Alberto Santana: “Darò sempre il massimo, per i tifosi e per il Napoli”

2
21

santana-01Su Radio Marte nella trasmissione Marte sport live è intervenuto Mario Alberto Santana attaccante argentino del Napoli, che in una breve intervista ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da NapoliSoccer.NET: "Espulsione contro il Catania? Forse ho esagerato, ma due gialli mi sono sembrati eccessivi. Ho avuto dei problemi fisici durante la mia carriera: nel 2006 avrei dovuto disputare i mondiali con la mia nazionale, poi purtroppo un infortunio mi fermò. Mazzarri e la squadra sono uno splendido gruppo. Non sono ancora riuscito ad esprimermi al meglio; ma continuerò a impegnarmi, per dimostrare a queste persone che la loro fiducia è ben riposta. Sarebbe bello segnare il mio trentesimo gol al San Paolo. Sono un'ala sinistra. Tuttavia ho giocato da centrocampista puro già un paio di volte in passato, a Firenze ad esempio, accanto a Donadel: era andata meglio allora. Le prossime partite sono fondamentali per il nostro futuro; dobbiamo restare uniti. Abbiamo molti nazionali in rosa, che riposano poco; quindi gli altri devono cercare di farsi trovare sempre pronti. In ritiro a Dimaro ho trovato un gruppo stupendo: da quando sono arrivato tutti si sono sempre dimostrati disponibili, in particolare Paolo, che è capitano e bandiera di questo Napoli. I miei compagni sono dei bravissimi ragazzi. Qualcuno che mi ha colpito da subito? Ovviamente il Pocho: è velocissimo. Ma anche Hamsik mi ha stupito per la serietà e l'impegno con cui si allena. In una squadra come la nopstra il mister conta moltissimo. Mazzarri è in gamba ma anche il suo staff non è da meno. Ho avuto molti allenatori: Del Neri mi ha fatto crescere come ala sinistra; è quello che mi ha dato di più. Prandelli mi è stato vicino in un brutto periodo. Questa città è legatissima alla squadra: è straordinario l'attaccamento che i napoletani hanno per i loro colori. Prossimi impegni? La Lazio è una squadra molto forte, che durante l'estate si è rinforzata. L'Udinese sta andando bene ma non è ancora ai livelli di Milan ed Inter. Contro il Manchester City, martedì prossimo, potrebbe essere la partita decisiva; ma ci penseremo dopo sabato".

Redazione NapoliSoccer.NET

2 COMMENTS

  1. ecco un altro che per me, potrebbe pure partire a gennaio.. e se porta con se anche donadel allora m’impegno personalmente ad accompagnarli all’aereoporto!! e non me ne vado finche’ non vedo l’aereo decollare…. (gli scarti della fiorentina.. non ci posso ancora credere..)

LEAVE A REPLY