Mazzarri: “La partita col Cagliari presenta tante insidie”

5
32

mazzarri_sett_2011

"Cavani non segna in trasferta da tanti mesi? Non sono preoccupato"

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match con il Cagliari, il tecnico Walter Mazzarri ha rilasciato alcune dichiarazioni. Questa l'intervista dell'allenatore azzurro andata in onda su Radio Marte, Radio Ufficiale della SSC Napoli: "Qualcosa potrei cambiare domani in formazione. Quella di Cagliari è una partita che presenta tante insidie. Vorrei che si facesse parlare il campo, nel senso che la classifica dice che il Cagliari è avanti a noi di un punto. Andiamo ad affrontare una squadra che in questo momento ha dimostrato di essere più forte di noi. Se ragioniamo così sono fiducioso che domani faremo una buona prova, anche se poi il risultato è determinato da tanti fattori.
Cavani non segna in trasferta da tanti mesi? Non sono preoccupato. Se la squadra perdesse in trasferta da tanti mesi lo sarei, a noi non interessa chi fa gol, ma farne uno più degli avversari. Se Edinson non fa gol, ma gioca come ha giocato tante volte va benissimo, anche dandoci una mano in fase difensiva. Oggi tutte le squadre che affrontiamo sia in casa che in trasferta ci guardano come una grande squadra che fa paura, mentre l'anno scorso ci affrontavano come una squadra di media classifica, forte ma discontinua. Questo fa parte del processo di crescita che stiamo portando avanti. Per domani aspetto gli ultimi allenamenti per valutare alcune cose, ma qualcosa di sicuro cambierò.
Vi faccio un annuncio: non parlerò mai più delle decisioni arbitrali, altrimenti sembro quello che si lamenta sempre. Siete voi giornalisti che dovete mettere in risalto ciò che succede dal punto di vista della direzione di gara.
Dossena? E' un titolarissimo, rientra in campo: non è un'alternativa di secondo grado. A centrocampo in questo momento ci sono tre titolari, chiunque dei tre impiegherò ho ampie garanzie. Devo guardare anche all'aspetto tattico e capire quali giocatori possono far più male degli altri.
Hamsik, Maggio o Inler? Uno di loro potrebbe riposare. Il sostituto di Cannavaro in questo momento è Aronica, che sa far molto bene quel ruolo, e si sta proponendo bene anche Fernandez.
Critiche sulla monotonia del gioco? Tutte le grandi squadre hanno un'identità di gioco ben definita, e il ragionamento vale anche per noi. Poi è chiaro che su quest'identità possono esserci delle variabili. Pochi si sono accorti che contro il Parma dopo lo svantaggio ci siamo messi a quattro e abbiamo subito pareggiato. Ma questi sono discorsi che si fanno solo quando si perde. 
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Radio Marte

5 Commenti

  1. Caro allenatore, pure i bambini sanno che quando ancora non diventavamo “forti”, le squadre avversarie facevano la loro partita senza temere nessuno e, sistematicamente, li punivamo con il gioco veloce di rimessa. Adesso che siamo quel che siamo, ci attendo no tutti nella loro area, praticando il gioco che facevamo l’anno scorso. Dunque, la vecchia tattica contro le “piccole” non funziona più. Ti pregherei di provare nuove soluzioni, soprattutto cambiando modulo e giocando un pò” di più con la palla a terra, senza intestardirti come al solito, tra l’altro proponendo vecchie glorie reggine come il falloso aronica, etc…….
    Io confido nella tua maturazione tattica. Forza Napoli

LASCIA UN COMMENTO