Roma-Napoli, tre tifosi arrestati e due denunciati

0
27

Il Ministro dell’Interno Maroni chiede rapporto dettagliato al Questore di Napoli
Altri tre tifosi arrestati e due denunciati dalla Questura di Roma nel corso dei servizi di controllo e prevenzione in occasione della partita di calcio Roma-Lazio, ma quattro per possesso di petardi e uno perche’ sorpreso a rapinare un altro tifoso. La Digos ha fermato tre persone poco prima dell’inizio della partita. Gli investigatori, insospettiti dal comportamento anomalo dei tre, hanno fatto un controllo e sequestrato nove petardi. Cosi’ S.L.A., romano, di 23 anni, tifoso della Roma, con precedenti specifici e’ stato arrestato per possesso di petardi. Gli altri due giovani (uno tifoso della Roma e uno della Lazio) F.L., di 20 anni, e C.G., di 28 anni, sono stati denunciati a piede libero per possesso di artifizi pirotecnici. Gli agenti del commissariato Prati hanno arrestato per possesso di artifizi ed anche per resistenza a pubblico ufficiale un tifoso del Napoli, D.D. di 20 anni, giunto allo stadio verso la fine del primo tempo. In fine prima dell’incontro e’ stato arrestato un tifoso della Roma, C.G. di 23 anni, sorpreso a rapinare un altro tifoso nei pressi dello Stadio.

Il Ministro dell’Interno, Roberto Maroni, ha chiesto ”un rapporto dettagliato” al questore di Napoli, Antonio Puglisi, su quanto avvenuto oggi alla stazione centrale del capoluogo campano in relazione alla trasferta dei tifosi del Napoli a Roma che ha determinato ritardi e proteste da parte dei passeggeri diretti nella Capitale. Lo rende noto, in una dichiarazione, il portavoce del ministro, Isabella Votino, precisando che ”martedi’ si riuniranno l’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive e il nuovo Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive alla presenza del Ministro dell’Interno”.
Fonte: ANSA

LASCIA UN COMMENTO