Goni (proc. Fernandez): “La sconfitta di ieri è come una vittoria, ma Federico è soddisfatto per metà”

1
35

fernandez_2011

 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Gustavo Goni procuratore di Federico Fernandez, che in una breve intervista ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da NapoliSoccer.NET: "Al termine della partita ho sentito Federico per fare a lui i miei complimenti. È stato bello vedere che un giocatore con così poca esperienza europea, come il mio assistito, ha disputato una bella prestazione ed ha messo a segno due gol. Dopo questa prestazione, in molti credono in lui ed è per me motivo di orgoglio avere in procura questo calciatore.
Le critiche non abbattono Fernanderz. La critica può essere dura, ma talvolta è costruttiva. Per il carattere che ha Federico in campo, sapevamo che a breve avrebbe fatto bene. Le critiche sono arrivate perché conto il Catania il Napoli perse, ma lui non si è abbattuto anche perché è felice di giocare con la maglia azzurra e ama troppo la città di Napoli.
Il presidente De Laurentiis non è la prima volta che esprime il suo gradimento per il mio assistito e lo ha fatto dentro e fuori dal campo. Detto questo però, c’è da dire che Fernandez deve ancora apprendere molto dal calcio europeo e italiano, ma il suo obiettivo è vincere e vuole farlo con il club partenopeo.
La sfida contro la Juventus? Federico affronterà tutte le partite con pazienza e tranquillità, ma sa cosa significa per un napoletano giocare contro la Juventus. Giocare a Napoli ha consentito al mio assistito di essere titolare anche nella Nazionale argentina per cui il Napoli gli ha aperto le porte, e lui vuole ripagare questa fiducia.
Il primo gol in campionato contro la Juventus? Perché no.
Dall’Argentina in molti seguono Federico Fernandez perché è titolare della squadra Argentina e perché gioca nel Napoli. Il mio assistito ha dimostrato di essere l’emblema dei difensori argentini”.

 

 

Redazione NapoliSoccer.NET

1 COMMENTO

  1. La cosa che mi stupisce è che solo adesso i grandi esperti del calcio hanno capito che costui è un campione.
    Forse pure Mazzari (speriamo, aronica e britos permettendo) se ne è accorto.
    Allora caro mazzarri ti do un consiglio: prova un 4 4 2 per il napoli e chiedi di giocare maggiormente con la palla a terra. Ho l’impressione che con questi due piccoli accorgimenti, nonostante tutto e la rosa attuale, riusciremo a diventare finalmente una squadra solida e molto forte. Chiaramente queste mie impressioni derivano non solo dalla partita contro il bayern.
    F.N.

LASCIA UN COMMENTO