Chi sbaglia paga, ma chi era a casa perchè deve pagare?

18
107

Sulla gazzetta dello sport odierna, in un articolo in prima pagina, si fanno previsioni sulle conseguenze che potrebbero avere gli atti vandalici di alcuni tifosi del Napoli che hanno causato circa 500 mila euro di danni a Trenitalia, e l’esplosione di un petardo nella stazione di Roma Termini. Il quotidiano rosa usa la parola "stangata", pronosticando il divieto di trasferte dei tifosi del Napoli per tutta la stagione oltre ad una probabile chiusura forzata del San Paolo per una o due giornate. Siamo sicuri che la Società Calcio Napoli questa volta non resterà a guardare e cercherà di salvaguardare la maggioranza dei tifosi del Napoli, la parte sana del tifo azzurro quella che la domenica si reca allo stadio tra mille difficoltà, solo ed esclusivamente per veder giocare la propria squadra del cuore e per sostenerla. I tifosi del Napoli, potrebbero sopportare un eventuale divieto per le trasferte, ma la chiusura del San Paolo sarebbe assurda e fuori luogo sia per la città che per la società che sta investendo capitali importanti per riportare il Napoli nell’elite del calcio europeo. D’altronde quando succedono disordini durante le manifestazioni politiche, mica si assumono provvedimenti contro il partito d’appartenza dei manifestanti, si è sempre cercato di individuare i singoli responsabili per punirli. La trasferta di Roma era da evitare e lo sapevano tutti, ma si è voluto dar fiducia…un atto di benevolenza che alla luce dei fatti sembra una condanna. I colpevoli di quanto è accaduto domenica sono sicuramente i teppisti partiti da Napoli, ma sembra assurdo che si sia pensato solo ed esclusivamente a blindare la capitale con migliaia di agenti in assetto da guerra senza minimamente pensare a come organizzare lo spostamento di 5000 tifosi. Ma forse la fiducia accordata era solo parte di un piano per poter colpire una volta e per tutte chi in passato aveva già creato problemi all’ordine pubblico. In attesa della sentenza ufficiale i tifosi del Napoli attraverso i forum e blog stanno manifestando la propria indignazione per i fatti di domenica, condannando la violenza e chiedendo che vengano colpiti solo i responsabili, d’altronde i biglietti acquistati per andare allo stadio sono nominativi no?
Alessandro Scetta

 



18 Commenti

  1. caro alessandro il tuo discorso non fa una piega…sarebbe giusto.,.. tuttavia credo che il san paolo sarà squalificato e come ogni anno il napoli rispetto alle altre squadre avrà un fortissimo HANDICAP…. quei 5/6 punti che alla fine del campionato ci costeranno una qualificazione in europa 🙁

    si vede che a questi delinquenti del napoli non frega niente, ancora una volta impuniti saranno orgogliosi dei loro “risultati” nella prima trasferta

  2. mille camorristi occupano un treno, distruggono termini, de laurentis dice grazie e invece di vergognarsi ci mettiamo a recriminare sulle possibili conseguenze?
    napoli non è una città è una giungla di camorra e illegalità che si ricorda di esistere solo quando lavezzi segna. mi vergogno di essere napoletana, non so nemmeno dove mettere la faccia.

  3. Secondo me bisogna vietare le trasferte ai tifosi napoletani perchè purtroppo tra i tifosi si nascondono delle “bestie” che ci fanno vergognare di essere napoletani. Gli ultras napoletani, per non subire, dovrebbero fare piazza pulita del “marcio” che c’è dentro il loro tifo. Prima c’era un codice di autocontrollo tra i tifosi. Perchè ora no?
    Fermo restando che non è stato dato altrettanto risalto sui media agli episodi Torino-Lecce perchè ovviamente era più appettitoso parlare dei tifosi napoletani e di Napoli.

  4. Io ero a casa è voglio pagare!Ma il problema è: perché solo noi napoletani che stiamo a casa dobbiamo pagare????La tolleranza ZERO dovrebbe essere per TUTTI!!!!!!!!! Alla prossima trasferta degli interisti mi aspetto equità!

  5. Non credo affatto alla stangata tesa unicamente a colpire la parte sana di Napoli, cioè la Società Napoli ed i tifosi sportivi. Se così fosse si farebbe il gioco dei deliquenti che hanno danneggiato i vagoni di trenitalia che sono gli stessi che danno fuoco al mezzi pubblici di Napoli alle vetture di ignari cittadini alla distruzione della pavimentazione stradale. Il Governo in carica finora ha ben compreso la situazione di Napoli e sembra che stia con certosina pazienza movendosi bene per sotrarre il controllo del territorio ai deliquenti asserviti al potere mafioso della città.

  6. ma non avete capito che era proprio un passo falso dei napoletani che aspettavano?
    xke negli scontri di genova dello scorso anno nessuno ha pagato?
    e ora vogliono squalificare addirittura il san paolo…..questa non è giustizia….cmq volevo ringraziare gli imbecilli che mettono in cattiva luce gli onesti GRAZIE E BRAVI IDIOTI

  7. Premetto che quel che`scrivo non vuole assolutamente giustificare il pessimo comportamento che hanno avuto quegli ignoranti, ottusi , che hanno seguito il Napoli a Roma, purtroppo quell` accozzaglia nella loro ignoranza non si sono resi conto che il permesso di andare in trasferta era soltanto una polpetta avvelenata, perche` questo era il risultato voluto,cioe` dare corda affinche`ci si impiccasse da soli, i nostri ignoranti hanno mangiato l`esca ed anche l`amo permettendo alla giustizia sportiva ed ordinaria coadiuvata da certa stampa,(vedi la gazzetta dello sport che piu`che prevedere, istiga alla stangata), omettendo o dimenticandosi volutamente, che le ferrovie hanno fatto di tutto per penalizzare , e non favorendo il viaggio preanuncciato dell`immondizia al seguito del Napoli.Ora si cerca di penalizzare il Napoli ed i suoi tifosi ( quelli veri ) che desiderano andare in trasferta per svagarsi senza andare in guerra e togliere al Napoli la possibilita` di avere al seguito i suoi sostenitori, e magari penalizzando la societa`con la squalifica del campo.E´vergognoso che perche`incapaci di risolvere il problema si voglia scaricare la colpa sulla societa` mentre la vera colpa e`di chi avrebbe dovuto prevenire ed organizzare, affinche`tutto filasse liscio,Si e`voluto che tutto questo accadesse in modo da vietare le trasferte ai tifosi del Napoli ed avere un problema in meno.

  8. federica…per piacere!!!Sempre lo stesso, siamo tutti vittime della TV!!
    federica ma ti rendi conto?Quando succede qualcosa a Napoli succede molto di più di Milano e Roma, siamo il mostro da buttare in prima pagina!Nientemeno…i telegiornali sembrano degli orologi svizzeri, creano il mostro per una settimana ad uso e consumo, poi….più nulla!L’importante per loro è che il messaggio arrivi, e cara federica credimi, su di te hanno fatto effetto!Gli interisti devastano autogrill e Leccesi assaltano pullman avversario, ma loro non erano napoletani!!
    federica scetate!

  9. stupidi i napoletani ke ci sono andati, perchè questa era una vera e propria trappola! sanno benissimo ke lo stadio e i tifosi sono il dodicesimo uomo in campo!L’anno scorso ci hanno vietato Palermo-Napoli (siamo gemellati!) e ora ma guarda un pò ci xmettono di andare a Roma…Dobbiamo ribellarci ma nel modo giusto, spero ke si farà qlcs se kiudono lo stadio…xchè ci sono persone oneste come noi!

  10. A ME SEMBRA CHE SI STIA STRUMENTALIZZANDO L’ACCADUTO .
    INVITO TUTTI A FARE UNA RICERCA SU INTERNET SUI DANNI CREATI, NELLA STORIA DEL CALCIO ITALIANO,DA TUTTI I TIFOSI COMPRESO QUELLI DEL NAPOLI.
    QUELLA DI DOMENICA ,FINO A GENNAIO DELL’ANNO SCORSO SAREBBE STATA CONSIDERATA ,ALLA LUCE DI QUANTO SUCCESSO,UNA PARTITA SOTTO CONTROLLO SENZA INCIDENTI NE’ FERITI E SENZA CONTATTI TRA LE DUE TIFOSERIE.
    ORA INVECE SI PUNTA IL DITO CONTRO PRESUNTI DELINQUENTI CHE AVREBBERO DISTRUTTO UN TRENO CREANDO 500MILA EURO DI DANNI A TRENITALIA,PECCATO CHE ,CHI ERA IN TRASFERTA A ROMA ,RACCONTA DI ORE DI ATTESA ALLA STAZIONE, CON BIGLIETTO DELLO STADIO QUELLO DEL TRENO E DOCUMENTO ALLA MANO ;FINO ALL’ULTIMO HANNO CERCATO DI NON FAR PARTIRE I TIFOSI I QUALI ,SICURAMENTE ESAGERANDO,HANNO SFOGATO LA LORO RABBIA.
    OGGI SI PUNTA IL DITO CONTRO I TIFOSI DEL NAPOLI,MA NON CONTRO CHI HA AUTORIZZATO LA VENDITA DEI 5000 BIGLIETTI O CONTRO CHI NON HA FATTO SI CHE CI FOSSERO I MEZZI DI TRASPORTO NECESSARI PER GARANTIRE L’ORDINE PUBBLICO,CREDO DUNQUE CHE CI TROVIAMO DI FRONTE ALLA SOLITA PAGLIACCIATA MADE IN ITALY IN CUI A FARNE LE SPESE SONO I TIFOSI DEL NAPOLI

  11. se chi ha scritto sul “foglio rosa” è professionalmente al di sopra di ogni sospetto, allora parliamone, ma se c’è qualcosa di non chiaro allora è tutt’altra cosa. Quale colpa, in questo caso, è della società calcio napoli?

  12. sono stufo di questi xxxxxxxi! sono zingari no tifosi! perkè dobbiamo pagare noi e la società il presidente sta facendo tanto per riportarci ai livelli ke ci competono spendendo anke molto! nn lasciamo ke vada tutto in fumo pe sti balordi!!! cioè la kiusura del sanpaolo nn esisteeeee! e per le trasferte ci possono andare solo ki risiede dove si gioca! mi dispiace x i tifosi onesti! ma il napoli a bisogno ke i suoi tifosi ci stiano vicino! io amo quei colori quindi difendeteci senza napoli nn so stare! e nn sono di napoli!!!!

  13. Ma il napoli e’ una squadra di calcio , oppure un tutore dell’ordine?
    E allora io dico al ministro Maroni ma se non riesci a far rispettare la legge con tutti i mezzi dello stato a disposizione , cosa puo fare una societa di calcio per arginare questa violenza.
    E poi mica erano ospiti del napoli quelli che sono andati a vedere la partita, quindi non si permettano di squalificare il s. Paolo perche ci rimetterebbero solo le persone perbene.
    Inoltre ministro Maroni quelli che si nascondono dietro la facciata di tifosi non sono altro che cittadini italiani e che pertanto vanno perseguiti dalla legge italiano per le loro malefatte , quindi perche non si guarda a quello che fa l’inghilterra in merito , invece di fare i forti con le societa e i deboli con i pseudotifosi?

  14. la trasferta si è svolta come se si andasse a pietrelcina solo con un pò di rumore nn vi è stato niente di grave nessun assalto alla stazione termini.dico solo di immaginare un convoglio di 3000 napoletani provvisti di biglietto e sottolineo provvisti ke pur pagandolo nn hanno avuto il diritto di sedersi hanno avuto un ritardo di ben 4 ore chiusi in un treno dove nn passava aria visto ke x quel tipo di treno i finestrini nn si abbassano dice bene l amico MICCO..guagliù scetateve ke noi siamo merce x fare scoop e soldi….p.s ma trenitalia quando ha ricevuto richieste di un sovrannumero di biglietti x roma nn si è preoccupato x qualsiasi tipo di passeggeri?xkè nn aggiungere altre carozze?pure trenitalia insieme alla roma(ben 28euro il biglietto)hanno pensato solo ai soldi!!ripeto questo è un popolo di pagnottisti

  15. Il problema di parte del nostro pubblico è il problema di parte dei cittadini di napoli.
    Molte persone vivono solo alcune zone di napoli (quelle “bene”) e fingono con se stesse di dimenticare l’esistenza dei quartieri off limits (come centro, sanità, forcella senza arrivare a secondigliano), dove si crea e diffonde l’atmosfera dell’illegalità. Precarietà e mancanza di alternative spingono verso la legge della jungla che come un virus si diffonde anche a chi non ti aspetti, laddove non sarebbe naturale: il motto è “morte tua vita mia”. La violenza come quotidianità. La violenza forse anche riscatto di un valore vero, tangibile rispetto alla fumosità di una realtà che non offre opportunità.
    Dimenticando i nostri concittadini nella jungla, prima o poi paghiamo tutti.

    In tal senso trovo naturale e spero mobilitante che i problemi creati da alcuni siano i problemi di tutti.

    paolo

  16. cara federica io non so tu dove vivi ,ma io purtroppo vivo al nord italia ,tu dici di non sapere dove mettere la testa?
    io ogni giorno cammino con la testa alta e orgogliosa perchè chi la porta è del sud e di napoli perchè tu non hai neanche idea di quanto queste persone civilissime del nord,grazie ai loro comportamenti quotidiani,quanto mi facciano ringraziare il padre eterno di essere napoletani .
    nelle zone in cui vivo i giovani organizzano delle gare automobilistiche su circuiti cittadini dove scommettono dei soldi …………………………non ti dico quanta gente muore sulle strade in emilia romagna per queste stupide e demenziali xxxxxxxxxxx e allora ti chiedo come mai nessuno ne parla??
    semplicemente perchè non sono fatte a napoli !!!!!questo è il mio pensiero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here