Game Over – Iacobelli: “Dopo la sconfitta contro il Parma è giusto fare autocritica, ma senza drammi”

3
21

gameover

 

Appuntamento con "GAME OVER", la rubrica settimanale di approfondimento e di analisi sull'ultima partita del Napoli, curata da mister Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET.
 
Perdono malamente gli azzurri, non solo la partita, ma anche la possibilità, l'ennesima in questo mediocre inizio di campionato, di portarsi in testa alla classifica. 
Dopo la sconfitta contro il Parma è giusto fare autocritica, ma senza drammi. E' stata senza dubbio una partita scialba, che i ducali hanno interpretato nella maniera giusta: i gialloblù hanno aspettato che il Napoli facesse la gara, bloccandone però ogni fonte di gioco, lasciando al Napoli solo le palle inattive come fonti di pericolo. Le ripartenze in velocità sono state il leit-motiv della gara dei parmensi, dove hanno brillato Biabiany, con le sue incursioni, e Giovinco con la sua classe.
Dopo questa sconfitta, molti puntano il dito contro il mister Mazzarri, accusandolo anche – come al solito ormai – di vittimismo sugli episodi arbitrali. Altri dicono che il Napoli aveva la testa alla partita contro il Bayern. Di sicuro un problema c'è. La squadra azzurra non riesce pienamente ad imporre la propria manovra alle squadre che giocano chiuse in difesa e di rimessa. Finché di fronte ci sono compagini che lasciano giocare, come è capitato con Inter e Milan, i partenopei interpretano alla grande le partite, infilando in velocità gli spazi lasciati dalle avversarie. Ma quando in campo scendono le medio-piccole la situazione cambia. E dovrebbe cambiare anche Mazzarri, trovando un'alternativa valida di gioco al suo classico modulo, poichè non sempre i singoli giocatori possono risolvere le partite. 
Che al Napoli manchi una vera punta di peso da poter schierare nei momenti più critici? Lucarelli, fortemente voluto da Mazzarri, non sembra al momento all'altezza della situazione. Sarebbe brutto alla fine del campionato mangiarsi le mani per i punti persi contro i vari Chievo Verona o Parma. La qualificazione in Champions e lo scudetto si sa, passano per soprattutto per queste partite. Avrà il Napoli il tempo e la possibilità di rimediare? Lo spero.
Adesso, però, è importante concentrarsi sulla partita contro il Bayern, forse l'incontro più atteso dall'inizio della stagione. In questo momento i bavaresi sono probabilmente la più forte squadra in Europa, visto l'andamento in campionato. Una squadra che, però, lascerà molti spazi per le incursioni del Napoli, sperando che basti questo per poter far bene.
 
Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteAndrea Carnevale: “Il Napoli vincerà 2 -0”
Prossimo articoloAntonio Careca: “Il Napoli dovrà giocare con il Bayern Monaco come se fosse una finale”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

3 Commenti

  1. Comunque faremo bene a tornare coi piedi per terra: a forza di parlare di scudetto e champions abbiamo perso con Chievo e Parma e dovevamo perdere anche con la FIorentina!
    Io invece sono preoccupatissimo per la qualificazione europea del prossimo anno! In campionato non si buttano le partita in questo modo, quindi bisogna attrezzarsi con ottimi ricambi se si vuole fare la champions altrimenti la giochiamo una volta ogni 3 anni!

LASCIA UN COMMENTO