Bigon (ds Napoli): “Tre punti importanti per fare un passo in classifica. Sul mercato siamo sempre attenti”

12
17

bigon05

Il direttore sportivo Riccardo Bigon, intervenuto in sala stampa ai microfoni di Radio Marte, ha rilasciato alcune dichiarazioni raccolte da NapoliSoccer.NET: “I 4 o 5 punti che ci possono mancare in classifica vanno giustificati con l’impegno della Champions ma anche con qualche partita in cui non ci è girata proprio bene. Oggi era importante fare i tre punti per fare un passettino in avanti in classifica e rimanere ad avere nel mirino le posizioni importanti. 

L’Inter? Parlare degli altri faccio fatica, parlo già poco delle cose nostre figuriamoci parlare degli altri.
Questo è un passetto avanti verso una ambientamento ed una motivazione per conoscere i giocatori che sono arrivati da poco. Sono calciatori che hanno bisogno di un po’ di tempo, come Inler, perché giocare a Udine e giocare a Napoli non è la stessa cosa, la pressione qui fai fatica a gestirla ed i tifosi questo l’anno capito e infatti oggi sono stati vicini alla squadra.
Il Pocho è un fenomeno, in quest’ultima stagione sta trovando la sua maturità ed oggi ha meritato la fascia di capitano, anche per quello che da durante la settimana. E’ un ragazzo che ha trovato il suo equilibrio interiore.
Al di la del risultato i nostri giovani difensori mi erano piaciuti già con il Chievo, dove poi abbiamo preso gol solo per uno svarione. Questa sera hanno fatto un’ottima partita e sono sicuramente promossi, li vediamo crescere giorno per giorno e questa è la cosa più importante.
La vera differenza è come oggi i ragazzi si approcciano a questi impegni, con lo spirito giusto, la convinzione ed il rispetto per l’avversario cosa che quando sono arrivato qui ancora non avveniva. In questi due anni questo aspetto è stato migliorato, oltre al valore della rosa che è cresciuto. Con il Villarreal ci stiamo preparando nel modo giusto. Sono straconvinto che il Bayern Monaco farà la sua parte, anche per il blasone della squadra che è di elevato profilo, il problema è che giocano a Manchester dove loro sono all’ultima spiaggia, quindi noi dovremo cercare di fare la nostra partita.
Il mercato? Non dipende molto dal risultato di mercoledì perché passare il girone vuol dire semplicemente andare al turno successivo e la possibilità di fare due partite alla grande con la miglior formazione. La società ha dimostrato in questi anni di essere lucida nelle scelte a prescindere da come andranno certi risultati.
Il nostro lavoro è quello di riuscire a sapere tutto, quindi siamo sempre in viaggio e poi sui giocatori che risultano più adatti cerchiamo di andare a stringere. Ora Micheli è in Sudamerica e fa parte della normale routine per cercare talenti”.
Redazione NapoliSoccer.NET

12 Commenti

  1. premesso che anche x me acquisti come santana fideleff chavez non hanno alcun senso,specie quando si devono fare diverse competizioni,poi mettici qualche infortunio…se l’anno scorso avevamo la rosa di 11 titolari quest’anno c’è l’abbiamo di 9…comunque le campagne acquisti sono diventate come gli ovetti kinder…basta pensare che il chelsea 50 mln x torres 2 gol in quasi 3 anni….a barcellona non si ricordano nemmeno più di aver acquistato sanchez 45 mln…c’è ne sarebbero molti altri…..di fuoriclasse al mondo c’e ne saranno al massimo 5..o 6 e chi c’è l’ha se li tiene…..

  2. Secondo me il settore che va potenziato è il centrocampo con un grande giocatore che sappia tenere la palla e difenderla dagli attacchi degli avversari. E’ questo che manca al Napoli che è fortissimo quando gioca a tutta velocità, ma quando deve tirare il fiato perchè in vantaggio e cala il ritmo diventa vulnerabile proprio perché piuttosto debole a centrocampo. Inler secondo è stao molto inferiore alla aspettative.

  3. tony analisi giusta….bigon avete già riempito la panchina di polpi…quanti ne avete in serbo ancora per il napoli???…nn solo fiedeleff nn è adatto per il napoli , ma nemmeno fernandez…scandaloso …si è fatto saltare come un bimbo da un attaccante del lecce di cui nn ricordo il nome ma sicuram nn messi,sul 3-0 per il napoli…..la differenza , la vera differenza è che gli altri prendono nocerino a parametro zero….noi prendiamo santana a parametro zero, dzemail a 9 mln ma stiamo sckerzando??? nocerino vi faceva schifo???..incompententi!!!

  4. cavanigol bastasse che la società si decidesse a prendere primo un ds esperto senza nulla togliere a bigon che è molto giovane e non ancora pronto x certe piazze…sono convinto che un pantaleo corvino (x farti un esempio)vicino a questi ragazzi affiancherebbe gente già affermata e di discreta esperienza europea poi un allenatore con visuali un pò più ampie che quando commette degli errori lo ammette senza fare tante tarantelle soprattutto con la stampa buttando la carne in bocca ai lupi….sono tutte quelle piccolezze che un club come il nostro li avrebbe dovuto già risolvere….senza spendere nemmeno chi sà cosa…poi amico caro noi siamo solo spettatori paganti…eccome…

  5. bravo francesco….mi dispiace ammetterlo …ritenevo il buon marino inadatto per il napoli ma mi devo ricredere…9 titolari su 11 sono ancora suoi…ma ci rendiamo contto????…io mi incazzo solo al pensiero che la rubentus per 10 mln ha preso vidal noi per 9 dzemaili…..il milan ha preso nocerino a parametro 0 noi santana e donadel…poi abbiam regalato santacroce al parma prendendo fiedeleff…ma bigon cosa avete visto in questo calciatore e in fernandez ???…. sono scandalosi…ma ke minkia vedete

  6. A 40 si è giovani? Bigon ha l’età giusta! Poi per piacere vediamo le cose per bene. Diciamo che oggi in tutte le squadre il mercato va fatto secondo due criteri: 1) economico; 2) in funzione delle esigenze dell’ allenatore che è diventato ormai un manager in tutto e per tutto. Fideleff è acerbo per la serie A, Fernandez una buona riserva. Su Santana penso che non ci siano attenuanti…è una zuppa… molto meglio Mascara!

LASCIA UN COMMENTO