Avv.Tuccillo: “Il Napoli è solo parte lesa”

1
36

“Il codice di giustizia sportiva parla chiaro: negli incidenti di Roma non c’è responsabilità oggettiva”
Il noto avvocato penalista, Luigi Tuccillo, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, rilasciando alcune dichiarazioni:  “Credo che nel caso degli incidenti provocati dai tifosi in occasione di Roma-Napoli non sussista la responsabilità oggettiva da addebitare al club azzurro. L’articolo 4 del codice di giustizia sportiva, infatti, al comma terzo prevede la responsabilità oggettiva con una specificazione in riguardo al comportamento dei propri tifosi sia sul proprio campo che su campo esterno. Tale comma richiama poi all’art. 14 che si riferisce alla condotta dei supporters nella gara, sia allo stadio che nelle sue adiacenze. In merito agli incidenti di Roma non credo che sussista la responsabilità del Napoli. Tale istituto è obsoleto, non appartiene più ai nostri codici, ma è rimasto solo nell’ambito della giustizia sportiva. Inoltre il Decreto legge dell’8 febbraio 2007, emanato in occasione dei fatti di Catania, ha reso più chiara la casistica. Infatti sono stati posti alcuni paletti ed in merito a queste norme rendendo più chiari obblighi e divieti. In riferimento a quanto accaduto a Roma, si esce dalla giustizia sportiva e si entra nell’ambito penale: il ministro Maroni si è anche espresso in tal senso parlando di associazione a delinquere. Infiltrazioni camorristiche? Questi fatti sono configurabili a reati gravi come associazione per delinquere: è chiaro che se ci fosse un sodalizio predisposto a delinquere, si presupporrebbe un’organizzazione di soggetti organizzatisi in tal senso. Nella fattispecie, dunque, il Napoli sarebbe parte lesa e la squalifica del campo non dovrebbe sussistere, e la sua non colpevolezza sarebbe messa ancor più in risalto proprio per la possibilità di ricatto da parte di questi soggetti nei confronti della società”.
Redazione NapoliSoccer.NET
 

1 COMMENT

  1. Non vedo perchè si debba giustificare il Napoli, per una cosa che con il calcio non c’ entra un cxxxx.
    Sappiamo benissimo che Tosel, appena succede qualcosa intorno al Napoli,
    si inventa le peggio cose per punirci.
    Propongo che quantunque ci fosse una squalifica del campo, di unirci e denunciare Tosel.
    La nostra “giustizia sportiva ” è come l’ inquisizione del medio evo.
    Per gli interisti che hanno sfasciato un mothel in autostrada, niente.
    Per gli interisti che lanciarono un motorino dagli spalti, niente
    Per i torinesi che hanno preso a sassate i pulman leccesi, niente
    Per i romanisti che l’ anno scorso per una cretinata fecere sospendere una partita, niente.
    E potrei continuare all’ infinito

LEAVE A REPLY