A Cagliari sciupata un’altra occasione

8
31

pagelle_11-12Cagliari – Napoli 0-0: le pagelle di Napolisoccer.NET.
De Sanctis: nulla può sulla sventola di Nainggolan e sul colpo di testa di Nenè che perà si stampano sui legni. Per il resto scende in campo come al solito, concentrato e deciso svolgendo al meglio la sua parte. 6,5
Campagnaro: alterna momenti di lucidità ad evidenti amnesie, stanco come tutta la squadra anche se è l'unico a proporsi in avanti con una certa pericolosità. 6
Fernandez: regge benissimo l'impatto con gli avversari e sembra un veterano del reparto arretrato azzurro. Il futuro è roseo per questo difensore argentino dai modi spicci e risoluti. Da riproporre assolutamente. 7
Aronica: si batte e si disbatte badando al sodo. Riesce sempre a cancellare l'avversario di turno. E' l'ennesimo vecchietto terribile rivitalizzato dal mister toscano. 6,5
Zuniga: Cerca di offendere correndo sulla fascia di competenza ma spesso il suo è tutto fumo e poco arrosto. Buon rincalzo di Maggio ma di qualità nettamente inferiore. 5,5
Gargano: gioca la sua partita rincorrendo gli avversari a destra e a manca. Anche oggi si traveste da soldatino volenteroso e si mette a disposizione della squadra. 6
Dzemaili: Fa il suo senza infamia e senza lode. Vale per lui quanto detto per Zuniga: buon rincalzo ma di tutt'altra qualità rispetto ad Inler. 5,5
Dossena: spinge sulla fascia di competenza servendo buoni cross al centro per l'attacco azzurro. Talvolta perde il dirimpettaio e deve rincorrerlo affannosamente specialmente nel secondo tempo. Si perde alla distanza. 5,5
Santana: Parte bene reggendo da solo il peso dell'attacco facendolo anche in modo più che discreto riuscendo anche a divorarsi la più ghiotta delle occasioni, sparando sul palo un pallone da pochi passi a porta praticamente spalancata. Cala vistosamente alla distanza fino alla inevitabile sostituzione. 5,5
Lavezzi: oggi non gli riesce di collegare i piedi al cervello e risulta inconsistente. Si arrabbia quando viene chiamato fuori dal mister anche se dovrebbe prendersela con se stesso e basta. 5
Cavani: Gioca ininterrottamente da due anni e mezzo ed è arrivato ormai al capolinea. Le energie nervose e fisiche sono esaurite ed il Matador non riesce più ad incidere. 5

SOSTITUZIONI

Maggio: cambia la partita quando entra, ma purtoppo i suoi compagni non ne hanno più. 6,5
Inler: tocca due palloni e li sbaglia clamorosamente facendo ripartire pericolosamente gli avversari. 4,5
Hamsik: anche lui evidentemente è stanco, non risulta pervenuta la sua gara. 4,5

All. Mazzarri: cosa dire al tecnico. Non ha la possibilità di allenare i suoi ragazzi per i troppi impegni e cerca di gestire il gruppo e le energie al meglio delle proprie possibilità. Ci si mettono anche gli infortuni a complicargli le cose, oggi tocca a Gargano. 6

Giuseppe Chianese – NapoliSoccer.NET

8 COMMENTS

  1. invece io dico un punto guadagnato su un campo difficile considerando proprio la stanchezza di alcuni giocatori!!
    non e’ un caso che solo in champions stanno dando il massimo… purtroppo lo abbiamo sempre saputo che con la rosa che abbiamo non possiamo sostenere al meglio le 2 competizioni…
    e mazzarri fa bene a fare turnover… l’importante e’ non rimanere troppo lontani dalla testa della classifica fino a gennaio.. poi almeno la champions fara’ una pausa e allora potremo dedicarci al campionato.. FORZA NAPOLI!!!

  2. Darei il voto più alto a de sanctis (almeno 8), nei primi minuti ci ha salvato dall’ulteriore sconfitta, perchè se fossero passati in vantaggio, per come abbiamo giocato oggi, non avremmo recuperato più il risultato.
    De Sanctis è la vera bandiera del napoli.
    F.N.

  3. e` forse la prima volta che sono d’accordo con la pagella escluso per Zuniga del quale non sono d’accordo che e` tuto fumo e niente arrosto si contanop a decine i falli che ha subito e le palle che ha saputo tenere in camp[o nell 1 contro 1 ma tante volte anche nell 1 contro 2 un grandissimo giocatore riesco pero ` a condividere il senso in quantoMaggio(anche lui ha sbagliato oggi) e` meno funambolo ma tanglia meglio verso l’area avversaria probabilmente il migior tornante del momento in europa

  4. a parte le pagelle, io credo che il napoli si trovi in un momento molto difficile, quello che non solo io pensavo, purtroppo si sta avverando, la stagione scorsa e stata fantastica, e bisognava ripartire con una squadra migliorata, proprio per i limiti che gli azzurri avevano mostrato in alcune gare. solo inler non bastava, e dzemaili forse non è adatto a giocare affianco allo svizzero, e come un cane che si morde la coda, anche il leone elevetico ha problemi a giocare a due a centrocampo, l’anno scorso protetto tra asamoah pinzi e isla si esaltava ora gioca in linea solo con gargano che per fortuna corre pere tre, sbaglierà anche i passaggi, ma ci accorgeremo tutti della sua assenza. ci voleva un sostituto di hamsik, non una riserva ma uno forte è cè santana, ci voleva una punta forte con caratteristiche magari anche diverse dal matador, ma forte è arrivato pandev, che a prescindere se è forte o meno, non è una prima punta, e magari un’alternativa a dossena a sinistra è non è arrivato nessuno. chi ha deciso la campagna acquisti non lo so, ma so di certo che così tutto sarà difficile

  5. E quando si vince se nn si tira in porta?Purtroppo la DIRIGENZA INTERA si e cullata su i risultati dello scorso campionato e si e concentrata solo su INLER,scordandosi degli altri settori,specialmente l’attacco dove serve ASSOLUTAMENTE una punta centrale in grado di andare in doppia cifra,x la MILLESIMA VOLTA;CAVANI E LAVEZZI sono 2 CONTROPIEDISTI che giocano 40 metri distanti dalla porta e perdono in lucidita’ quando si avvicinano,poi i numerosi impegni fanno si che nn possono allenarsi adeguatamente e cosi via,ora voglio vedere cosa fara’ MAZZARRI a centrocampo,con INLER nn al meglio DONADEL,e GARGANO infortunati chi giochera’?lui nn ha voluto CIGARINI nemmeno in panca ora sarebbe piu’ che UTILE,lo RIBADISCO ANCORA una volta x me nn e’ all’altezza x una squadra di vertice,e noi qui a roderci il FEGATO.

LEAVE A REPLY