Club bulgaro penalizzato per striscione razzista

2
6

In Italia sarebbe strage di punti
La Federcalcio bulgara ha multato la squadra del Botev Plovdiv per un striscione ”dal contenuto razzista” esposto dai tifosi nel corso di una partita giocata contro il Levski Sofia il 17 agosto scorso, è quando si legge in una nota dell’Ansa. D’accordo con l’Uefa, la Federcalcio ha inflitto al club un’ammenda di 19.173 euro e una penalizzazione di tre punti in classifica. Inoltre il Botev giochera’ la prossima partita di campionato contro il Belasitsa Petrich a porte chiuse. Nella passata stagione – si legge ancora dall’Ansa – il Botev ha gia’ giocato tre gare senza pubblico a causa di alcuni episodi violenti provocati dalla propria tifoseria durante due partite. Attualmente, a cinque giornate dell’inizio del campionato bulgaro, il Botev e’ a due punti in classifica e rischia la retrocessione.
Nel campionato italiano sarebbe una strage di punti se solo si volessero penalizzare i club i cui tifosi espongono striscioni o cantano cori di natura razzista contro i napoletani e più in generale contro i meridionali, come successe, ad esempio, nella partita dello scorso campionato a San Siro con l’Inter.
Redazione NapoliSoccer.NET



2 Commenti

  1. commento finale indubbiamente vero, ma anche noi quante partite a porte chiuse dovremmo giocare?
    secondo me si dovrebbe iniziare davvero a seguire queste “semplici” regole, magari qualcosa cambia effettivamente

  2. Certo e´triste vedere che in Bulgaria le piu´elementari regole civili vengono fatte rispettare, e in Italia (*** No politica ***), si debba assistere ad indegne manifestazioni, atte a denigrare il sud , e chi non ha il loro stesso colore della pelle
    (*** No politica, Grazie ***)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here