Marek Hamsik: “Mi sento napoletano e ne sono felicissimo”

5
40

Hamsik07Il centrocampista del Napoli Marek Hamsik è stato intervistato dal quotidiano La Repubblica, rilasciando alcune dichiarazioni sintetizzate da NapoliSoccer.NET: "La Lazio ha il miglior rendimento in trasferta fin ora, e arriva al San Paolo come capolista. Quindi bisogna stare attenti e concentrati, per le grandi doti tecniche che possiede. Nella squadra di Reja ci sono calciatori di qualità, e se Klose non gioca, allora quello che più mi preoccupa è la presenza di Hernanes, bisognerà tenerlo d'occhio molto da vicino, per fermarlo. Ma nonostante tutto, siamo in vantaggio perchè abbiamo dalla nostra parte il calore del pubblico, che ci spingerà al massimo. Io mi sento napoletano, perchè ormai sono cinque stagioni che sono a Napoli, e ne sono felicissimo. Napoli è la mia seconda casa. Oltre al buon rapporto con i compagni, il mister e i tifosi, funziona tutto bene anche con il presidente De Laurentiis, mi è sempre venuto incontro e l'ho trovato disponibile, quando ce n'è stato bisogno. E a breve ci sarà un incontro per rinnovare il contratto. Il giorno non lo dico, ma prima di Natale succederà. Contro il Manchester è una sfida a cui l'intera città di Napoli tiene in maniera particolare. Ci sono delle aspettative enormi, ed è normale che per i tifosi sia la partita dell'anno, e sicuramente può diventarlo anche per noi calciatori. La metto tra le cinque più prestigiose della mia carriera, sugli stessi livelli di quelle che ho giocato ai Mondiali. La sosta mi ha fatto bene, dopo un periodo in cui avevo giocato tantissimo. Adesso ho avuto due settimane intere per allenarmi, senza viaggi e mi sento carico. E' vero che da un bel po' che non segno, però essere giudicato solo per i gol, non trovo sia una cosa giusta, anche perchè li ho sempre segnati, ma nonostante tutto sono tranquillo e sereno e i miei goal arriveranno presto spero in campionato e in Champions. Nella competizione Europea stiamo facendo il massimo e abbiamo giocato alla pari con tutti gli avversari. L'unico rimpianto è per l'inizio della gara contro il Bayern, in cui il Napoli ha subito un po' troppo. Ma all'Allianz Arena non è capitato solamente a noi. Siamo un gruppo in crescita e per essere all'altezza delle migliori ci occorre un po' di esperienza, e la Champions ci aiuterà a farne tanta. In campionato forse potevamo fare qualcosa in più e avere una posizione ancora migliore. Ma la classifica è molto corta, per la lotta al vertice il discorso è aperto. E allora dobbiamo essere soddisfatti. Il Napoli c'è su tutti i fronti".

Redazione NapoliSoccer.NET

5 Commenti

  1. e noi ne siamo ben lieti….

    marek jammo jà…..sotto con la lazio, poi il manchester , e piano piano diamo a tutti una serie di babà e sfogliatelle.
    forza NAPOLI

  2. E’ certamente uno dei più forti centrocampisti avanzati ed è il più dotato a giocare tra le linee (non dimentichiamo le reti che ha realizzato).
    Ovvio che se quel luminare di scienza calcistica (Mazzarri) lo fa giocare a ridosso della nostra difesa si ha l’impressione che Hamsik sia in crisi. Speriamo che l’immenso (Mazzarri) rinsavisca. Boh…

  3. Peccato che Hamsik non è assecondato a sufficienza quando si propone nei suoi famosi inserimenti senza palla. Ho notato che pur trovandosi in posizione favorevole per tirare, quasi mai viene servito dai suoi compagni.
    Questa è la causa principale del suo magro bottino di reti quest’anno.
    Mazzarri dovrebbe dedicarci un poco della sua attenzione.

  4. Tonino,, marek e cavani hanno giocato troppo arretrati , ed e’ vero, ma cio’ e’ dipeso dal fatto che l’assenza di gargano ha scombussolato il filtro a centrocampo e le prestazioni di Dzemaili non sono una sicurezza per mazzarri senza contare che donadel e’ fuori da troppo tempo e neanche dava fiducia…insomma la campagna acquisti e’ stata sbagliata (a parte Inler). Io avrei optato per campagnaro in mediana (in passato era un centrocampista) e inserito fernandez a difesa. Il neo d mazzarri e’ proprio questo….ha PAURA e non sa osare.

  5. sergio@
    vedi che la soluzione c’è. Campagnaro in mediana come dici tu. Ma perchè
    Pico della Mirandola (Mazzarri) non la sfrutta. Tu dici che ha paura. Allora si faccia da parte. Ci sono allenatori che osano.

LASCIA UN COMMENTO