Santacroce: Grande stagione col Napoli e poi gli Europei Under 21

0
20
"Abbiamo le potenzialità per giocarcela con tutti". Fabiano Santacroce è entusiasmo, forza, grinta e carattere. Ed anche la giusta sfrontatezza dettata dall’età. Il difensore azzurro è tra i più ricercati della "meglio gioventù" italiana. Ed a Napoli è già un punto cardine della difesa.

In meno di un anno hai conquistato il cuore dei napoletani. Ora che obiettivo ti poni?

"L’anno scorso mi sono ambientato benissimo anche grazie al gruppo che mi ha aiutato tanto. Il mio obiettivo è quello dell’intera squadra, ovvero confermare la posizione in campionato e magari provare a fare qualcosina in più. Non sarà facile perché ogni stagione riserva insidie sempre nuove. Sappiamo che sarà arduo migliorarsi ma noi ci vogliamo provare. Abbiamo coscienza della nostra potenzialità ed abbiamo i mezzi sia fisici che tecnici per poter dare battaglia a tutti, proprio come l’anno passato".

L’ultima settimana di agosto darà già responsi: il ritorno con il Vllaznia e la prima di campionato a Roma. Pronti?

"Certo. Stiamo lavorando da tempo per proiettarci su questa settimana cruciale. Giovedì dovremo stare attenti e concentrati nonostante il buon vantaggio perché in Europa nulla è scontato. Cercheremo innanzitutto di passare il turno con il Vllaznia e dopo penseremo alla Roma. Vogliamo cominciare bene il campionato e all’Olimpico ce la metteremo tutta".

Di te si parla anche in chiave Nazionale. Ci pensi?

"Io credo di dover ancora maturare. Il mio sogno al momento è quello di giocare gli Europei con l’Under 21. Per il resto devo fare ancora tanta strada e rendere al massimo con il Napoli per poter aspirare alla Nazionale maggiore".

Lavezzi e Navarro hanno vinto l’oro olimpico. Adesso dovrete accoglierli con un brindisi

"Sì. Siamo tutti contenti per il Pocho e per Nico. Un oro olimpico è un risultato straordinario. Li aspettiamo a braccia aperte per festeggiare insieme".

Intanto domani festeggi tu il compleanno: sono 22 anni

"Mamma mia, sto invecchiando…"

 

tratto da SSCNapoli.it

LASCIA UN COMMENTO