Calcio: In Brasile torturato e ucciso un calciatore

1
28

Un giocatore di calcio brasiliano, Thiago Jotta da Silva, e’ deceduto ieri in un ospedale di Rio de Janeiro, sei giorni dopo essere stato aggredito, torturato ed infine ferito a colpi d’arma da fuoco da tre uomini in un campo di calcio. Secondo la polizia mandante del delitto sarebbero l’ex compagna. Prima di soccombere, da Silva – difensore del club di seconda divisione Estacio de Sa – e’ riuscito a raccontare alla polizia di essere caduto in una trappola lo scorso giovedi’ sera, poco dopo aver discusso con la sua ragazza, Alyne Padula, della fine della loro relazione. L’ex giocatore del Vasco de Gama, 25 anni, sarebbe stato sopraffatto da tre persone (tra le quali un membro della polizia militare) amiche della zia della ragazza. Questi, dopo averlo ammanettato, lo hanno picchiato e torturato. Quando ha tentato di fuggire e’ stato colpito da tre proiettili. Sia la ex fidanzata che la zia sono state arrestate come mandanti del delitto.

 

Fonte: (ANSA). 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO