Blasi: “Napoli è il capitolo più bello della mia vita”

2
82

"Quello che sto provando a Napoli non l’ho mai ricevuto da nessuna parte". Si dovrebbe parlare di calcio a pochi giorni dal match con la Fiorentina e ad una settimana dalla sfida Uefa col Benfica. Eppure Manuele Blasi smette per una volta i panni del ‘gladiatore’ e mostra il cuore sotto la sua corazza di ferro. Spazio ai sentimenti.

Napoli e Blasi un amore che non finisce mai…

"Non ho timore a dirlo. Anzi voglio proprio che tutti sappiano quanto è stato importante per me l’arrivo in questa città. Ho trascorso 2 anni bellissimi alla Juve, una stagione gratificante alla Fiorentina ma come Napoli non c’è nessuno. Questo è il posto dove ho provato sensazioni indescrivibili e dove ho ricevuto più in vita mia. Io spero di rimanere qui per tanti anni e sono certo che anche quando smetterò di giocare questa città mi resterà per sempre nel cuore. Emotivamente per me è il capitolo più bello ed importante della mia carriera. Qui sono maturato, cresciuto e voglio continuare a dare tutto me stesso".

Un anno stupendo il tuo, per la gente sei un pilastro imprescindibile, ma adesso viene il difficile…

"Lo so. Lo sappiamo tutti. Sarà una stagione importantissima sia per me che per tutta la squadra. Il Napoli l’anno scorso sorprese un po’ tutti perché era una neopromossa. Adesso ci aspettano al varco e sarà più difficile in tutti i sensi. Ma senza superare le difficoltà non si arriva da nessuna parte. Per noi sarà ancora più stimolante. Dopo il difficile, spesso, arriva il più bello…".

Un esordio più che lusinghiero a Roma. Adesso c’è la doppia sfida con Fiorentina e Benfica. In cuor vostro dove pensate che possa arrivare questo Napoli?

"Noi sappiamo solo che abbiamo voglia di crescere e di ottenere sempre il meglio. Forse a differenza dello scorso anno siamo partiti con maggiore consapevolezza nelle nostre possibilità. Siamo più maturi e sereni. Ma tutto dipenderà da noi. Guai ad adagiarsi o fermarsi. Bisogna essere sempre carichi e lavorare duro in allenamento. L’anno scorso facemmo benissimo e meritammo gli elogi. Però ripetersi nella vita è sempre difficile. Bisognerà moltiplicare gli sforzi. Ma noi non ci poniamo obiettivi. A questa squadra tutto si può dire tranne che non lotti fino all’ultimo minuto. E’ questo lo spirito che deve caratterizzarci sempre".

Blasi-Nazionale: un binomio che circola da mesi nell’aria. Pensi si possa concretizzare?

"Io non ci penso. Lavoro per ottenere il massimo con il Napoli. La Nazionale è il sogno di tutti ma affinché il sogno si avveri bisogna che sia il campo a parlare. Io sono abituato a pensare giorno dopo giorno. E davanti a me adesso c’è solo il match con la Fiorentina".

Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: www.sscnapoli.it

 



2 Commenti

  1. Confermo:)… apprezzo anche tantissimo come ha ripagato la fiducia della società a nel prenderlo a titolo definitivo “calmandosi” in campo e non cadendo in stupide provocazioni:)… notate come nonostante giochi in una posizione “delicata” non prende piu un cartellino giallo a partita… ormai se non erro sono 3 o 4 partite encomiabili sotto il profilo disciplinare…
    p.s. speriamo bene che non prenda il suo posto Santacroce:(

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here