Champion’s League, le avversarie del Napoli: Villareal

0
43

La doppia sfida con il Villareal può essere considerata una vera e propria rivincita, a distanza di pochi mesi infatti il Napoli ritrova sulla sua strada la stessa squadra che l'ha eliminata dalla edizione 2010/2011 dell'UEFA Europa League .
Anche il Villareal, come il Bayern Monaco, è reduce dagli spareggi; dopo aver subito una sconfitta contro l'Odense, modesta squadra danese, per 1-0, gli spagnoli hanno ribaltato il risultato vincendo in casa per 3-0 con una doppietta del giocatore che il presidente de Laurentiis vorrebbe per il suo Napoli: Giuseppe “Pepito” Rossi.
Si tratta di una squadra emergente, non ha una grandissima tradizione e il palmares degli spagnoli è pressoché vuoto, hanno solo vinto (due volte, è un record), la coppa Intertoto. In compenso si tratta di una squadra molto ben attrezzata, che disputa la massima serie spagnola da una quindicina d'anni e che negli ultimi anni ha raggiunto piuttosto spesso buoni piazzamenti in Europa, nelle cinque partecipazioni alla UEFA Europa League (2 semifinali, l'ultima proprio la scorsa stagione persa contro il Porto, poi vincitore della coppa) e nelle due partecipazioni alla Champion's (una semifinale). Il miglior piazzamento nella Liga arriva nell'annata 2007/2008 in cui la squadra del “sottomarino giallo” chiude al secondo posto dietro il Real Madrid.
I numeri della stagione passata:
Dopo aver guidato a lungo il gruppo delle “normali”, il Villareal si è fatto sfilare il terzo posto in classifica dal Valencia chiudendo la stagione quarto a 62 punti, a 9 dalla squadra valenciana.
18 vittorie e 12 sconfitte, 54 reti realizzate, settimo attacco della Liga e 44 reti subite, il Villareal ha un organico di tutto rispetto in cui primeggiano oltre al già citato Giuseppe Rossi, il brasiliano Nilmar, il centrocampista spagnolo Borja Valero, il portiere Diego Lopez, il difensore Cristian Zapata, ventiquattrenne ex Udinese e Carlos Marchena, campione del mondo lo scorso anno con la maglia rossa della nazionale maggiore.
Nella finestra estiva di mercato, il Villareal ha ceduto Santi Cazorla al Malaga per 21 milioni di euro.
La squadra del “sottomarino giallo” disputa le partite casalinghe allo stadio “Madrigal”, una struttura costruita 88 anni fa, nel 1923 ma aggiornata quando la squadra ha raggiunto per la prima volta la Champion's League, nel 2005. Lo stadio è dotato di ogni tipo di comfort e può ospitare fino a circa 35.000 spettatori .
Le gare tra Napoli e Villareal si disputeranno il prossimo 27 settembre (al San Paolo) e il 7 dicembre (al Madrigal).

Domenico Infante – Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteChampion’s League, le avversarie del Napoli: Manchester City
Prossimo articoloNuovo sopralluogo dei tecnici al San Paolo
Napoletano, scrittore, impara a leggere prima di riuscire a dire "a cuoppo cupo poco pepe cape, poco pepe cape a cuoppo cupo" e tutti gli altri scioglilingua in napoletano che gli insegnava suo padre. La passione per il calcio risale al nonno paterno del quale porta il nome.

LASCIA UN COMMENTO