Catania – Napoli: la partita della verità

6
103

Il Napoli conferma contro l'Udinese la tendenza di quest'anno. Con le grandi la squadra partenopea continua a sfoderare prestazioni eccellenti e a conquistare punti importanti. I friulani sono stati messi al tappeto da un Napoli formato Champions. In quest'ottica la partita di Catania ha una valenza maggiore. Dopo i flop con il Chievo e con il Parma, contro i siciliani, gli uomini di Mazzarri dovranno dimostrare che sono maturi per poter affrontare anche le sfide con le cosiddette “piccole”, nella maniera giusta. Prima bisognerà far risultato a Catania per consolidare la posizione in classifica e poi, dopo il match al “Massimino”, pensare al Bayern Monaco. I punti lasciati per strada, in queste prime otto gare di campionato, non sono pochi e alla lunga potrebbero avere un peso determinante sul campionato azzurro. Quindi, guai a distrarsi. Per Mascara, probabile titolare per concedere un turno di riposo a Cavani, un gradito ritorno nello stadio che per anni l'ha visto protagonista. Mazzarri, oltre all'uruguaiano, farà rifiatare Campagnaro neanche convocato. Fernandez il probabile sostituto. Per la fascia destra ballottaggio Maggio – Zuniga, con il primo in vantaggio. Montella proverà a recuperare Gomes, ma non sarà facile e quindi, dovrebbe confermare gli undici che hanno ben figurato all'Olimpico contro la Lazio.

 

Catania ( 5- 3- 2): Andujar, Izco, Bellusci, Spolli, Legrottaglie, Marchese, Almiron, Lodi, Delvecchio, López, Bergessio.

 

A disposizione: Campagnolo, Potenza, Catellani, Paglialunga, Lanzafame, Ricchiuti, Barrientos.

 

Allenatore: Montella.

 

Indisponibili: Gomes, Ledesma, Capuano, Alvarez, Llama, Biagianti, Suazo.

 

Squalificati: nessuno.

 

Diffidati: Spolli, Lanzafame.

 

Napoli (3 – 4 – 2 -1): De Sanctis, Fernandez, Cannavaro, Aronica, Maggio, Dzemaili, Inler, Dossena, Hamsik, Mascara, Lavezzi.

 

A disposizione: Rosati, Grava, Fideleff, Zuniga, Santana, Cavani, Lucarelli.

 

Allenatore: Mazzarri.

 

Indisponibili: Britos, Donadel, Pandev, Gargano.

 

Squalificati: nessuno.

 

Diffidati: Lavezzi.

 

Arbitro: Celi di Campobasso.

 

Antonio Catapano Napolisoccer.NET



6 Commenti

  1. E si. Bisogna dimostrare con le piccole di essere grandi. Paradossalmente vincendo queste partite possiamo fare il salto di qualità per competere per lo scudetto.

  2. Si avete ragione il Napoli deve temere la partita di Catania. Anche perchè i siciliani in casa sono fortissimi. Non pensiamo al Bayern ma pensiamo a fare punti in campionato.

  3. Sono d’accordo la trasferta è ostica ma se non ci sarà il turn over di Verona ci faremo rispettare alla grande. Farei giocare solo Fernandez e Mascara poi i titolari.

  4. Secondo me il napoli non deve abbassare la guardia con le squadre meno forti, perchè se riesce a battere le forti deve riuscire a battere senza forza alcun dubbio anche le squadre dette piu deboli.Napoli stasera facci sognare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here