Avv. Grassani: “Inapplicabilità dell’art. 14 ed altri elementi sostanziali da tenere in considerazione”

2
58

Domani alle 18 ci sarà il dibattimento presso la Corte di Giustizia Federale.
"Un buon risultato sarebbe l’apertura di una delle due curve e una forte riduzione temporale della chiusura di questo settore".

L’avv. Mattia Grassani, legale del Napoli, ai microfoni di Sky Sport24 ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito al presunto errore  del Giudice Sportivo ed al ricorso contro la chiusura delle curve del San Paolo: "Rileggendo l’Articolo 14, siamo sicuramente convinti che la portata e l’applicabilita’ di questo Articolo, si riferiscono esclusivamente alle gare disputate dalla societa’ dentro le mura amiche, e non a quelle in trasferta".
"Innanzitutto – ha continuato l’avvocato Grassani – prima di asseverare che questo sia un errore, bisogna attendere il pronunciamento della Corte di Giustizia Federale. Diciamo che attraverso ripetuti confronti con la societa’, e in particolare con il Dr. Pierpaolo Marino, nella tarda serata di ieri ci siamo confrontati anche sulla portata di una delle due norme citate da Tosel, che nella sentenza cita l’Articolo 4 Comma 3 del Codice riguardante la Responsabilita’ Oggettiva e l’Articolo 14". 
"Oltre all’aspetto procedurale – si legge in una nota dell’Adnkronos – di inapplicabilita’ dell’Articolo 14 del Codice di Giustizia Sportiva, ci sono a nostro avviso elementi sostanziali che non possono non essere tenuti in considerazione dal Giudice di secondo grado che decidera’ domani pomeriggio il reclamo del Calcio Napoli. Il primo aspetto fondamentale e’ che il teorema ‘ultras tutte e due le curve chiuse’, e’ un teorema che non puo’ reggere, nel senso che il Codice prevede che gli Organi di Giustizia possono chiudere uno o piu’ settori degli stadi quando vi e’ certezza dell’appartenenza dei tifosi responsabili in questi settori. Questa certezza non esiste ma si ha semplicemente una generica riconducibilita’ con questo teorema ”ultras-curve”, il che non e’ assolutamente accettabile laddove la norma parla di rigorosa e rigida individuazione di appartenenza".
"Il secondo aspetto, che e’ anche a nostro avviso molto importante, – si apprende ancora dall’Adnkronos – e’ quello della valutazione dell’attenuante del fatto che la gara si disputasse fuori casa. In realta’, il tenore del provvedimento, l’entita’ della sanzione e le responsabilita’ contestate sotto il profilo dell’Articolo 14 Comma 1 del Codice, individuano il Napoli responsabile degli incidenti come se la gara si fosse giocata al San Paolo ed e’ evidente che se io disputo la gara in casa mia, ho mezzi, strutture e poteri di controllo e di conoscenza dell’impianto completamente diversi rispetto a quando gioco in trasferta, laddove stewart, coordinamento con le Forze dell’Ordine, conoscenza dell’impianto e situazioni di emergenza sono governate e gestite dalla societa’ ospitante, e in questo caso la Roma". 
Il Napoli potrebbe vincere il ricorso allora? "Bisogna capire cosa potrebbe voler dire vincere, perche’ l’Istituto della Responsabilita’ Oggettiva purtroppo esiste e non e’ facilmente superabile in toto. Un buon risultato su cui noi riponiamo concrete e fondate speranze, e’ quello di ottenere sia una restrizione dei settori chiusi, quindi una liberazione e un’apertura di una delle due curve e una forte riduzione temporale della chiusura di questo settore, che per ora e’ di quattro domeniche, fino alla fine del mese di ottobre. Noi conteremmo di ridurlo a due giornate. Per quando attendiamo una decisione? La tempistica e’ ormai gia’ completamente scadenzata e definita. Il ricorso andra’ presentato entro l’apertura del dibattimento, che sara’ domani pomeriggio alle 18 presso la Corte di Giustizia Federale in Roma e, verosimilmente, gia’ nella tarda serata di domani dovremmo conoscere il verdetto, che diviene poi definitivo e inappellabile salvo la possibilita’ di ricorrere ancora, qualora la societa’ non ritenesse soddisfacente il pronunciamento della Corte di Giustizia. Sarebbe, pero’, comunque immediatamente esecutivo e quindi, qualora fosse confermato il Provvedimento, dalla domenica immediatamente successiva, le sanzioni dovrebbero essere scontate".
Redazione NapoliSoccer.NET (intervista rilasciata a Skysport24 tratta dall’adnkronos)



2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here