Ancora una quaterna per il Real Rimini di mister Iacobelli

0
19

iacobelli-agostino-8Seconda vittoria consecutiva per il Real Riminiguidato da mister Iacobelli. E come a Forlì una settimana fa i biancorossi segnano una quaterna di gol. In pratica il Venafro è stato in partita fino alla mezzora del primo tempo. Il secondo gol, per come è stato subito, ha rappresentato un’autentica mazzata e per i padroni di casa tutto è andato liscio come l’olio.

La cronaca. Al 5’ punizione di Cenciarini da sinistra. Mandorlini di testa alza vergognosamente la traiettoria da due passi. 12’. Calcio piazzato di Avolio dal vertice sinistro dell’area. Verì mette sopra la traversa. 20’. Traversone da destra di Audino. Pica è bravo nel colpo di testa ma il palo dice no. Passano tre minuti e il Real va in vantaggio. Angolo. Palla al limite. Ci prova Piccolo. Si inserisce Casolla che devia in rete da pochi passi. Minuto 25. Rocco perde palla sulla trequarti. Pettrone s’invola ma spara fuori dal limite. Al 29’ la svolta della partita. Audino mette in mezzo. Russo schiaccia nella propria rete. Una autentica frittata che manda psicologicamente in tilt il Vinafro. Tanto in tilt che Ricamato sbaglia al 33’ la conclusione da due passi. Tiro deviato. Ripresa. Neppure il tempo di mettersi seduti che il Real fa tris. Audino riceve libero sulla destra. Piroetta a rientrare e diagonale imprendibile. 7’. Russo è ancora stralunato e su un traversone innocente la palla gli scivola via come una saponetta. 16’. Keita, migliore degli ospiti, conclude centralmente dal disco del rigore. Para Verì. 25’. Piazzato di Keita. Verì c’è ancora e alza in corner. In chiusura due botti. 90’. Traversone di Piccolo da destra. Casolla libero come una libellula, mette dentro di testa. 4-0. Per Keita la dignità non è cosa astratta. Nel recupero fa tutto da solo e con un diagonale segna il gol della staffa prima che la signora o signorina Veronica Vettorel, buona la sua direzione di gara, mandi tutti a fare la doccia.
 

Fonte: sanmarinortv.sm

Condividi
Articolo precedenteCondoglianze alla famiglia Palliggiano
Prossimo articoloGiampaolo: “Soddisfatto del gioco ma non del pareggio”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO