Quel brigante di Lavezzi…

6
25

Ragazzi fermate quel brigante. E’ diventato l’incubo, il demone degli allenatori italiani, fortunato Edy Reja ad averlo nella sua squadra. Uno scugnizzo da 18 tattoo che con il pallone tra i piedi ama regalare una magia dietro l’altra. Ecco perché la baby gang fa decollare la torcida azzurra. Geniale, imprendibile, imprevedibile, è l’oro del Napoli è un "Pocho" che quando accende il turbo non c’è difesa che tenga.  Un nuovo profeta per questa città già tartassata dai suoi problemi che con il calcio riesce un tantino a stemperarli. Con Diego per ora ha solo una cosa in comune: il primo manager del campione riccioluto di Lanus, Jorge Cyterszpiler. Ma forse forse, quella sregolatezza e quel pizzico di irresponsabilità lo accomunano un po’ al vero genio del calcio mondiale, Diego Armando Maradona. Ma il pocho non si sbilancia: “Diego è Diego, io sono un calciatore comune”. Sta di fatto però che a Napoli è diventato il beniamino indiscusso della gente, anche perché Napoli aveva sete di fuoriclasse, di campioni all’ombra del Vesuvio non se ne  vedevano passare più. Gli slalom; l’esultanza; la zazzera; la simbiosi con i tifosi; la voglia di trascinare il Napoli sempre più in alto sta facendo volare l’entusiasmo dei napoletani.
Umberto Russo

6 Commenti

  1. Lode a te figlio del vento, vederti correre e´un piacere, a volte durante la partita sembra quasi che non te ne freghi niente di quello che accade intorno a te, ma poi basta un lancio che parti senza nemmeno salutare, e vai a fare sfaceli nelle aree avversarie.Sbaglia chi ti paragona a Maradona oppure a Messi, tu sei il Pocio, e sono gli altri che devono somigliare a te, mi sembra ingeneroso ed irriverente paragonarti ad altri, anche se illustri calciatori, noi tifosi siamo felici di avere te come nostro giocatore sperando che in seguito alle sirene che cercheranno di incantarti risponderai come ha fatto per adesso Hamsik che qui ti trovi bene e che non vuoi muoverti di qua. Bene fa´Reja a lasciarti giocare senza vincoli perche´imbrigliare il tuo estro sarebbe un delitto,

  2. Paolo Conte in una sua canzone parla dell’intelligenza degli elettricisti, nel caso di Lavezzi potrebbe correggersi parlando della genialità di un (fortunatamente per noi) mancato elettricista. Lavezzi in fondo è quella gioia per il calcio che manca tanto altrove. Poi puoi vincere o perdere ma a casa non torni mai deluso.

  3. lavezzi facci sognare ! , non ci lasciare mai 6 entrato e rimarrai 4 ever nei nostri cuori. ti amiamo pocho !….. davvero pocho tu 6 il + forte di tutti . tu e le tue magie che fai con i tuoi piedi ci fai impazzire , ma sopratutto quando hai fatto la cumbia in campo , eri trp forte !!…. fai tanti gol!
    bacioni lussy

  4. Pocho faccci sognare!!!e mi raccomando nn ci lasciare xkè senza di te il “napoli” nn è il “napoli”.6 entrato nei nostri cuori e 6 il + forte degli attaccanti ke ci sn in italia.Cmq ti amo da morire
    FORZA POCHO LAVEZZI

LASCIA UN COMMENTO