Divieto alle trasferte, ormai si rasenta l’inverosimile.

11
625

Incredibile ma vero, secondo il ministro Maroni "c’è stata anche un’errata valutazione della situazione da parte della Prefettura e della Questura di Napoli, manderò per questo gli ispettori per valutare quello che è successo" eppure i tifosi partenopei, quelli che nulla centrano con la violenza e gli atti di vandalismo, vengono ugualmente puniti.
Ormai la vicenda sta assumendo i toni del grottesco, per assurdo che possa sembrare, ci sono tremila persone che anno acquistato il biglietto nominativo per Roma-Napoli e che potenzialmente potrebbero essere tranquillamente individuate eppure viene penalizzata un’intera tifoseria tra l’indifferenza dei politici nostrani ed il silenzio della società, che almeno finora – oltre a stigmatizzare e condannare gli accadimenti nell’immediatezza dei fatti – nulla pare abbia fatto.
Inoltre, monitorando le varie immagini trasmesse dai media e rinvenute su Youtube non sembrano esserci né tafferugli né scene di guerriglia contrariamente a quanto riportato da giornali e tg, che forse hanno dimenticato gli accadimenti di Catania che causarono la morte dell’ispettore Racidi.
Le immagini visionate, ma non è da escludere che ce ne siano altre che attestino scontri e scene di guerriglia, mostrano nell’enorme massa di tifosi una minoranza di persone con il volto coperto, lo sparo di almeno 5 petardi e l’accensione di un fumogeno nella stazione di Roma Termini all’arrivo dei migliaia di tifosi che frettolosamente (sono in ritardo di circa una paio d’ore per la partita) si avviano all’uscita tra il cordone di poliziotti scandendo slogan da stadio contro i romanisti. Riguardo ai bastoni, poi, si tratta invece delle aste delle bandiere che con un soffio si rompono!
Non è il caso di giustificare le azioni delinquenziali di chi si è abbandonato agli atti vandalici ma la trasferta romana dei tifosi napoletani appare potersi dire di normale amministrazione (tenuto conto dei protagonisti) per chi è abituato a seguire le tifoserie in trasferta, ma di certo i benpensanti probabilmente si aspettavano che 3-4 mila tifosi passassero inosservati per le vie della capitale.
A proposito del tifo violento, sarebbe utile inoltre capire quali sono state le decisioni verso le altre tifoserie che nella stessa giornata hanno commesso atti vandalici (Inter, Lecce, Torino, ecc…)… anche se credo che non essendo napoletani neanche se ne sarà parlato!

Redazione Napolisoccer.NET

11 Commenti

  1. e una vergogna!!!
    questa gente si dovrebbe dimettere all’istante..questa era una trappola tesa ai tifosi del napoli per bloccare defnitivamente le trasferte..apparte qualche vetro rotto questi ‘sapientoni’ mi devono spiegare quali scontri e tafferugli ci sono stati..forse hanno gia dimenticato quali sono gli scontri veri ?
    raciti sandri bagnaresi ercolano ecc..quelli sono tafferugli..nn se ne può più!!
    siamo giudicati su tutto delinquenti e camorristi..adesso basta !!!
    se esistono i biglietti nominativi devono identificare e arrestare chi ha rotto quei vetri (possono farlo molto facilmente visto che ogni tifoso che ha acquistato il biglietto ha rilasciato ai sapientoni la fotocopia della carta d’identita)..quando e troppo e troppo !!
    poi dicono che siamo violenti !!
    la violenza ce la tirate dalle mani !!
    nn se ne può più di questa gente che ti giudica in base al posto da cui vienu o in cui vivi..
    vorrei ricordare che l’anno scorso a roma furono accoltellati 2 tifosi del catania ma nn furono prese decisioni anzi..e gli interisti a parma ?hanno fatto le stesse cose dei napoletani a roma..ma siccome non si chiamano napoletani se n’e parlato per un giorno solo e chi si e visto si e visto..basta !!
    questi comportamenti sono inaccettabili.bisogna che questa gentaglia incompetente si dimetta !!

  2. Ma di cosa ci lamentiamo, non facciamo le vittime!
    Caro Presidente, mi vergogno da napoletano dei fatti accaduti domenica.
    Delinquenti e lazzaroni! Mentre tanti onesti cittadini cercano di esportare
    all’esterno un’immagine diversa e buona della città.
    Serve un pò di autocritica; in questi anni troppo spesso si è
    curato curato solo il marketing della società e lodato la tifoseria.
    Non penso che la società non fosse al corrente dell’esistenza di tanti
    delinquenti nella tifoseria.
    Perchè non sono stati isolati?
    A quando una reazione dura anche da parte della società?
    E non scarichiamo la responsabilità sempre e solo sulle Istituzioni.
    Un cittadino indignato.

  3. ma come tutto normale, qui pare che si siano limitati ad incendiare qualche fumogeno o a urlare qualche slogan…. hai visto le immagini del treno distrutto? hai sentito i passeggeri del treno che sono dovuti scendere perchè minacciati affinchè “facessero posto” ai tifosi in partenza?
    500000 euro di danni (cinquecentomila euro) che pagheremo anche io e te assieme a tutti i tifosi veri (ossia non teppisti) con le tasse e l’aumento del prezzo dei biglietti dei treni.
    altro che passare inosservati, non prendiamoci in giro please…..

  4. ORMAI OGNI COMMENTO E’ INUTILE CI HANNO GIA’ CONDANNATO PER IL RESTO DEL CAMPIONATO A GUARDARCI LE PARTITE IN TRASFERTA IN TV.HANNO RISOLTO IL PROBLEMA ALLA PRIMA DI CAMPIONATO PER IL RESTO DELLA STAGIONE,EPPURE LO SAPEVANO CHE ERA UNA DOMENICA DA BOLLINO ROSSO,SAPEVANO CHE LA MAGGIOR PARTE SI SAREBBE SPOSTATA IN TRENO E COMUNQUE HANNO MESSO IN VENDITA 5000 BIGLIETTI NOMINATIVI CHE ALLA FINE NON SERVONO A NULLA VISTO CHE LE FORZE DELL’ORDINE SONO RIUSCITI AD ARRESTARE SOLO 3 PERSONE,E POI DICONO “ALTRI GIA NOTI”COSA VUOL DIRE ALTRI GIA’ NOTI SE POI SONO SEMPRE GLI STESSI A FARE CASINI.fACCIAMO PARTE DI UN SISTEMA OBSOLETO DOVE TUTTI SE NE FREGANO E POI QUANDO SUCCEDONO QUESTE COSE LE VOGLIONO RISOLVERE IN UN MINUTO DANNEGGIANDO UN ‘INTERA TIFOSERIA.DIFETTO TIPICAMENTE ITALIANO.

  5. Hanno fatto bene, anzi hanno fatto poco!
    Me ne sono andato da Napoli per non vedere più questi teppisti, quegli arroganti che credono di essere grandi solo facendo i prepotenti ed i delinquenti.
    Per colpa loro la nostra città è diventata invivibile, noi siamo guardati con disprezzo in tutta Italia.
    Tolleranza zero???
    NO PIETA’ ZERO, li vorrei vedere dietro le sbarre e gettare la chiave.
    E chi se ne frega se i tifosi non potranno andare in giro a vedere il Napoli!
    meglio, non esporteranno il peggio della nostra mata città.
    I veri napoletani non sono quelli!

  6. 500 mila euro di danni.. passeggeri sequestrati… anche io c’ero su quel treno.. non credete a tutto quello che vi si dice!!!!! con 500 mila euro di quei treni ce ne comprano 2 o 3 nuovi

    Era una “trappola” e lo si sapeva.. ma almeno noi napoletani non facciamoci ingannare dalle esagerazioni dei giornalai!!!!! ci stanno campando da 2 giorni ormai!!!

    ps quasi tutti avevano bigleitto del tren oe della partita

    siamo partiti 3 ore i nritardo stipati peggio dei polli nei vagoni.. con il pensiero di poter vedere massim ometa’ partita (28 euro VENTOTTO il biglietto). Se qualcuno sbrocca a questo punto io lo giustifico pure, dal momento che si è deciso di farla a porte aperte organizzatevi di conseguenza! E comunque non ci sono stati scontri solo 5-6 petardi e qualche torcia

    SVEGLIA GENTE!!

  7. MARONI ADESSO CHE HAI IL DURO AL TG SEI FELICE? HAI FATTO LA FACCIA FEROCE, MA E’ MEGLIO SE A NAPOLI NON CI VIENI. SEI IL DEGNO E SQUALLIDO RAPPRESENTANTE DI UNO STATO CHE SA SOLO VIETARE SENZA RISOLVERE ALCUN PROBLEMA

  8. Non rompeteci !!! i biglietti erano nominativi !!!! Vogliamo i colpevoli in galera e i veri tifosi in trasferta!!! se non lo fate sieti degli sconfitti pure voi!!! insieme a quei falliti a cui e’ rimasto solo la violenza..!

  9. Meditate gente, ogni paese ha i ministri che si merita. A me da fastidio reclamare la primogenitura dei fatti accaduti domenica , ma gia` da venerdi avevo previsto quel che sarebbe successo, perche` era evidente che il permesso alla trasferta era una polpetta avvelenata,si era sicuri che i nostri valorosi ignoranti avrebbero fatto quello che poi hanno fatto, certo bisognava dare una spinta perche´ cio` avvenisse ed ecco la non organizzazione di treni speciali, l `arrivo a Roma con 2 ore di ritardo l`entrata nello stadio nel secondo tempo il tutto condito con L ´aria asfissiante delle carrozze del treno senza aria condizionata Ora qualche ministro stende la coperta di linus per coprire l`incapacita`di questo governo a risolvere un problema atavico e cioe`la camorra, mentre tutti sanno che i colpevoli vanno ricercati nel `immondizia di destra dal governo stesso manovrati. Mi vergogno di essere italiano, e mi rammarico di no avere la possibilita`economica per poter espatriare e non tornare piu`.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here