Calcio: Lo Monaco spiega: “Ricorso? Regole uguali per tutti”

1
9

"Dobbiamo solo capire se la legge e’ uguale per tutti, se ce n’e’ una per l’Inter e una per il Catania, ci e’ sembrato doveroso". Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Catania, spiega cosi’, ai microfoni di "Radio Radio Tv", la scelta del club etneo di presentare, in relazione alla partita con l’Inter di domenica scorsa, un "reclamo in merito alla posizione, asseritamente irregolare, del calciatore Marco Materazzi". Il Catania contesta il fatto che il difensore nerazzurro avrebbe violato alcune norme federali saltando per infortunio l’amichevole che l’Italia ha giocato mercoledi’ scorso contro il Portogallo, scendendo pero’ in campo domenica al "Massimino". "Non e’ una ripicca – continua – Esiste una regola. Abbiamo un giocatore, Vargas, che viene convocato regolarmente in nazionale ed e’ capitato una volta che, nonostante un risentimento, sia dovuto andare lo stesso in Peru’, non ha giocato, e’ tornato e stava bene, ma non l’abbiamo potuto mettere in campo contro il Torino. Ora, se questa normativa viene tacitamente bypassata, a me sta bene, che ce lo dicano. Se la legge e’ uguale per tutti penso che debba beneficiarne anche il Catania, se la regola non vale per Materazzi allora non vale neanche per Vargas". Parlando della partita contro i nerazzurri, l’ad degli etnei contesta anche la scelta di Farina da parte di Collina. Il direttore di gara gia’ in passato si era reso protagonista di errori a danno del Catania "e chi ha designato Farina – sottolinea Lo Monaco – ha dimostrato superficialita’ nell’analizzare il problema, l’arbitro non era nella condizione ideale per portare avanti la partita. Che poi abbia sbagliato sul fuorigioco di Cambiasso ci puo’ stare, un errore come quello fa parte di una giornata nera, ma gradirei un po’ piu’ di attenzione". "L’Inter capolista fino a quel momento, pero’, non aveva fatto un tiro in porta – aggiunge – e a noi mancano tanti punti in classifica. Vinciamo contro la Juve e ci danno un rigore contro all’ultimo minuto, il gol contro il Parma che era regolare ci viene annullato, anche a Genova qualche episodio dubbio a favore del Genoa. L’analisi dei fatti dice anche che siamo la squadra che ha avuto un rigore a favore e sei contro". Lo Monaco, infine, non manda giu’ l’ammenda inflitta dal giudice sportivo per i cori contro Farina. "La nostra vera vittoria e’ stata l’atteggiamento del pubblico, la reazione del pubblico di Catania e’ stata fantastica – continua – di un’ironia incredibile e come tutta risposta abbiamo 8 mila euro di multa per cori ingiuriosi. Mi devono dire su cosa si basano. C’e’ stato un comportamento civilissimo di un pubblico che ha risposto con l’ironia a un errore ammesso anche dall’arbitro. Comprendo lo sfogo di Totti, diventa difficile – conclude Lo Monaco – davanti agli episodi andare a sostenere tesi che si basano solo sulle chiacchiere. I fatti sono li’, davanti a tutti".

Fonte: AGI

1 COMMENTO

  1. ALLORA LA REGOLA PARLA DI UN RIFIUTO ALLA CONVOCAZIONE DA PARTE DEL GIOCATORE.MATERAZZI SI E’ PRESENTATO E POI MANDATO A CASA.CONCLUSIONE:MATERAZZI POTEVA GIOCARE!!!!
    CATANIA SERIE B!!!!

LASCIA UN COMMENTO