Roma-Napoli, ecco il piano nazionale per la sicurezza

0
54

Oggi, durante una riunione organizzata dall’ufficio Ordine Pubblico del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, e’ stato messo a punto il piano nazionale per la sicurezza della prima giornata di campionato, che vede in calendario gli incontri ‘Roma – Napoli‘ e ‘Fiorentina – Juventus‘. All’incontro, informa il Viminale, hanno partecipato tutti gli uffici nazionali della Polizia Stradale, Ferroviaria e quelli responsabili del monitoraggio delle tifoserie, nonche’ le questure di Napoli, Torino, Firenze, collegate in videoconferenza, e quelle di Roma, Latina e Frosinone. Sulla base delle informazioni raccolte dal Casm, organismo presieduto dal capo della segreteria del Dipartimento, Prefetto Cardellicchio, sono stati attivati tutti gli uffici di Polizia interessati tanto allo svolgimento delle gare quanto alle trasferte delle tifoserie sia in ambito autostradale che in quello ferroviario.Il piano, e’ stato articolato sull’intera giornata di domenica che vedra’ l’impiego di personale delle forze di polizia: -nelle citta’ di partenza dei tifosi con funzioni di primo filtro, controllo ed individuazioni di eventuali gruppi violenti, anche nelle stazioni ferroviarie; -in ambito autostradale con funzioni di monitoraggio dei flussi ed intervento per ogni situazione di illegalita’, anche con l’ausilio delle aziende erogatrici di servizi autostradali; -nelle citta’ interessate alle gare, dove saranno rafforzati i servizi degli stewards, con l’impiego di aliquote anti-sommossa che potranno intervenire in caso di tensioni.

Naturalmente, prosegue l’attivita’ di monitoraggio delle tifoserie a fini investigativi da parte delle squadre specializzate delle Digos di Roma, Napoli, Torino e Firenze. L’intera giornata sara’ coordinata da una ‘cabina di regia’ centrale che, come ogni domenica, dal centro nazionale di informazione sulle Manifestazioni Sportive dell’ufficio Ordine Pubblico, seguira’ l’andamento della giornata calcistica, pronta a supportare le autorita’ provinciali di Pubblica Sicurezza competenti nell’attuazione di una strategia che non tollerera’ alcuna forma di illegalita’. Lo sforzo organizzativo attuato mira ad offrire al mondo delle tifoserie un’importante occasione, di tornare negli stadi in sicurezza senza limitazioni, con lo spirito di tutelare le componenti sane del tifo ed enucleare quei gruppi che intendono sfruttare la vetrina di questo sport per creare incidenti.

Fonte: Adnkronos
 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here