Mazzone (ex allenatore): “Il Napoli ha l’organico giusto per conquistare il tricolore”

0
26

A Radio Crc, nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma, è intervenuto Carlo Mazzone, ex allenatore di Napoli e Roma, che in una breve intervista ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da NapoliSoccer.NET: "Questo campionato mi sembra divertente perché imprevedibile. C’è un grande equilibrio e quest’anno il titolo potrà vincerlo chiunque. Credo che siano finiti i soldi nel calcio italiano per cui adesso si comincia ad usare l’ingegno inserendo i giovani. Il re di questi novi dirigenti è certamente De Laurentiis. All’inizio il patron azzurro non convinceva nessuno, invece quest’uomo ha dimostrato di essere validissimo anche nel calcio, oltre che nel cinema. Non credo sia facile allenare il Napoli per cui devo fare i complimenti anche a Mazzarri, indipendentemente da dove si piazzerà il Napoli a fine campionato. La Roma si trova in un momento di transizione, ha cambiato tantissimo. Sarei contento che la Roma entrasse a far parte del gruppo che punta allo scudetto, ma ci vuole del tempo. Il Napoli è favorito invece sulla Roma perché ha un ottimo allenatore ed un gruppo che si conosce già da tempo. Mazzarri è l’allenatore che oggi potrebbe sedere anche sulla panchina di una big d’Europa. Io ho attuato vari moduli, ho guidato anche squadre di media-bassa classifica, ho lottato spesso per non retrocedere. L’allenatore bravo è quello che sfrutta le caratteristiche primarie dei giocatori a sua disposizione. È l’allenatore che va verso i suoi giocatori, e non viceversa. Ho attuato il 4-2-4, il 3-5-2. Non avevo un modulo ben definito, li conoscevo tutti però. L’allenatore deve fare i suoi conti e capire se sfruttare anche la condizione fisica dei giocatori. Mazzarri sa quello che può chiedere ai suoi calciatori. Napoli-Udinese è una partita sul piano anche tattico, molto interessante. Sarà bello vedere due squadre che giocano con un modulo molto particolare. Il Napoli gioca con il 3-4-2-1 mentre l’Udinese gioca con il 3-5-1-1, per cui il Napoli sulla carta è più offensivo. Chi vincerà stasera? Io tifo Napoli, anche per la vittoria finale del campionato. I tifosi del Napoli devono sostenere la squadra ma restare tranquilli e saper anche perdere qualche volta. Il vero tifoso si vede nei momenti di difficoltà. E se si vuole festeggiare a fine anno, bisogna avere tanta umiltà. Se avessi voluto continuare ad allenare, lo avrei già fatto. Mi ha fatto piacere vedere un Simoni vincente in panchina poichè è una persona eccezionale. Io però non tornerei più in panchina”.

Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO