Il Casms cancella una festa di sport!

11
16

Come già ampiamente anticipato ieri da Napolisoccer.NET, la gara Genoa-Napoli sarà inibita ai tifosi ospiti attraverso una serie di provvedimenti tra cui la vendita dei tagliandi ai soli residenti in Liguria. Di seguito potrete leggere sia le motivazioni del Casms (susseguenti alle segnalazioni dell’Osservatorio) che la tipologia dei provvedimenti che saranno attuati.

Eliminazione del ‘settore ospiti’ e possibile riutilizzazione dello stesso per favorire la presenza allo stadio di particolari categorie di spettatori (famiglie, studenti, ecc… NdA). E’ questa la determinazione con cui il Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive (Casms) ha praticamente cancellato dal campionato italiano di serie A una delle più belle feste tra tifosi di due squadre. Il gemellaggio tra le tifoserie di Genoa e Napoli è sempre stata una delle feste più attese dai tifosi delle due squadre ed in passato ha regalato momenti di grande emozione e spettacolarità. Basta solo pensare alla festa promozione all’ultima giornata di campionato di serie B nel 2007 allo stadio Marassi di Genova. 
Il Casms ha deciso sulla base delle informazioni comunicate dall’Osservatorio  già trasmesse alle autoritaà provinciali di Pubblica Sicurezza e per Genoa-Napoli in programma il 5 ottobre ha disposto la vendita di un solo biglietto per spettatore nella regione Liguria, ai soli residenti, con conseguente divieto di diffusione, vendita e cessione al di fuori della stessa.

Redazione NapoliSoccer.NET

11 Commenti

  1. Per favore levate quegli analfabeti di torno, non è possibile che una festa di calcio e sport venga trasformato in un incontro ad altro rischio.Io sono stanco di questo 2 pesi e 2 misure.io voglio solo calcio e non analfabeti che diventano i giudici di tutto!Presidente fatti sentire, basta essere denigrati x niente.

  2. Ieri sera a porta a porta hanno fatto di nuovo una chiavica Napoli, il Napoli e i Napoletani, girando la telecamera chi c’era? Il ministro maroni e rossella sensi. Per me è tutto chiaro!!!

  3. si, non ci vogliono, l’unico modo x farci uscire dalla scensa è denigrarci..ma noi siamo forti, adesso la quiestione diventa sociale non solo sportiva!è ora di dire basta!è ora di smetterla con questo skyfo.

  4. non ci voglio credere
    è assurdo
    questa volta lo hanno fatto appositamente per farci un torto.

    dobbiamo ribellarci.
    ho scritto alla gazzetta
    scriviamo a tutti ragazzi

    scriviamo al corriere gazzetta repubblica corriere della sera

    tutti i quotidiani più famosi

    urliamo il nostro disdegno per questa decisione semplicemente ridicola.

    forza ragazzi

    urliamo!!!!! non se ne può più!!!!

  5. Peccato che non vi posso allegare le foto da me scattate durante e dopo la festa della promozione del Napoli in serie A ottenuta a Genova con i nostri fratelli Genoani.
    Per caso qualcuno di voi conosce l’indirizzo di posta dell’osservatorio o del Casms così li documento io
    Ormai c’è solo pregiudizio e razzismo nei nostri confronti e non si rendono conto delle gaffe che fanno…
    Forse ci temono w il calcio no all’anticalcio

  6. Ragazzi scusate un attimo. Ma per i fatti di Roma il Napoli non aveva avuto un anno di divieto delle trasferte?? Quindi che questa partita sia considerata o meno ad alto rischio ci sarebbe il fatto che, per via di quel divieto, cmq noi non potremmo comprare i biglietti… Vi trovate??
    La decisione è SCANDALOSA ma dire che Genoa Napoli non sia una partita a rischio cmq non risolverebbe nulla dato il divieto per i napoletani di andare in trasferta.

  7. Ma lasciate perdere….Primo o poi si stancheranno di parlare…Pensavo una cosa,vistogli ottimi rapporti che ci sono con la tifoseria genoana,chidiamoci di portare loro oltre alle loro bandiere e sciarpe anche quelle azzurre del Napoli e cosi’ faremo anche noi nella partita di ritorno? Che ne pensate?
    A proposito di quel tifoso della Reggina accoltellato a Roma non si sa niente?

  8. Forse ai più (quelli che comandano nel calcio) darebbe fastidio vedere i tifosi del napoli e del genoa dare una lezione di civiltà sportiva. Noi dobbiamo solo essere quelli che danno botte, sfasciano treni e distruggono tutto. Roma Napoli: nessuno scontro con i romanisti, Nessun, e sottolineo,Nessun treno distrutto. Grazie Osservatorio, grazie Casms o come c…. si chiama, grazie vertici del calcio, Forse la festa di promozione è stata una pagina troppo bella di sano tifo e civiltà e va cancellata. Forza Napoli, Sempre e Ovunque!

LASCIA UN COMMENTO