Serie A, Napoli-Cagliari: Probabili formazioni, curiosità e statistiche

6
17

probabiliformazioni1

Il Napoli, dopo il match di Parma, attende il Cagliari al San Paolo. Gli azzurri, grazie alla vittoria in rimonta del Tardini, si sono rilanciati in classifica, staccando le dirette inseguitrici in lotta per un posto in Champions e riavvicinandosi a quel sogno chiamato scudetto. A fuorigrotta arriva una squadra agguerrita, pronta a riscattare l'umiliante 4-0 subito in casa contro l' Udinese. I sardi, da quando Donadoni siede in panchina, stanno disputando un campionato molto positivo e ora, trovandosi con 39 punti in 10ma posizione, potrebbero addirittura pensare di insidiare la Juventus per il settimo posto (preliminari Europa League), che dista soltanto 3 lunghezze. Per quanto riguarda gli azzurri invece sarà fondamentale vincere questa sfida casalinga per consolidare il terzo posto e provare a tenere il passo delle milanesi.

 

Mazzarri dovrà fare a meno, oltre di Grava, di Campagnaro ancora infortunato. Santacroce, convocato dal tecnico livornese, alla fine potrebbe farcela a partire titolare e a formare quindi una linea a tre con Ruiz (in vantaggio su Aronica) e Cannavaro. A centrocampo Pazienza e Yebda (in ballottaggio con Gargano) al centro, a destra Zuniga al posto dello squalificato Maggio, a sinistra Dossena. In attacco Hamsik e Lavezzi in supporto all’ unica punta Cavani.

 

Donadoni incece sarà privo di Pisano e Nenè infortunati e di Astori squalificato. In porta Agazzi. In difesa Canini e Ariaudo al centro, Perico a destra e Agostini a sinistra. Centrocampo formato da Nainggolan, Conti e Biondini. In attacco Cossu e Lazzari alle spalle di Acquafresca.

 

Soffermiamoci sui precedenti della sfida. Il bilancio al San Paolo è nettamente a favore del Napoli con 18 vittorie, 10 pareggi e 4 sconfitte. L’ultima vittoria azzurra, in serie B: 27 marzo 2004,1-0; in serie A: 25 aprile 1993, 1-0. L’ultimo pareggio: 25 aprile 2010, 0-0. L’ultima vittoria del Cagliari: 26 agosto 2007, 0-2.

 

L'arbitro della sfida sarà Antonio Damato di Barletta.

 

NAPOLI: De Sanctis; Santacroce, Cannavaro, Ruiz; Zuniga, Pazienza, Yebda, Dossena; Hamsik, Lavezzi; Cavani. A disp: Iezzo, Cribari, Aronica, Gargano, Sosa, Mascara, Lucarelli. All. Mazzarri.

 

CAGLIARI: Agazzi; Perico, Canini, Ariaudo, Agostini; Biondini, Conti, Nainggolan; Cossu, Lazzari; Acquafresca. A disp: Pelizzoli, Martignoni, Magliocchetti, Missiroli, Laner, Cappellini, Ragatzu. All. Donadoni.

 

Luca Giordano – NapoliSoccer.NET

6 Commenti

  1. Sarebbe una bella cosa rivedere ruitz all’opera contro il cagliari, dipendera’ dalla voglia di mazzarri nel credere in lui e nella possibilita’ di giocare a 3 mentre ruitz era abituato a 4 ora io mi chiedo una cosa…..meglio un modulo collaudato oppure un giocatore che vale 10 volte aronica anche per i falli che quest’ultimo commette? Io voto la seconda non so voi.

  2. raga guardate che ruitz è stato acquistato per essere titolare non per fare la panchina ad aronica, è ovvio che mazzarri gli sta facendo prima un po di scuola sui movimenti che deve fare, ma che sia il titolarissimo per l anno prossimo è una certezza, stiamo scherzando? tutto dipende da lui, prima metabollizza i nuovi movimenti prima entra nello squadrone! che sia un fenomeno con ampi margini di miglioramenti che o dicim a fa! forza ruitzzzzzzzzzzzz!

  3. ingrati con aronica, se il napoli ha tutti questi punti e prende pochi gol il merito e anche suo. ruiz e bravo ma appena fara un errore lo distruggerete come fate con tutti vedi gargano grava pazienza cannavaro salvo poi essere smentiti dal campo. spero giochi aronica oggi perche piu abituato al modulo, altrimenti si perde la partita, spero tanto di sbagliarmi.

LASCIA UN COMMENTO