Game Over: Iacobelli: “Il Napoli ha la capacità di puntare in alto, inutile sminuire gli obiettivi”

2
53

gameover

 

Appuntamento con "GAME OVER", la rubrica settimanale di approfondimento e di analisi sull'ultima partita del Napoli, curata da mister Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET.
"Il Napoli è la migliore squadra incontrata fino a questo momento". Con queste parole Guidolin ha reso le armi alla formazione partenopea alla fine della partita. Parole dette da un allenatore, ma soprattutto da un uomo, leale e coerente, e che, nonostante lavori in un mondo in cui conta solo vincere, sa accettare le sconfitte.
Per i bianconeri friulani è stata la notte della prima volta. Prima giornata senza Di Natale, prima sconfitta in campionato e prima partita in cui subiscono più di una rete. E per far cadere questi tabù ci voleva una grande squadra e il Napoli sta dimostrando di esserlo.
Gli azzurri sono una compagine che quando riesce ad abbinare le giocate dei campioni alla solidità in campo, non deve avere paura di nessuno. Una squadra che oltre ai grandi acquisti fatti, ha avuto la forza di non vendere nessuno degli appetibili. Rifiutati milioni su milioni per mantenere Cavani, Hamsik e Lavezzi ma che ha saputo essere lungimirante nel riconfermare Gargano dopo la brutta stagione dello scorso anno.

Ovviamente una piccola pecca c' è. Almeno a mio avviso: Mazzarri non può continuamente sminuire gli obiettivi di questa squadra. Non ci prendiamo in giro, se vogliamo essere una delle grandi compagini del campionato italiano bisogna porsi come obbiettivo minimo il terzo posto. E ripeto MINIMO. Come diceva un vecchio poeta: un arciere per arrivare il più lontano possibile con la freccia, deve puntare in alto

Intano concentriamoci sulla difficilissima partita contro il Catania, una delle squadre più in forma del campionato. Sabato scorso l'ho vista dal vivo a Firenze e mi ha fatto un'ottima impressione. Montella ha forgiato benissimo i rosso-azzurri, che hanno imparato a soffrire ma anche a punire in contropiede gli avversari sprovveduti. Un altro banco di prova che il Napoli dovrà affrontare con la migliore squadra possibile.
 
Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteGiuseppe Rossi, probabile rottura dei legamenti del ginocchio, fermo almeno 4 mesi
Prossimo articoloNapoli: esaltati o depressi?
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


2 Commenti

  1. pienamente d’accorcdo con te mister, a Catania deve giocare la miglior formazione, Mazzarri deve lavorare sulla testa dei giocatori, fino a sabato sera dimentichiamoci Monaco. Per quanto riguarda la partita con L’Udinese la nota stonata della serata è stata la prestazione “opaca” di Hamsik

  2. d accordo su mazzarri””” se gli hanno dato in mano una macchina potente nn puo’ sempre dire di guidare una 500 se no si perde ””’FILIPP E O’ PANAR

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here