Marino: “Ci dispiace molto per i nostri abbonati”

1
70

"Abbiamo fatto tutto il possibile. Il 99% dei nostri tifosi è civile"
Il dg del Napoli, Pierpaolo Marino, nell’incontro odierno con i giornalisti, in merito alla decisione del Prefetto di non far entrare gli abbonati delle curve nel settore distinti ha dichiarato: ”Il Napoli aveva l’intenzione e la voglia di venire incontro ai propri abbonati delle curve A e B attraverso lo spostamento in un altro settore, ma il Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica ha ritenuto di non modificare il quadro instaurato dalla sentenza del giudice sportivo. In via precauzionale avevamo sospeso la vendita dei biglietti dei settori distinti per permettere ai circa 11.500 abbonati di stare lì, ma viste le decisioni la prevendita è ripartita. Si tratta di un problema di ordine pubblico. Ci dispiace molto. Io e il presidente De Laurentiis avremmo voluto che gli abbonati avessero potuto assistere alla partita. Solo gli abbonati verranno penalizzati. Il 99% dei nostri tifosi è civile e questo ci ha spinto a trovare tutte le soluzioni possibili".
”Noi abbiamo un atteggiamento rispettoso verso gli enti preposti – si legge infine in una nota dell’Ansa – speriamo di poter studiare per il futuro nuove forme per il coinvolgimento di quanti sono stati penalizzati. Da quanto ero a conoscenza, pare che l’Osservatorio non fosse contrario e che il divieto sia dipeso dalla Commissione per l’Ordine e la sicurezza. Non critico nessuno. Noi abbiamo fatto tutto quello che era possibile per tutelare i nostri abbonati, che, dopo il club, sono i secondi danneggiati da questa sentenza”.
Redazione NapoliSoccer.NET



1 COMMENTO

  1. leggendo sulla sttampa si siamo accorti però che non molti anni fa per l’Atalanta (sette giornate di squalifica x un settore) vennero sospesi gli abbonamenti per quelle sette gare e riconosciuto un miniabbonamento (al prezzo simbolico di 0.50€) per un altro settore…..allora mi domando : avete fatto il possibile?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here