Marino: “Napoli con il cuore ma l’Atalanta ha meritato di più”

0
20

Il dg del Napoli Pierpaolo Marino, intervenuto in sala stampa, ha commentato la sconfitta con l’Atalanta. Ecco quanto raccolto da NapoliSoccer.NET: “Dobbiamo dire onestamente che il Napoli, seppure ha combattuto col carattere e col cuore come spesso ci capita di fare dieci contro undici, ha fatto una buona partita soprattutto nel primo tempo ma l’Atalanta ha fatto sicuramente una gara migliore. Dobbiamo accettare la sconfitta anche se viene in maniera rocambolesca. Tatticamente l’Atalanta ha fatto una buona gara, imprimendo i ritmi giusti. Nel primo tempo il Napoli stava giocando bene, poi l’infortunio di Denis ha scombussolato un po’ i piani, soprattutto a Reja, anche se Zalayeta si è mosso bene. Nel secondo tempo l’Atalanta è cresciuta ed è passata dopo un quarto d’ora di pressing che stava facendo con un gol fotocopia a quello fatto l’anno scorso. Oggi non abbiamo visto il solito Napoli. L’Atalanta mi impressiona come complessivo, anche se Doni è il solito trascinatore. L’ho visto come spronava i compagni anche dopo il rigore e come, tra virgolette, ha influenzato l’arbitro chiacchierando molto. Doni è un po’ la ciliegina sulla torta dell’Atalanta. Non so se per noi sia stata un’occasione sprecata o mancata, perché noi i nostri obiettivi li abbiamo sottolineati. Il Napoli è lì nella zona più alta rispetto agli obiettivi che ha nel campionato. Il fatto che siamo andati 10 contro undici oggi è stato un po’ casuale però ci finiamo troppo facilmente. Dalla panchina aggiuntiva in cui mi trovavo ero coperto sugli episodi principali, sicuramente non era una partita facile da dirigere. Più che il Napoli, in campo è sembrata l’Atalanta a lamentarsi con l’arbitro. Manfredini? Non è un giocatore malizioso, lo conosco bene. Alla fine siamo tutti scontenti della direzione ma dobbiamo riconoscere che l’Atalanta nel secondo tempo ha fatto meglio di noi”.
Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO