Atletica: Chambers “trattato come un lebbroso”

0
29

Continua la guerra tra Dwayne Chambers e la Federatletica britannica. Il velocista, avendo superato lo scoglio dei trials di Sheffield, ha ottenuto la qualificazione ai prossimi Mondiali indoor in programma a marzo a Valencia. Ma la Uk Athletics si oppone a causa dei problemi di doping avuti nel passato da Chambers (due anni di squalifica dopo essere stato trovato positivo al tetroidrogestrinone ai Mondiali del 2003). Oggi Chambers, in un’intervista al tabloid “The Sun”, sfoga tutta la sua rabbia contro i vertici federali: «Mi trattano come un lebbroso. Mi è stata accollata un’etichetta terribile, ma la gente deve sapere che sono pulito. È vero, ho sbagliato. Ma ho pagato la mia pena e ora sono cambiato. Gli altri hanno il diritto di riprendere la propria vita una volta che hanno scontato la loro punizione. Perché a me non è permesso riprendermi la mia?». La Uk Athletics ieri aveva annunciato di avere accettato il risultato dei trials di Sheffield, convocando Chambers in nazionale, solo perché, in caso contrario, il velocista aveva minacciato di fare causa. I dirigenti gli rimproveravano, fra l’altro, di prendere il posto di giovani promettenti pur sapendo che, in virtù dei regolamenti del Comitato Olimpico Britannico, le porte delle Olimpiadi di Pechino sono per lui chiuse a causa del suo passato di dopato. Ma Chambers è spinto dalla voglia di dimostrare di essere in grado di vincere anche da pulito: «Ho molto da provare, le mi gambe parleranno per me. Per il momento sto facendo tutto da solo. Mi alleno in un parco, senza allenatore. Immaginate che tempi potrei fare se tornassi alle piste con un coach».

 

Fonte: Corrieredellosport.it

Condividi
Articolo precedenteBudel: “Con il Napoli sarà una partita difficilissima”
Prossimo articoloCalcio: Blatter “mondiale 2010 su prati artificiali”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO