Mazzarri: “La nostra mentalità è di avere questo approccio in tutte le partite”

0
26

Mazzarri03

 

Il tecnico del Napoli Walter Mazzarri intervenuto in sala stampa ai microfoni di Sky Sport ha commentato la vittoria degli azzurri in Champions League contro il Villarrea. Ecco quanto raccolto da NapoliSoccer.NETl: “Sembra che il Napoli giochi solo di ripartenze – spiega l'allenatore – ma la maggior parte delle volte si chiude l’avversario nella metà campo, poi è chiaro che questa sera quando le energie sono venute a mancare ci siamo abbassati troppo rischiando di prendere un gol che ci poteva mettere paura e infatti mi sono arrabbiato.
Dopo l’esperienza che abbiamo fatto l’anno scorso in Europa League, che ci è servita tantissimo, ero sicuro di questo approccio in Champions League, lo facciamo anche in campionato, la mentalità è di affrontare tutte le partite allo stesso modo, poi ci sono partite che possono andar bene o male e che vengono determinate dagli episodi, ma credo che il Napoli pochissime volte non sarà in campo come squadra nel senso vero del termine.
Nel secondo tempo i giocatori non ce la facevano più. Ne avrei dovuti cambiare cinque. Quando si gioca ogni tre giorni con i ritmi che facciamo noi bisogna spendere tanto. Abbiamo costretto il Villarreal a difendersi in massa però per far questo bisogna correre tutti e nel secondo tempo ci sono mancate le energie. Se si giocasse ogni sette giorni potremmo tenere questi ritmi per tutti i novanta minuti.
Noi possiamo avere le idee, possiamo avere i convincimenti ma se i giocatori non ti seguono non si può far niente. La prima base è che ognuno di loro si renda conto che con questo allenatore si gioca per la squadra, dopodiché viene esaltato anche il singolo e fino ad ora i ragazzi mi hanno seguito in questo.
Noi spendiamo il 120% in campo perché non siamo ancora arrivati a certi livelli abituati a fare queste competizioni, come Seedorf per esempio. I nostri giocatori sono giovani e tranne che giocare nelle proprie nazionali a livello europeo non hanno giocato quasi mai, quest’anno è quasi la prima volta per tutti che fanno la Champions.
Cavani? Non so come sta, non ho avuto tempo, anche Aronica mi preoccupa perché mi sembra che nel finale si sia stirato. Vedremo domani mattina, visto che abbiamo l’allenamento alle 11”.
 
Redazione NapoliSoccer.NET

 

LASCIA UN COMMENTO