Vox populi: Il tifoso napoletano si ribella civilmente

50
34

L’accanimento mediatico rivolto contro il Napoli ed i suoi tifosi in modo indiscriminato ha acceso un moto di ribellione in tutti quei tifosi azzurri che non sono e non si sentono teppisti. La nostra redazione sta ricevendo lettere e proteste e come sempre noi di Napolisoccer.NET, attraverso la rubrica Vox Populi, diamo  voce a coloro che rappresentano il vero fulcro della società civile.
Viste le tante lettere abbiamo deciso di pubblicarne due che racchiudono i sentimenti e le perplessità di ogni tifoso partenopeo.

Lettera firmata da U. C.:
Ieri all’indomani della trasferta dei napoletani a Roma, per la 1° giornata di campionato, mi son fatto prendere dallo scoramento e mi sono vergognato per tutto quello che i napoletani avevano fatto (cosa?) e per il risalto che è stato dato agli incidenti (quali?) accaduti prima, durante e dopo la partita da parte dei media nazionali.
Deluso, nauseato, per la solita immagine indegna dei napoletani, sono arrivato alle 22 della sera quando è iniziata la consueta trasmissione “notte azzurra” su Radio Marte (complimenti vivissimi alla redazione) finita alle ore 02,08 e dalla quale però sono uscite verità che testimoniano una campagna negativa e la ricerca del sensazionalismo in molti, quasi tutti, gli organi d’informazione.
Nelle testimonianze dirette si sono succeduti tante persone tra cui liberi professionisti ed un avvocato che hanno raccontato di situazioni al limite dell’umano e l’assoluta mancanza di incidenti durante la trasferta. Infatti in nessuna immagine, divulgata in televisione o sul web, si può vedere scene di tafferugli o quant’altro
Qualche petardo, cori e la normale tensione di 3/4.000 persone “eccitate” che si muovono contemporaneamente, ed in ritardo, c’è stato ma assolutamente lontana anni luce dalla descrizione passataci dai media nazionali.
Dai racconti si evince, aldilà di qualche testa gloriosa, una mancanza di organizzazione nel gestire il flusso dei napoletani da Napoli su strada ferrata, gli autobus dell’atac di Roma usati come camere a gas, come nei lager nazisti, con ragazzi chiusi sotto al sole per ore senza la possibilità di bere o scendere dalla trappola infernale, la perdita di un tempo della partita dopo aver pagato, tutti, il biglietto di €. 28 e pagato, quasi tutti il biglietto del treno di €. 19, sovraffollato come un vagone da trasporto bestiame.
Senza contare il clima d’intimazione causato da parte della polizia e, all’arrivo all’olimpico, da parte dei tifosi romanisti, coi i quali comunque non c’è stato contatto, vicino alla curva nord, quando, nell’intervallo della partita, hanno tirato di tutto addosso ai napoletani all’entrata nel settore ospiti.
All’uopo la domanda è: i soli colpevoli sono i tifosi del Napoli?
Penso che il tutto sia stato orchestrato “male” a dovere. Col fine di eliminare il problema ultras e soprattutto ultras napoletano.
Chi ha “organizzato”, si fa per dire, la trasferta o è in malafede o è incompetente e comunque deve dimettersi.
A proposito il Questore di Napoli ha dichiarato più volte che alla partenza da Napoli non c’è stato nessun problema particolare, aldilà di qualche scaramuccia. E questo non è stato messo in risalto dai media in quanto non conveniva.
Ed infine la solita vergognosa trasmissione di Biscardi che ha avallato un attacco da parte dell’avv. Taormina al Napoli Calcio (che colpa ha?) e nella persona del Presidente Aurelio De Laurentiis che, a dire dell’ avvocato, è connivente con le frange più estreme e violente dei tifosi del Napoli, senza che nessuno si preoccupasse, e quindi in malafede, di dare diritto di replica al primo dirigente del Napoli, che non era presente in studio, e senza che si riportassero le sue dichiarazioni, presenti già dal pomeriggio, sugli accadimenti di Roma, come da sito ufficiale.
Spero che il Napoli prenda la giusta posizione contro tutti e si tuteli in ogni sede.
Condannando sempre il tifoso violento e la violenza stessa dico:
Meditate gente e pensate con la Vs. testa che la realtà che ci vogliono far apparire è quasi sempre una “realtà” distorta. E’ la storia che ce lo insegna. Saluti, U.C.


Lettera firmata dal
Movimento Neo Borbonici
Solidarietà ai tifosi veri del Napoli . Verità sugli scontri alla stazione
In merito agli incidenti avvenuti presso la Stazione Centrale di Napoli domenica mattina, il Movimento Neoborbonico invita le autorità a punire severamente quelle poche centinaia di teppisti responsabili degli scontri.
Il Movimento esprime, però, la propria solidarietà a quelle migliaia di tifosi che, pure in possesso di regolare biglietto per il treno e per lo stadio, sono stati costretti a viaggiare in maniera del tutto disumana (senza il necessario allestimento di un treno speciale) e ad entrare all’Olimpico di Roma solo nel secondo tempo.
E’ necessario, allora, risalire anche ai responsabili di una disorganizzazione che ha, di fatto, creato le condizioni per quegli incidenti, ha creato danni alla maggioranza dei tifosi (attaccati indiscriminatamente da tutti i mezzi di comunicazione) e rischia di crearne alla stessa incolpevole Società Calcio Napoli, società sempre più autonoma, ambiziosa e competitiva e, pertanto, sempre meno protetta dai vertici calcistici nazionali.


Redazione NapoliSoccer.NET

50 Commenti

  1. Lo ripeto è stato tutto studiato a tavolino quest’estate…hanno fatto uscire magicamente dal sorteggio del calendario di Serie A, Roma-Napoli e Fiorentina-Juventus guarda caso tra le gare più a rischio della stagione…i napoletani ci sono cascati come stupidi…mentre a Firenze sono stati più intelligenti evitando qualsiasi tipo di scontro. Iniziamo a disidire i contratti con le TV a pagamento, non paghiamo il canone RAI, boicottiamo le TV Mediaset…è la unica arma a nostra disposizione.

  2. tutto troppo strano…. si da credito ai tifosi napoletani per la prima trasferta del campionato contro la Roma mettendo a disposizione un numero di biglietti decisamente alto 5.000 senza però organizzare nessun tipo di supporto per questo movimento di massa di tifosi fino a qualche mese fa ritenuto violento e pericoloso. La questura si preoccupa della vendita dei biglietti ma non verifica se trenitalia ha a disposizioni treni con posti sufficienti per una trasferta “normale”. Alla stazione Termini non si mettono a disposizione autobus a sufficienza per il trasporto all’Olimipico. Al ritorno lo stesso. Nessun contatto vero con i tifosi avversari, nessuno scontro con la polizia, ma la stampa ci attacca u tuti i fronti…. premeditazione o accanimento non lo so ma di certo il Napoli comincia a dare fastidio e bisogna limitarlo….

  3. Ok tutto. Ma io quei 100 imbecilli che hanno infangato nuovamente la nostra città non li lascerei impuniti comunque. Anche se fosse stato tutto architettato dai vertici, non ci si può comportare cosi. E va chiarito che quelle bestie che han defecato nel treno prima di distruggerlo non sono bestie perchè napoletani, ma sono bestie e basta, a prescindere dalla città in cui risiedono. Sono animali che non hanno dignità, figuratevi se si può attribuir loro una qualsiasi cittadinanza. Saremmo ad un livello qualificativo ben superiore.. Li costringerei tutti ai lavori socialmente utili ed a frequentare le scuole elementari. E prima di rimetterli in libertà dovrebbero superare un esame psicoattitudinale che ne dimostri la compatibilità col genere umano.

  4. vergogna!!!! vergogna!!!! vergogna!!!! a tutti coloro (organi di stampa e mezzi mediatici) che non aspettano altro che una briciola di notizia campata in aria sulla quale costruire una montagna di menzogna per infangare il popolo napoletano e la citta’ di napoli.
    bisogna si rinchiudere tutti coloro che, nella stazione di napoli, hanno fatto atti vandalici all’interno del convoglio per roma, ma non per questo bisogna fare, guarda caso sempre quando si parla di napoli o dei napoletani, di tutta l’erba un fascio.
    il tifo organizzato ha fatto una sorta di informazione attraverso volantini durante la partita di coppa uefa, avvisando tutti coloro che fossero intenzionati ad andare a roma, ad andarci tutti uniti con il treno e col massimo rispetto delle regole, per far si che si cogliesse l’occasione di poter seguire la squadra in tutte le trasferte, ma come spesso accade, in tutte le tifoserie e non solo in quella del napoli, si aggregano persone cosiddette “cani sciolti” che hanno poco a che vedere con il tifo e l’amore per la maglia.
    in tutto questo però continuo a chiedermi:
    perchè trenitalia pur sapendo di questa trasferta, e pur vendendo circa 3000 biglietti per roma, non ha creato un convoglio speciale diretto napoli roma, come spesso succede e succedeva prima?
    perchè le dichiarazioni del questore di napoli non sono state prese in considerazione dalla stampa, e anzi sono state prese come un atto di difesa nei confronti dei tifosi?
    perchè non è stato evidenziato che all’interno dello stadio dei tifosi romanisti hanno accoltellato un ultras partenopeo e fatto espoldere dei petardi attribuiti , per altro, ai supporters napoletani?
    perche tutto ciò sembra essere un romanzo già scritto a priori e ben orchestrato per chiudere definitivamente il capitolo trasferte in particolar modo dei napoletani?
    perchè, infine, sono state mandate in onda immaggini, di tifosi in corsa alla stazione di roma termini, attribuendo ciò ad una carica alle forze dell’ordine, ( mai trasmessa e mai vista), quandfo poi gli ultras correvano solo perchè,dopo aver sborsato la modica cifra di quasi 50 € a testa fra biglietto stadio e treno, erano arrivati a roma come delle bestie e a primo tempo finito ,
    intendevano raggiungere l’olimpico al più presto per sostenere almeno nel secondo tempo la propria squadra del cuore?
    si passi la mano per la coscienza chi, prima di infangare napoli e i napoletani, non scopra prima la verità dei fatti, e poi li divulga al mondo intero, perchè l’informazione è verita è realtà e lealtà e non menzogna e calugna solo perchè si parla di una città che è sempre sommersa da mille problemi, ma che è da sempre scomoda per tutti nel bene e nel male.
    forza napoli sempre comunque e dovunque.

  5. Premettendo che:
    1) tifo napoli da quando sono nato
    2) vado in curva A da sempre
    3) Mai fatta una trasferta in vita mia

    Che sia tutto organizzato o meno,
    mi sta venendo lo schifo di guardare il calcio perchè non capisco che cazzo di bisogno c’è di accendere fumogeni e di sparare petardi, di sfasciare le cose o di portare martelli negli stadi.
    CANTATE! CANTATE NAPOLI E OFFENDETE L’AVVERSARIO seppure volete, ma non fate ste stronzate, se poi vi piace farle hanno ragione loro.

    Napoli sempre e comunque

  6. E non chiudete gli stadi ai tifosi veri! Colpire le società e chi ama davvero il calcio equivale ad incerottare una ferita che in realtà sta facendo infezione all’interno. Io in trasferta ci voglio andare. E voglio andarci e gioire in pace per i gol del Napoli senza rischiare la vita in mezzo ai tifosi di casa..

  7. Ragazzi su alcune cose avete ragione,ma io che abito in Emilia Romagna di trasferte ne riesco a fare parecchie (quelle che ci permettono di fare)ma non e’ sempre cosi’,ed io sono un tifoso che al seguito mi porto moglie e figli ma a volte quando vedo certe cose dico “ma chi ce l’ha fatto fare”?Ci sono alcuni tifosi che vanno in trasferta solo e soltanto per cercare scontri ,ma c’e’ l’altra perte di tifosi ,quelli sparsi un po’ in tutta italia che va allo stadio e magari per alcuni capita una volta all’anno per guardarsi la partita ,non per andarsi a rovinare la domenica o stare li a guardare come polizia e tifosi se le danno di santa ragione,ormai non esistono piu’ rivalita’ calcistiche ma solo politiche.Grazie a questi signori quest’anno il Napoli fuori casa lo vedremo in televisione.UN VERO TIFOSO DEL NAPOLI.

  8. finalmente qualcuno ha detto le cose come stavano, sono stati trattati da cani i tifosi napoletani, li hanno fatto entrare allo stadio alla fine del primo tempo dopo che hanno pagato regolarmente il biglietto, li hanno fatti partire da napoli in treno con ben un’ora di ritardo e dopo vogliono parlare se i tifosi si arrabbiano un pò! mi sa che ormai c’è l’hanno proprio con noi! forza napoli x sempre.

  9. Ma qualcuno e’ capace di fare autocritica?
    Mi vergogno di essere Napoletano.
    Andate a vedere una partita in <inghilterra, io l’ho fatto. Non accade un millesimo di quello che e’ successo.Dovremmo imparare a essere piu’ civili per farci rispettare, e di smetterla una volta per tutte di pensare che tutto cio’ e’ solo cospirazione nei nostri confronti.
    Ci vuole cultura e rispetto delle regole.
    grazie

  10. Cosa potevamo aspettarci da un Sign Maroni ***************************
    *************************************************************
    In realta’ cari amici il Napoli e i napoletani stanno incominciando a dar fastidio,non e’ piu’ un problema di rivalita’..ma un problema politico.Faccio appello ai cari poitici napoletani, parlate voi e facciamoci rispettare una buona volta perche tutto quello che e successo era predestinato e studiato a tavolino..E come al solito i polli napoletani ci sono cascati..Saluti tifoso sfegatato

  11. VOLEVO PARLARE DI QUELLO CHE E SUCCESSO DOMENICA A ROMA:
    SICURAMENTE E UN BRUTTO GESTO DA PARTE DEI TIFOSI NAPOLETANI, MA SE CI
    METTIAMO E PENSIAMO UN ATTIMO FORSE A SCATENARE TUTTO QUESTO E ANCORA UNA VOLTA UNO SCARSO RENDIMENTO
    DELL’ORDINE E DELLE INDECISIONI DA PARTE DI TUTTI A POCHI MINUTI PRIMA DELLA PARTENZA.

    1 LA MATTINA DI DOMENICA LEGGO SUL VOSTRO SITO CHE TRENINALIA INVITA A CAMBIARE MEZZI DI TRASPORTO PER LA
    TRASFERTA A ROMA (COSA CHE SI POTEVA PENSARE E STUDIARE PRIMA NO A POCHI MINUTI PRIMA DELLA PARTENZA).

    2 IL TRENO PREVISTO PER LA PARTENZA DELLE ORE 9.40 E PARTITO CON 3 ORE DI RITARDO, FACENDO CIò SCATURISCE
    UN NERVOSISMO DA PARTE DEGLI ULTRA E INIZIANO A PERDERE LA TESTA. ARRIVATI ALLO STADIO OLIMPICO ERA NATURARE CHE
    NON ENTRAVANO DA PERSONE CIVILI, MA ENTRAVANO CORRENDO CON FORZA (COME RIPORTATO SUI GIORNALI) VISTO CHE
    LA PARTITA ERA INIZIATA, E DOPO CHE UN TIFOSNO FA LA NOTTE PER COMPRERE IL BIGLIETTO FUORI DLLO STADIO S.PAOLO
    NON E NEPPURE GIUSTO NON VEDERLA TUTTA LA PARTITA “PER RITARDO DEL TRENO”

    3 PER TUTTE LE TRASFERTE VENGONO FATTI TRENI SPECIALI, PER I NOSTRI TIFOSI “NO” PERCHè FORSE QUALCUNO SI DIVERTE
    FAR CREARE DISAGGI AGLI ALTRI PASSEGGERI E FAR PARLARE SEMPRE DI NAPOLI E DEI SUOI ULTRà.

    4 LA TRASFERTA L’ANNO SCORSO E STATA VIETATA, PERCHè QUESTANNO NO?.

    SI SAPEVA CHE FINIVA COSì SE SOLO VEDIAMO GLI STRISCIONI MESSI DA PARTE DEI TIFOSI DEL NAPOLI IN INTERTOTO E DA PARTE
    DEI ROMANI IN SUPERCOPPA, QUINDI E UN DANNO CHE SI POTEVA EVITARE, MA COME TUTTI SAPETE MOLTE PERSONE
    CI MANGIANO E CI RIDONO ALLE SPALLE QUANDO SUCCEDONO QUESTE COSE, IN TV E STATO VISTO PIù VOLTE UN TRENO
    ROTTO DAI NAPOLETANI CHE UNA TRAGGEDIA DI CATANIA, E SICURAMENTE LE MISURE VERRANNO PRESE PEGGIO DI QUELLE DI CATANIA
    VI SALUTO CON MOLTO RAMMARICO PERCHè IL CALCIO ITALIANO STA VERAMENTE ANDANDO IN ROVINA, OLTRE ALLE VIOLENZE,
    E PROPRIO LA LEGA CHE STA FACENDO FINIRE IL TUTTO, PERCHè IL CALCIO DOVREBBE ESSERE IL DIVERTIMENTO DELLA DOMENICA,
    MA IN ITALIA NON SI RIESCONO A FARE LEGGI COME ALL’ESTERO QUINDI…….

  12. Davvero non ho parole. Mi Vergogno di essere Napoletano. Ma quando questa bellissima citta’ avra’ cittadini degni di essa? Quando potro’ guardare in faccia un altro italiano e sentirmi uguale a lui? Quando torneranno quei tempi in cui Napoli esportava nel mondo non violenza ma cultura e belle canzoni? Quando i Napoletani ritorneranno ad essere NAPOLETANI? Mi guardo intorno e vedo solo prevaricazione nei confronti dei piu’ deboli. Si, Perche’ questi bastardi delinquenti che infangano il nome di Napoli nel mondo sanno essere violenti solo con coloro che non possono difendersi. La societa’ è cambiata, in peggio ovviamente, ma a Napoli tutto si amplifica. Se sei un semplice delinquente al nord, a Napoli devi essere per forza un criminale, perchè noi non possiamo essere come gli altri, dobbiamo sempre distinguerci, in peggio ovviamente. E per colpa di quei pochi deficienti deve pagare le conseguenze un intera città. Napoletani, ribelliamoci. Facciamo vedere al mondo la parte migliore di noi.

  13. Questa è la resa dello Stato di fronte a un gruppo di delinquenti. E come al solito chi ne fa le spese sono solo i napoletani civili mentre i teppisti se ne vanno a spasso per mortificarci ancora alla prima occasione. W l’Italia!

  14. se erano interessati i tifosi del milan, non avrebbero deciso per un così indiscriminato divieto. hanno creato di proposito le condizioni per far degenerare la situazione e punirci ancora. vergogna, al ministro, all’osservatorio, ai vari comitati e a tutta la stampa foraggiata a dovere per screditarci. tanti parlano di napoli, pochissimi ne capiscono, nessuno si adopera per rissolevare materialmente e quindi, di conseguenza, moralmente le sorti della nostra città.

  15. Finalmente una decisione giusta, basta deliquenti allo stadio, trasferte giustamente negate, è ora di finirla con queste pagliacciate, tutti i responsabili dei fatti sono degli imbecilli che non dovrebbero più entrare in uno stadio per tutta la loro vita!!!

  16. Era tutto scritto !!!!! Volevano fare fuori i tifosi del Napoli e noi gli abbiamo dato l’opportunità (?)…. ma poi cosa hanno fatto ?… Hanno saputo organizzare la trasferta per 5000 persone o hanno saputo solo vendere i 5000 biglietti per lo stadio ? Riflettiamo ragazzi era scritto… come era predefinita la prima all’Olimpico contro la Roma….consentire la trasferta…. liberarsi dei napoletani….!!!!….RIBELLIAMOCI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  17. Lo ricordate il muro di berlino, dovrebbero farne uno che vi circondi e vi lasci li ad ammazzarvi tra di voi, noi di avellino ci vergogniamo di far parte della vostra stessa regione, incivili, barbari teppisti, cammoristi, e chi più ne ha più ne metta, siete peggio degli unni, dove passate voi non cresce più l’erba, anche perchè molta ve la fumate…

  18. I tifosi del napoli sono stati palesemente istigati e portati a fare quello che hanno fatto, fatti da condannare per carità, ma qualcuno mi saprebbe dire cosa sarebbe successo SE per cominciare domenica mattina ci fosse stato un treno speciale come viene fatto per tutte le trasferte in italia, SE il treno rimediato alla fine fosse partito in tempo, Se una volta arrivati a roma non li si faceva aspettare sotto il sole in gabbie quali i bus atac fuori dallo stadio con la partita gia al termine del 1° tempo, e SE venivano evitati da parte della polizia atteggiamenti un po duri nei confronti dei tifosi, visto che fino ad allora non c’erano stati problemi e che c’era la volontà di farli avvenire? Troppi SE….
    bah comunque anche per quest’anno niente napoli in trasferta che schifo
    Forza Napoli

  19. che noi ci lamentiamo nell’ambito dei circuiti dei media campani e napoletani non serve secondo me a niente. Fermo restando che quelli non erano tifosi ma bestie, bisognerebbe cercare di avere maggiore risalto a livello nazionale. Perchè in televisione, nelle trasmissioni di intrattenimento, sui giornali NAZIONALi si dà spazio solo alle istituzioni statali? Nessuno che parla a favore della parte sana del tifo napoletano…

  20. Cronoca di un evento annumciato: Sarebbe bastato un filo di buon senso per evitare di assistere ad uno spettacolo così desolante e deprecabile ed invece si è verificato quello che un pò tutti temevano.Non riesco a capire come l’Osservatorio del Viminale abbia deciso,con assoluta leggerezza,di consentire ai tifosi napoletani la trasferta alll’Olimpico,senza prima predisporre un’organizzazione che potesse,quantomeno,arginare le frange violente di un tifo che non può far parte del mondo del calcio. Come si è potuto ignorare i precedenti e la storica ed insana rivalità tra le due tifoserie?Come si può pensare che basti l’invito di non recarsi a Roma in treno e non predisporre invece convogli speciali capaci di accogliere migliaia di tifosi che in qualsiasi modo avrebbero raggiungere la capitale?
    Si è voluto dare credito e concedere una possibilità di riscatto verso una tifoseria,quella napoletana,che merita di seguire la propria squadra x sostenerla ed incitarla,ma non sono state predisposte adeguate misure di sicurezza e prevenzione nei confronti di tifosi che non fanno altro che continuare a danneggiare l’immagine di una città corretta,viscerale,e genuina che non si identifica con questi scellerati e prevedibili teppisti.Purtroppo,tuttavia,la stramaggioranza di noi tifosi corretti e civili siamo diventati ostaggio di questi criminali che sanno solo ricorrere alla violenza per dimostrare che anche loro esistono.
    Non accetto,però,in alcun modo,il vergognoso quanto prevedibile attacco mediatico rivolto nei confronti della città di Napoli,una città dipinta come Capitale della violenza e del lassismo:non è tollerabile,infatti, ma soprattutto pretestuoso e vile abusare che giornali e televisioni abusino del loro potere e facciano passare tutti noi napoletani come animali e delinquenti.Cari italiani (semmai il concetto d’Italia esista ancora) il 90% anche noi tifosi partenopei pensiamo chelLo stadio sia come un teatro o un cinema, non deve ospitare gente palesemente inadatta a stare in mezzo ad altra gente. Basta con le difese d’ufficio dei tifosi, basta minimizzare il problema, basta di tutto. Il calcio non ha bisogno di tifo organizzato:questa è solo violenza organizzata. Sfortunamente,però, facciamo parte di un sistema in cui a pagare sono sempre i + deboli,un sistema che spesso utilizza 2 pesi ed una misura e che diffonde un forte senso di ingiustizia e disparità

    I mass-media?Quelli sono in mano alle stesse persone che gestiscono questo potere bieco e corrotto, che oltre a Milan ed Inter,non ha interesse a tutelare e salvaguardare nessun altra squadra,fatta eccezione,forse x la vecchia e sempre potente signora…..Eppure i tifosi dell’Inter,al ritorno dalla trasferta di Genova,hanno letteralmente devastato e distrutto un autogrill:perchè la Codacons non è intervenuta con una richiesta di risarcimento danni? perchè Il Viminale non ha proferito parola? e perchè Maroni ha colpevolmente taciuto?Beh Napoli fa parte del tanto surclassato Meridione ,quello dei fannulloni che vivono sulle spalle degli onesti lavoratori del Nord:insomma noi non facciamo parte della Padania in cui la nebbia nasconde tante magagne e comportamenti poco leciti.

    Ed ora di ribellarsi e non accettare più che la nostra città sia tanto umiliata e ridicolizzata:boicottiamo tv,giornali ed abbonamenti vari e continuiamo ad utilizzare le nostre forze x dimostrare, a noi stessi, che siamo un popolo corretto e non incivile come ci dipingono.Tanto x il resto d’Italia rimarremo sempre una fogna ma ciò che mi consola è che le vere zoccole frequentano altri palazzi,ben + alti e lussuosi…

  21. è inutile che stiamo qui a scrivere mille parole su cio che è successo domenica….ormai è inutile,la decisione è stata presa…con la morte di un poliziotto l anno scorso pero una decisione del genere non è stata presa….come tutti sanno i tifosi idioti sono in tutte le squadre…quindi qualcosa succedera ancora…mi auguro che la legge sia uguale per tutti e non applicata solo quando si parla di tifosi napoletani……Domanda :ma siamo sicuri che questa decisione non fara irritare troppo la nostra tifoseria a tal punto da arrivare ad una sorta di protesta o addirittura rivolta?

  22. Adesso non incominciamo a fare lo scarica barile.
    La colpa è solo di questi teppisti, delinquenti, escrementi della società italiana.
    Sono pienamente d’accordo con il Ministro Maroni e forse pensandoci bene è stato anche troppo generoso verso i tifosi napoletani.
    Adesso ci vuole semplicemente tolleranza zero.
    Io al suo posto avrei fatto pagare i danni al presidente de laurentis, che domenica sera ha avuto il coraggio di elogiare i tifosi che erano arrivato tardi alla partita, che coraggio, che esempio di gentiluomo.
    L’altra soluzione che potrebbe adottare il Ministro è fare disputare le partite casalinghe del napoli con soli spettatori napoletani, cosi si evita che altri poveri cittadini italiani possono incappare in questi teppisti.
    Diamo spazio ai veri tifosi, a chi ama veramente il calcio.

  23. Premesso che tutte le immagini mostrate sintetizzano l’arrivo di un bel gruppo di tifoso ,che si vedono sfilare innnanzi al cordone delle forze dell’ordine, che sonnecchiano, non dovendo dare adito ad alcu intervento in materia.Premesso che Dalla lega a Maroni ci hanno rotto i c…. Con il loro patriottismo basato su una padania mai esistita storicamente,ne geograficamente. Sappia il caro ministro maroni che anche e specificatamente a comportamenti anticostituzionali come i suoi e della lega, sono da rapportarsi reazioni popolari di insoddisfazione, che si racchiudano in un pugno di ultrà; in un gruppo di manifestanti; in una manifestazione studentesca; ecc. Vilipendio alla bandiera; indice alzato all’inno nazionale, e tanto schifo riversato su di un vero ed unico stato quello di Napoli; neapolis per che cerchi le origini; Regno delle due Sicilie, per chi cerchi splendore e potenza, partendo ovviamente dal grande re svevo, che fece tremar l’europa. Ad oggi gente abituata a sopravvivere e che più di ogni altro ha rabbia da sfogare ed indegno da allontanare. Non giustifico la trappola ben orchestrata e tutta la colpa va alle autorità competenti, o quanto meno la furbizia. Anche con una scolaresca elementare si crea danno se tutti hanno il biglietto per il cinema, e gli viene negata la partenza, e si comprende che si vedrà solo la seconda parte del film. Ma per metterla sul pesante, un popolo si riconosce dalle radici, che ci avete estorto ed annullate. Ci restava una fantomatica italia, figlia di un parto difficile ed emorrargico, ma anche di questa Maroni ed i suoi cogl… hanno fatto incetta. Ora volete toglierci l’aqzzurro dal cuore.Maroni se pensi che il ricorso storico sia vicino, che potrete cancellarci nuovamente, ti sbagli. Finchè vivrà un solo uomo di sangue napoletano, ci sarà dura battaglia. Avete cercato questa ulteriore infamia per noi, dopo averci lasciato imputridire agli angoli delle città, e guadagnatoci sopra, con tanto decantati, quanto invisibili, piani emergenza rifiuti. Vi siete arricchiti della nostra storia, della nostra economia, del nostro cervello e della nostra cultura. Ma attenzione, perchè ciò che è forgiato nel sangue, non troverà mai pace. Ora volete toglierci il Napoli. Maroni giuro che il giorno verrà.

  24. Avete perfettamente ragione!!!!!!!Vorrei tanto esprimere i miei pensieri,ma a chi ,come e perchè tanto era già tutto stabilito!!!!!Hanno progettato una trappola perfetta e come al solito a pagare siamo tutti……Questi provvedimenti sono pieni di contraddizioni,mi rendo conto che è difficile colpire solo i colpevoli,ma allora non sarebbe opportuno far pagare meno gente possibile.Mi spiego, siccome i biglietti sono nominali,perchè non vietare le trasferte solo a questi 4-5mila persone.Anche così sarebbe sbagliato,ma penso che sia meglio che a pagare siano 3-4 mila persone innocenti che 6 milioni di tifosi veri innocenti!!!!Condividi ciò che dico??Probabilmente sanno benissimo che i biglietti nominali non sono sempre veritieri.é la colpa di chi è??????.Comunque adesso diamo dimostrazione di chi sono i veri tifosi NAPOLETANI,PROTESTIAMO CIVILMENTE CON LETTERE DI PROTESTA A CHI DI DOVERE,CON MANIFESTAZIONI PACIFICHE DURANTE LE PARTITE DI CALCIO E SOPRATTUTTO CON COMPORTAMENTI ESEMPLARI AL SAN PAOLO(dato che adesso abbiamo solo quest’oppurtunità x seguire la nostra FEDE)ISOLANDO CHI CON ATTI DI VANDALISMO NON FA BENE ALLA NOSTRA CITTà.
    NAPOLI è NOSTRA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ABBIAMO IL DIRITTO DOVERE DI DARE LA GIUSTA IMMAGINE ALLA NOSTRA SPLENDIDA CITTà!!!!!!!

  25. Lo stato e chi gestisce le manifestazioni sportive si devono prendere la responsabilità di quanto accaduto. In Italia non si ancora riuscito ad impedire l’accesso allo stadio di coloro i quali hanno precedenti pernali!!!! Come si fanno a vendere biglietti a dei delinquenti, camorristi e ignoranti che vanno allo stadio solo per fare casino? Qundo si decideranno a controllare veramente gli accessi agli stadi allora le cose potranno cambiare. IMPEDIRE LE TRASFERTE AGLI STADI NON SERVE A NULLA, MA SERVIREBBE UN RIGIDO CONTROLLO SU CHI ENTRA ALLO STODIO E PRENDE UN TRENO PER ARRIVARCI O IN QUALCHE ALTRO MODO PER ARRIVARCI (CONTROLLI SU AUTOGRILL, AEROPORTI, TERMINAL, STAZIONI)….INSOMMA CONTROLLARE MEGLIO TUTTO E NON ASPETTARE CHE LE COSE ACCADANO PRIMA………COME è SOLITO FARE IN ITALIA
    LO STATO SI DEVE SOLO VERGOGNARE PER QUANTO NON FA PIUTTOSTO CHE ACCESARE E GENERALIZZARE SU NAPOLI E I SUOI TIFOSI

  26. puo darsi pure ke sia stato tutto un complotto politico….ma fatto sta ke a napoli simm a gent e munnezz dico munnezz munnezz….meritiamo tutto cio!!…parlo io ke ho fatto anke l’abbonamento in tribuna nisida (365 euro)….se abbiamo capito ke i politici e tutti sn contro noi napoletani…cerchiamo di essere piu intelligenti di loro nn facciamo ste stronzate!!!

  27. Ciao a tutti.Sono Milanista ma voglio dare la mia solidarietà a favore dei napoletani civili che vanno allo stadio civilmente, ma anche dire che ovunque andate “lasciate il segno..”.Però per favore nn fate del dietrologismo..non fate paura ( calcisticamente parlando ) a nessuno..se arrivate 5 o 6 in classifica è grasso che cola..e poi perche’ a voi?Perche’ nn alla Sampdoria o all’Udinese?alla fiorentina o al palermo?..diciamo la verità quello che è successo domenica nn esiste in un mondo civile..se poi è stata una trappola come dite voi c siete cascati in pieno.Ma nn credo che l’oscuro disegno di qualche maligno dicesse di defecare o distruggere i treni..Siete italiani anche voi quindi pagherete i danni con le tasse..Emarginate i criminale e fate mea culpa.Forse solo cosi’ ritroverete rispetto.E’ una vita che il sud si nasconde dietro alle colpe e soprusi degli altri “cattivi” e intanto nn si evolve..Hanno trovato anche camorristi tra i teppisti di domenica..altro che tutto studiato a tavolino..Basta pensarla in questo modo!.Date un calcio a chi infanga il vostro nome!
    Spero di nn essermi creato dei nemici.Con rispetto.
    MatteoRossonero

  28. ancora una volta si sta tentando di far passare il tifoso napoletano per qualcosa che non è… ora basta, non è giusto che ci rimetta sempre la brava gente che va allo stadio solo per incitare la propria squadra a fare meglio e con la voglia di passare una sana giornata di sport. Cosa si risolve vietando le trasferte ai napoletani?? quei teppisti che impropriamente il ministro Maroni chiama “napoletani” andaranno ugualmente a milano, roma, torino a creare caos e disordine con il sostegno della camorra organizzata. Dove era il caro ministro quando un certo Filippo Raciti perse la vita tentando di fare solamente il suo lavoro??? anche li c’erano i tifosi napoletani?? e alla morte del giovane tifoso della lazio?? dai diamo la colpa ai napoletani anche di quello… Peccato che i provvedimenti non vengono adottati tutti allo stesso modo in quanto si cerca di esiliare il napoletano dalla società! noi siamo persone come tutti, gli incivili e gli imbecilli ci sono dappertutto ma nn tutti vengono puniti allo stesso modo forse perchè chi ci governa (a partire dall’ ministro dell’interno) sono razzisti e pervenuti nei nostri confronti! Il napoletano deve essere tutelato, ma non da loro, altrimenti finiamo per perdere ogni tipo di dignità! Per fortuna non riusciranno mai a distruggere l’orgoglio dei Napoletani, almeno quello consentitecelo!
    un SANO tifoso Napoletano

  29. Matteo hai prove del treno distrutto?
    O sei una persona ke si basa solo sull’immagine di mediaset in kui si vedono i tifosi ke korrono per arrivare presto allo stadio?

    Beh se è x qst io korro dalla mattina alla sera…e korrere non signifika distruggere qualskosa!
    Konta fino a 3 prima di aprir bokka…1…2…3
    Ah x la posizione in klassifika, beh 5 o 6 è un buon risultato…pensate a voi ke nn fate nemmeno la CEMPIONS…ma fate la Coppa del Nonno!

  30. Ho cercato su internet qualche forum, per la curiosità di vedere queli fossero le opinioni dei napoletani sul web circa i fatti di domenica. Non sò quanto questo sito sia rappresentativo, ma mi sembra molto frequentato. Per essere chiari, alcuni punti:
    1) Sono abbonato della AS Roma in curva nord da anni e non sono facilmente impressionabile
    2) Non ho un carattere per forza pacifico, e non ho neanche una buona opinione di Forze dell’Ordine, FIGC e delle varie società di A e B, giornalisti di ogni risma
    3) Non sono prevenuto contro Napoli, anzi: vengo quando posso nella capitale partenopea, ne amo mille aspetti.
    Detto ciò, devo però anche affermare che l’articolo di cui sopra ed i commenti seguenti fanno venire i brividi…
    Io domenica allo stadio c’ero, e stando proprio in curva nord che è accanto al settore ospiti, mi sono potuto godere lo “spettacolo” offerto dagli ultras azzurri. Andando per punti:
    A) Sono arrivati lanciando decine, ripeto decine, di bombe carta
    B) Hanno provato, e c’erano quasi riusciti, ad entrare nella curva nord occupata dai romanisti, sfondando le paratie che dividono il percorso che porta al settore ospiti dalla suddetta area adiacente alle scalinate della curva. Per fare cosa, visto che erano armati delle suddette bombe carta, di bastoni, cinghie? Un gemellaggio?
    C) Per tutta la partita hanno provato a scavalcare la parete divisoria trasparente fra il loro settore e la curva nord, lanciando verso gli occupanti di quest’ultima bombe carta e fumogeni in maniera indicriminata.
    Degli insulti, dei cori e degli stricioni offensivi, non mi lamento: fanno parte del gioco. Ma di tutto il resto? Come si fa ad affermare che c’è la montatura giornalistica, che c’è la solita prevenzione verso i napoletani? Come pure del fatto che è colpa della disorganizzazione di trenitalia se “avete dovuto” sequestrare un treno, buttarne fuori i legittimi passeggeri e ridurlo a brandelli? Voglio vedere cosa avreste detto se lo stesso trattamento fosse stato fatto da tifosi juventini diretti a Roma ad un treno pieno di passeggeri napoletani in partenza da Torino per tornare a casa…
    Mah…che dire? Purtroppo questa mentalità è quella che sempre vi ha fregato nella vostra storia, per cui la camorra, le truffe, la monnezza, il tifo violento…non esistono. O al massimo non ne siete responsabili.E poi continuate a vivere in una città con problemi a volte da terzo mondo. Bah…

  31. COMPLIMENTI PER L’ARTICOLO DEL RACCONTO DELLA GIORNATA DEI TIFOSI E’ VERAMENTE UNO SCHIFO COME SONO STATI TRATTATI QUEI TIFOSI, ANCHE SE TUTTO CIO’ NON GIUSTIFICA CIO’ CHE HANNO FATTO, PERO’ NESSUNO MI DICE CHE QUESTA E’ STATA UNA MANOVRA STUDIATA A TAVOLINO VEDI ESEMPIO QUANDO HANNO FATTO SQUALIFICARE IL CAMPO CON QUEI BOTTI LANCIATI SISTEMATICAMENTE PROPRIO PER FAR SQUALIFICARE IL NOSTRO CAMPO. LE ISTITUZIONI NON SI INTERROGANO E SI CHIEDONO TUTTO CIO PERCHE’ ACCADE? CHI C’E’ DIETRO CHE MUOVE GUESTI BURATTINI IGNORANTI!!

  32. Caro Pier Paolo romanista, ci credo che per voi romani insulti e striscioni indegni facciano parte del gioco.In molti se non tutti hanno dimenticato che a Roma, prima della partita di campionato, sono stati esposti striscioni ignobili nei confronti dei napoletani. Nessuno ricorda che vi è una direttiva che sanziona tali striscioni.Ma ovviamente non c’è motivo di ricordare, perchè a nessuna emittente è stato permesso di mandare in onda tale onta vergognosa ed offensiva nei confronti dei napoletani. Che però sapevano!!!! In oltre voi romani siete i più stupidi d’Italia. Vi vantate di essere discendenti di grandi cesari, e per questo ci chiamate terroni, ma da Firenze in su i terroni siete anche voi. Inoltre Virgilio non sbarcò a Roma e Neapolis, poleis greca, nata da un distaccamento da Partenope, è antecedente ad un puerpera randagia lupa. Prima di voi anche il popolo che maggiormente vi ha dato conoscenze, cioè gli Etruschi. C’è tanto altro, ma inutile! Voi siete capocccioni ed anche vigliacchi. Non avete il coraggio delle vostre ignobili azioni e di rivendicare i vostri vergognosi striscioni. L’italia tutta, mediatica e non ci attacca, ma nelle immagini nessuna guerriglia, nessun morto ne tantomeno feriti. Il Napoli, come Napoli per tutti è sempre fastidio. Ma attenzione a Maroni ed al resto di sti falsi baroni. Ci stiamo veramente stancando!!!!!……

  33. Caro pier Paolo romanista dei miei stivali… Sono napoletana, tifosa del Napoli e abito a Roma da 10 anni. Non mi venire a raccontare che voi romanisti siete delle signorine… Ci vogliamo dimenticare degli incidenti l’anno scorso a Ponte Milvio per il povero Gabriele contro le forze dell’ordine o degli incidenti tra i tifosi leccesi e quelli del Torino domenica scorsa (in riferimento ad altre tifoserie).
    L’abbiamo detto abbondantemente in questo sito che le persone che erano domenica allo stadio erano delle bestie, NON ERANO TIFOSI.
    Parli di Napoli, della monnezza, di noi che non ci vogliamo responsabilizzare.Ma l’episodio di domenica riguarda TUTTA LA PARTE SANA DEI TIFOSI. Non parlo dei romansisti ma dei romani in generale… siete sempre i soliti sboroni e rosiconi: non mi sembra che nella Roma capitale, non ci siano problemi… Li devo elencare?!!!

  34. Caro Raffaele Io nn ero a roma, ma le foto sono esplicite diversamente dai racconti dei cronisti che possono essere faziosi se vuoi…Ma le foto??anche quelle ritoccate con photoshop??E i video…Raffaele, si era cercato di fare un discorso serio con tutti gli altri amici tifosi..Ripeto, serio…quindi tu limitati al massimo a leggere i post…Correre troppo annebbia il cervello.. 🙂
    Anche a noi è capitato di vedere le partite della Champions ( si scrive cosi’) dal televisore perche’ uno stupido ha lanciato dei fumogeni….l’importante è condannare queste persone, non compiangerle..

  35. Quella del Napoli era una tifoseria che ci era invidiata da tutti : spettacolare e calorosa. Oggi grazie a questi individui ci vedono come appestati. Questi non sono nostri tifosi ma veri nemici di Napoli e del Napoli che danneggiano continuamente con le loro gesta. Senza di loro all’olimpico saremmo stati in 30.000. Senza di loro il Naopli sarebbe molto più forte. Purtroppo paghiamo tutti. Addio caro e mitico Napoli.

  36. io domenica sono andato a fare la trasferta a roma non sono un ultras la c erano anke gente civile come me i romani ci hanno messo del loro appena arrivati allo stadio ci hanno provokato ekko perke tentavano di scavalcare la barriera fuori avete anke akkoltellato un tifoso bhe non mi pare ke siete dei santi…. il napoli sta tornando grande e a qualkuno da fastidio

  37. siete peggio degli unni, dove passate voi non cresce più l’erba, anche perchè molta ve la fumate.. napoli è diventata una città in mano alla criminalità organizzata, con la gente che invece di applaudire le forze dell’ordine che tentano di difenderli dalla camorra, li assale ogni volta che questi provano ad arrestare qualcuno, siete tifosi con un bassissimo quoziente intellettivo perchè non capite che vi stanno usando per i loro interessi che sono quelli di smorzare la forte presa che le autorità stanno facendo su di loro, il caos genere anarchia, l’anarchia genera il regno del più forte di chi ha più polveri da sparare, e le spara impunente fregandosene di voi e della città intera, e naturalmente della regione intera che paga i vostri mali e subisce la vostra influenza… FORZA VESUVIO

  38. Mi viene da dire…BUONANOTTE! Ma che c’entrano mo’ Virgilio, gli Etruschi…oppure che i romani sono “sboroni”…. Bah! Ma che sono risposte equilibrate e che parlano degli argomenti che ho proposto? Ho già specificato che io non sono prevenuto contro Napoli. E i commenti che ho fatto erano rivolti agli ultras presenti all’Olimpico. Basta andare a rileggere. Quindi la spiegazione sul come il romano sia terrone a Firenze è penosa, perché io non ho dato del terrone a nessuno, non mi sogno di farlo e chiunque lo fà è un idiota. Il fatto poi che Roma ha dei problemi non significa che questi giustifichino quelli che ha Napoli: due torti non fanno una ragione. Quindi, mi trovo tristemente a veder confermata, almeno dai due commenti al mio post, l’impressione negativa che si ricava da un atteggiamento culturale di una larga fetta (forse la maggioranza?) degli abitanti di Napoli, sia quando parlano di calcio che di altro. Invece di stare a vedere quanto Roma, per esempio, abbia problemi che l’avvicinano a Napoli, quando (FINALMENTE!) vedremo Napoli e i napoletani avere una città e dei comportamenti per cui si possa dire che Napoli è MOLTO MEGLIO di Roma, o Milano, o Copenhagen?

  39. ragazzi ma non facciamo le vittime dicendo che era tutto già orchestrato o che ci vogliono incastrare o che dobbiamo boigottare le tv….quelli che han fatto quelle schifezze sono dei c……i e la devono pagare’ per me fan bene se gli danno 2-3 di anni di galera così imparano a comportarsi da persone civili e questo vale anche per tutte le altre tifoserie che adesso fanno gli angioletti ma che in realtà sono anche peggio di quelli visti domenica…
    PUNIZIONE ESEMPLARE PER GLI STUPIDI

  40. ha ragione daniele pitone, sono le parole che ha detto pure don luigi merola, finchè a napoli regnerà la camorra, saremo succubi di tutto in tutto e per tutto, dobbiamo avere la forza di ribellarci a chi con la propria devianza ci impedisce di andare anche a vedere una partita del nostro amato napoli, agli occhi degli altri siamo un popolo di incivili, molti napoletani sanno che non è così, da noi l’ospite è sacro, non siamo un popolo chiuso in se stesso, siamo di mente aperta, guagliu fra poco ci caleremo pure le braghe al loro cospetto, cacciamo fuori il coraggio e facciamo restare Loro a casa e noi liberi di poter circolare per l’italia senza che la gente abbia vergogna di noi

  41. Se nel mio lavoro sbaglio qualcosa….be’ PAGO DI TASCA MIA!!!!!!! il questore di Napoli sapeva che si sarebbero mossi intorno ai 5000 tifosi per raggiungere Roma e non ha mosso un dito. Alla stazione – Napoli C.le non c’era nessun filtraggio di controllo come avevano detto, e infine Trenitalia e il questore hanno mandato i tifosi e NON su un treno di normale linea….insomma nel mio lavoro io pago se sbaglio, MA PERCHE’ QUANDO CI SONO QUESTE COSE NESSUNO VIENE LICENZIATO O PAGA DI TASCA PROPRIA??

  42. Caro Pier Paolo a Napoli non si respira aria di cocaina come a Roma. Non si vive da accattoni come voi. Si hanno le sfere nel bene e nel male. La guerra e gli insulti li avete voluti e provocati voi. Per quanto riguarda me, spero che Napoli torni sul serio a combattere e ce ne sarà per tutti. Mo’ basta.

  43. 28 euro di biglietto, documenti e fotocopia da consegnare, partita a rischio organizzata il 31 di agosto dove le stazioni sono intasate gia di suo, poi mi fai entrare allo stadio al secondo tempo, dopo una giornata d’inferno che cosa si aspettavano arrivederci e grazie…………ma nn era piu semplice nn mandarci affatto.

    E.A.M.

  44. Ragazzi, sono uno che per la sua età ha avuto la fortuna di vedere tanti Napoli, tra i quali quello di Vinicio comodamente seduto nelle curve degli stadi di Ascoli, Perugia, Firenze insieme ai tifosi di casa, sca;mbiandoci ironici ma civili sfottò; a Roma qualche tifoso intemperante dei rispettivi schieramenti si scambiavano al più qualche pugno..ma era il massimo della violenza di allora. Il ritorno, quando avveniva in treno, non vedeva nè carrozze sfasciate o tifosi morti affumicati. Poi, non apprezzando lo scarso senso civico dei soliti tifosi ho diradato le mie presenze solo allo stadio San Paolo, quando mia figlia, diventata nel frattempo tifosissima del Napoli mi costringeva ad accompagnarla in curva B e siamo alla seconda metà degli anni 90. Bene, mi infastidiva quell’acre puzza della canna che quasi tutti fumavano e mi stupiva vedere alcuni pseudocapitifoso che non vedevano la partita, ma, sembravano quasi dei Direttori di orchestra che davano le spalle al campo….. mi chiedevo..ma come è possibile che un tifoso non guardi la partita ma si preoccupa solo di cori e non solo? Allora ho capito, anche seguendo trasmissioni su TV locali, che molti erano tifosi del Napoli per mestiere e non perchè amano il Calcio. Allo stesso modo, e vengo al dunque, vi è nella nostra città una esigua percentuale di delinquenti beceri, ignoranti e stupidi che non ha assolutamente il diritto di rivendicare alcunchè in nome di una napoletanità positiva che appartiene a buon diritto solo a coloro, e sono la maggioranza, che vive onestamente, cercando di fare il proprio dovere e che sono pronti a collaborare con le istituzioni nel momento che le stesse decidessero. e sarebbe ora, di spazzare questa vera monnezza che o va allo stadio o va controsenso con l’auto o fa il cavallo tra la gente e che pensa che le regole sono a Napoli pura astrazione.
    Mi spiace che, more solito, per questa minoranza di lazzaroni paghino anche coloro che tifano Napoli e hanno voglia solo di vedere 90 minuti di buon calcio. Pazienza, che paghi il giusto per il peccatore è una costante a Napoli. Un abbraccio a tutti p.s. sono abbonato a Sky perchè a farte il Napoli nel cuore mi piace il buon Calcio anche quando lo propongono le altre squadre italiane ed estere però un a promessa solenne la faccio: se parte da Napoli uno sciopero contro le Pay Tv che sia giusto e motivato..disdico tutto!!!

  45. Caro Pierpaolo, scusaci se siamo culturalmente arretrati rispetto al tuo “alto” modo di pensare.
    Nel nostro ristretto modo di pensare riteniamo che sia inutile fare un “mea culpa” perchè quei comportamenti di domenica NON ci appartengono. Appartengono a dei criminali non a dei tifosi. Non si tratta di tifo organizzato…ma di criminalità organizzata. E non spetta a noi, gente normale, fare qualcosa ma alla magistratura, al questore. La cosa assurda è vietare l’ingresso al San Paolo…
    Per concludere facendoci una risata: che siate sboroni è una certezza e pure rosiconi. I miei colleghi romanisti hanno imputato il pareggio a tutto fuorchè alla splendida partita del Napoli che tra l’altro meritava di vincere! 😉
    Ridi Pierpaolo ridi un po’!

  46. scusate ma non era obbligatorio presentare un documento all’atto dell’acquisto del biglietto? le fotocopie di questi documenti dove sono? basta incrociarli con i filmati che sicuramente le questure hanno fatto e si comincia a fare un pò di pulizia ……….se si vuole fare,questo è quello che mi chiedo anche perchè sanno benissimo chi sono e dove possono trovarli,ma poi il gioco finisce e non ci sono più capri espiatori,con chi farà poi la voce grossa il caro ministro Maroni? coi romani ci pensa il suo capo Bossi,gli atalantini e milanesi sono serbatoi di voto e non si toccano mi sà che dopo toccherà ai fratelli Siciliani o calabresi ,quindi state attenti anon caderci pure voi

  47. x Pier Paolo, un romanista che era allo stadio!

    Premesso che non intendo giustificare chi ha sbagliato (per me chi sbaglia paga) trovo opportuno specificare e correggere alcune tue affermazioni.
    Ero anch’io allo stadio in un settore del tutto tranquillo assieme a tanti altri napoletani che vivono a Roma. Ammetto che l’arrivo dei tifosi azzurri nel secondo tempo è stato anticipato dallo scoppio di petardi (5 in tutto, contati). Riguardo ai tentativi dei tifosi di riversarsi in curva nord non ho ricordo però ricordo chiaramente i commenti che abbiamo fatto riguardo ad alcuni teppistelli romanisti che più volte hanno superato lo sbarramento degli stewart e si sono riversati nel territorio di nessuno (se eri allo stadio sai a cosa mi riferisco) ed hanno sbraitato finchè i pazienti stewart nonn li hanno ricondotti nel settore. Ora, siccome tutto il mondo è paese, la madre degli stupidi è sempre incinta e l’Italia sta andando allo sfacelo e Napoli dietro… ti prego cerca di essere meno di parte e convinciti che noi non ci sentiamo vittime del sistema ma semplicemente siamo stufi di subirlo!

  48. Messaggio rivolto a Pier Paolo abbonato della A.S. Roma,
    dunque hai fatto un bell elenco di cose negative che sono successe allo stadio Olimpico domenica scorsa però mi chiedo come mai tu che dici di non essere prevenuto verso i napoletani elenchi “SOLO” gli episodi negativi che riguardano i “300 o forse più DELINQUENTI” che si trovavano nel settore ospiti? Ti faccio una premessa io non ero a Roma sapendo bene che è una partita a rischio e non potendo andare allo stadio molto spesso, tifo napoli si ma vivo a Firenze, ho preferito guardarmela su internet e ti dirò di più oltre a vederla molto bene sono anche riuscito a sentire molto bene i “CORI” che voi, anzi mi correggo (non vorrei offendere tifosi x bene) , che una parte dei tifosi presenti in curva nord e in curva sud cantavano contro noi napoletani del tipo “NAPOLI COLERA” oppure “VESUVIO LAVALI…..” come mai anche tu tifoso della A.S. Roma non fai mea culpa di questi episodi? Sai domenica ho visto molti telegiornali e quasi tutte le trasmissioni sportive eppure nessuno ha accennato a simili episodi da parte delle curve giallorosse, è umiliante io da napoletano vero mi sento offeso dai mass media e da certi tipi di giornalisti, come anche mi sento offeso da ciò che hanno fatto quei delinquenti, però degli altri episodi non ne parla nessuno è troppo facile condannare solo i napoletani non dirmi che ora le cose me le sto inventando visto che ripeto l’audio era perfetto, degli striscioni non posso dire nulla visto che sui giornali non ne hanno parlato e non sta scritto da nessuna parte che fanno parte delle regole del gioco, uno sfottò è un conto un insulto è ben diverso!!!!!

LASCIA UN COMMENTO