Ancora calcioscommesse? Stavolta si indaga a Bari

0
14

Le mani della mafia su tre partite del campionato di serie A e una di coppa Italia. E’ quanto sospetta Antonio Laudati, procuratore capo della procura della repubblica di Bari. In merito all’indagine dei Carabinieri del reparto operativo, quattro partite del bari dello scorso campionato sarebbero state truccate dal clan Parisi, attraverso tre calciatori della società biancorossa che al momento risultano sospettati, ma che non sono ancora indagati.
Le gare finite nel mirino degli inquirenti sono Bari-Livorno 4-1 di coppa Italia, Parma-Bari 1-2, Bari-Chievo 1-2 e Bologna-Bari 0-4 di campionato.
A segnalare il flusso anomalo di scommesse è stato il bookmakers austriaco Sky Sport 365, quello che ha collaborato con l’inchiesta di Cremona. Nel mirino la partita di coppa Italia giocata a dicembre del 2010, quando ci fu un flusso di puntate di decine di migliaia di euro alla fine del primo tempo su Bari-Livorno, che si era conclusa 1-0 al 45’.
Per i tre calciatori del Bari presto potrebbe arrivare una convocazione in Procura, dove saranno ascoltati, al momento, come persone informate sui fatti, visto che non risultano indagati.
 
Fonte: resport.it (foto tratta da internet)

Condividi
Articolo precedenteNapoli – Lecce: i cinque giorni di Mazzarri
Prossimo articoloA Lavezzi il Tapiro di Striscia la notizia
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO