Napoli-Palermo: cifre e curiosità

2
29

Gli azzurri sono già proiettati alla partita con il Palermo, in programma mercoledì alle 20.30 al San Paolo, valida per la quarta giornata di campionato. Il Napoli viene da un inizio di campionato brillante che gli ha permesso di collezionare ben 5 punti contro squadre di alto rango quali Roma, Fiorentina ed Udinese. Lo stesso discorso può essere fatto per i siciliani che, dopo il debutto con sconfitta al Friuli di Udine, si sono rifatti con le due vittorie su Roma e Genoa probabilmente anche grazie alla ‘cura’ Ballardini. Passiamo dunque all’analisi statistica di Napoli-Palermo in campionati di serie A.
L’ultima gara, risale al 30 marzo 2008, prima gara del ‘Colantuono bis’, persa dai rosanero all’ultimo minuto a causa di un errore della difesa dal quale scaturì il gol di Hamsik imbeccato da Sosa e Lavezzi. Il Napoli trovò la settima vittoria stagionale in casa, sotto i riflettori, confermando la legge dello scorso anno del Napoli ‘bello di notte’.
Sarà la sedicesima trasferta per i siciliani sul campo del Napoli dove, oltre a 3 pareggi, hanno colto un’unica vittoria 57 anni fa e 11 sconfitte. Si nota come più del 70% degli incontri abbiano visto il Napoli vincitore. Continuando con le statistiche, riportiamo che su 40 reti il Napoli ne ha siglate 36 mentre non sono mai stati assegnati calci di rigore.
La prima volta il Napoli ci andò giù pesante: il 18 giugno del 1933 vinse la partita 5-0. Dopo soli sei mesi riuscì ad essere ancora più incisivo: il 2 dicembre del 1934 Napoli-Palermo terminò 6-0 (26′, 38′ Sallustro, 46′ Ferraris II, 60′ Vojak, 63′ Ferraris II, 86′ Rivolta) e questa partita è stata quella con più gol e più scarto. I primi sei incontri furono a senso unico perché il Napoli ottenne altrettante vittorie realizzando 22 reti senza subirne alcuna. Alla settima partita arrivarono i primi gol rosanero e la prima ed unica vittoria dei siciliani in casa del Napoli. Era il 2 dicembre del 1951 e Napoli-Palermo finì 2 a 1 per gli ospiti che aprirono le marcature con Bronée al 20’, momentaneo pareggio di Todeschini al 48’ e gol vittoria di Giaroli al 56’.
Se non si considera la scorsa stagione, il Napoli ha battuto l’ultima volta il Palermo il 17 novembre del 1968 con un 1-0 siglato Sivori. Da allora due pareggi (0 a 0 nel 69-70, 1 a 1 nel 72-73) e la vittoria dello scorso campionato.

Curiosità: ben cinque calciatori mercoledì sfideranno la squadra della propria città, tre dei cinque militano nel Palermo (Antonio Nocerino, Ciro Capuano e Giulio Migliaccio); per quanto riguarda il Napoli invece, i palermitani in squadra sono due (l’ex rosanero Leandro Rinaudo e Salvatore Aronica).

Queste le quote della partita:
BWIN: Napoli 1.85 – X 3.15 – Palermo 4,15;
UNIBET: Napoli 2,05 – X 2,90 – Palermo 3,85.

Redazione NapoliSoccer.NET

2 COMMENTS

  1. Senza Lavezzi la vedo molto dura. Due settimane di stop sembreranno una eternità!!! Zalayeta non è ancora in condizione, dopo 45 minuti non ce la fa più. Pia è apparso molto incerto ed insicuro contro l’Udinese. Maggio non giocherà. Denis ha classe e tecnica ma corre poco. L’unico che può far salire un po’ la squadra è Gargano. In difesa poi sono troppo disattenti.
    Ho scritto quelli che credo siano i maggiori difetti del Napoli sperando di esorcizzarli ed ingabbiarli in questo post. Sono superstizioso. 🙂
    Speriamo bene e Forza Napoli!!!!

  2. ABBIAMO ANKE RUSSOTTO KE PUò ESSERE UN BUONA SCELTA DA AFFIANCARE A DENIS O ZALAYETA. SU PIà TI DO RAGIONE NN DOVREBBE MAI PARTIRE DA TITOLARE NN DIMENTICHIAMOCI KE L’ANNO SCORSO X METà CAMPIONATO FACEVA LA PANCHINA A TREVISO .MAGGIO SECONDO ME RIENTRA E ANCHE SE NN DOVESSE FARCELA ABBIAMO ANCHE MANNINI KE A UDINE L’HO VISTO IN MANIERA MOLTO POSITIVA.PER QUANTO RIGUARDA LA DIFESA CREDO KE TI STAI SBAJANDO APPARTE SANTACROCE KE è IN UN MOMENTO NO (TROPPO NERVOSO) DIREI KE SI STANNO COMPORTANDO BENISSIMO 3 GIORNATE 2 GOAL CON UN CONTINI A MIO AVVISO DA NAZIONALE ATTUALMENTE…….CMQ SEMPRE FORZA NAPOLI

LEAVE A REPLY