro l’Atalanta alla seconda giornata e l’Udinese mercoledì scorso, senza segnare neanche una rete. L’ultima marcatura per gli emiliani risale all’esordio di campionato a S.Siro con il Milan dove si impose per 2 a 1 (secondo gol di Valiani al 78’) e da allora son passati 282 minuti. Se consideriamo anche il finale di campionato 2004/05, ultimo campionato di serie A del Bologna, vediamo come i felsinei sono in serie negativa relativamente alle gare interne da 11 partite, 9 di quella stagione più le 2 dell’attuale. L’ultima vittoria del Bologna in serie A, tra le mura amiche, risale al 3 febbraio 2005 quando vinse il derby con il Parma per 3 a 1. Arrigoni dovrà darsi da fare per andare a punti contro un Napoli che viaggia con il vento in poppa dopo la vittoria casalinga di mercoledì sera con il Palermo.

Andando ad analizzare le statistiche che caratterizzano la gara Bologna-Napoli riscontriamo che questa partita manca in serie A dalla stagione 2000/01 quando il Bologna vinse 2-1 con doppietta di Signori, mentre il gol del momentaneo pareggio azzurro fu firmato da Edmundo. Considerando anche gli incontri avvenuti in serie minori, l’ultimo precedente risale all’anno della recente promozione dei partenopei nella massima serie: 3-2 per il Napoli (Domizzi 9’, Maldonado 25’, Calaiò 38’, Marazzina (B) 57’, 72’) nel campionato di B 2006/07. Il penultimo incontro avvenuto in A è stato disputato nella stagione 1997/98 che, come quella 2000/01, si concluse con la retrocessione del Napoli. In quella gara ci furono diversi svarioni difensivi che portarono ad un incredibile 5 a 1 per i padroni di casa con reti di Goretti (N), Baggio R. 3 (B), Andersson K. 2 (B). Facendo un salto agli albori di queste sfide sotto le due torri, la prima assoluta in serie A a girone unico risale alla stagione 1929/30 dove il Napoli perse 3 a 1 con reti di A. Pilati (B), Maini (B), Schiavio (B), Buscaglia (N). Per ben 10 partite consecutive si ha la vittoria dei bolognesi, ma tale andamento positivo calerà negli anni a seguire. Il resoconto finale di queste sfide in serie A in casa degli emiliani, stabilisce un totale di 50 incontri disputati con 27 vittorie del Bologna, 12 pareggi e 11 vittorie del Napoli. Le reti totali sono 139, delle quali 87 dei felsinei e le restanti 52 sono dei partenopei. Dalle cifre dette si ricava facilmente che la media di reti è molto elevata: 2,8 a partita.

Dal confronto tra gli andamenti degli allenatori si vede come settembre sia opposto per Arrigoni e Reja, che si incontrano per la seconda volta dopo un Messina-Genoa, terminato a reti bianche, della serie B 2001/02. Il tecnico dei rossoblù ha in settembre e dicembre i mesi neri dove raccoglie mediamente 1,19 punti a partita. Reja, viceversa, ha a settembre una media di 1,56 punti a partita che è la più alta da lui ottenuta nei mesi di campionato. Da segnalare, inoltre, che Reja a Bologna ha sempre vissuto gare con molte reti.

Gli ex dell’incontro sono 3: Daniele Daino e Claudio Terzi tra le fila rossoblù; Samuele Dalla Bona per i napoletani.

Queste le quote della partita:
BWIN: Bologna 2.50 – X 2.95 – Napoli 2,75;
UNIBET: Bologna 2,55 – X 2,95 – Napoli 2,75.

Massimo Di Vito – Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO