Il Pampa non dimentica, Napoli è sempre nel suo cuore

3
25

Chi ama non dimentica…
…e di certo ai piedi del Vesuvio nessuno ha dimenticato il Pampa Sosa. 

L’ex giocatore azzurro, da quest’anno in forza alla formazione argentina del Gimnasia, ricorda con piacere ed un pizzico di nostalgia i trascorsi partenopei ed in un’intervista ESCLUSIVA per NapoliSoccer.NET, si è piacevolmente lasciato andare ai ricordi del suo passato partenopeo e, a dimostrazione del suo attaccamento ai colori azzurri, ha voluto dire la sua sugli obiettivi perseguibili dal Napoli.
 

Sappiamo che il Gimnasia è la tua squadra del cuore, però senti la mancanza di Napoli e del Napoli?
La decisione di tornare in Argentina non è stata facile da prendere, a Napoli sono stato benissimo, sia a livello professionale che umano, inoltre la mia famiglia era felice di viverci. La decisione di tornare è stata presa con il cuore e non con la testa, ma sono contento di averlo fatto.
°
In Italia qualcuno già critica German Denis, che consigli puoi dare al Tanque?
Denis deve giocare per il popolo napoletano, deve prima conoscere la città, la gente, per rendersi conto di come sono i napoletani, poi tutto sarà più semplice perchè basta che pensa a loro quando gioca.
°
Hai seguito Lavezzi alle olimpiadi? Credi che potrà aiutare Denis ad ambientarsi subito nel Napoli?
Sono molto contento per la medaglia d’oro olimpica conquistata dal Pocho e da Nico (Navarro – nda), sono sicuro che il Pocho farà segnare molti gol a Denis ed anche lui potrà consacrarsi. Dico a Lavezzi di concentrarsi, il secondo anno in Italia è il più difficile perchè oramai ti conoscono, sanno come giochi.
°
Sappiamo che Pierpaolo Marino segue sempre il calcio argentino, segnalerai al direttore eventuali nuovi talenti argentini?
Se avrò l’occasione di dare qualche consiglio a Pierpaolo Marino riguardo qualche giovane emergente lo farò, ma credo che Marino non ha bisogno dei consigli di nessuno per fare il mercato, perchè ha una grandissima esperienza come dirigente e quando tratta un giocatore si comporta sempre da uomo e questo lo rende unico.
°
Secondo te il Napoli potrà fare strada in Coppa Uefa e migliorare la posizione in campionato?
Intanto credo che ha già la qualificazione assicurata per lo 0-3 dell’andata in Albania. Sono sicuro che potrà andare avanti e fare esperienza internazionale. Ripetere il campionato dello scorso anno non sarà semplice, ma se ci riuscirà vorrà dire che avrà fatto una grande stagione.
°
Vuoi mandare un saluto ai tifosi del Napoli e in maniera particolare ai lettori di NapoliSoccer.NET?
Saluto con affetto tutti i miei amici napoletani, tutti i tifosi del Napoli ed i lettori di Napolisoccer.NET, li ricorderò sempre, anche perchè ogni volta che vedo mia figlia Valentina che è nata all’ospedale San Gennaro, nel quartiere Sanità, nel pieno quartiere popolare di Napoli, mi ricordo che Napoli è sempre nel mio ‘corazon’. Sempre e comunque Forza Napoli!
°

Redazione Napolisoccer.NET


La presente intervista è un’esclusiva di NapoliSoccer.NET e pertanto la riproduzione, anche parziale, è consentita solo previa citazione della fonte.
Si ringrazia Eduardo Matias Rodriguez, giornalista dell’autorevole quotidiano argentino "DiarioHoy", per la collaborazione.

 

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO