De Sisti e i cori dei tifosi napoletani

0
22

Ho bei ricordi delle partite contro il Napoli perché erano veri e propri confronti diretti con Antonio Iuliano. Quando arrivavamo col pullman a Napoli, il bus si fermava prima del portone dello stadio San Paolo e come contorno c’erano tanti scugnizzi napoletani. Quando scendevo dal pullman sentivo il solito coro “De Sìsti, piezz''e m…”. All’inizio mi arrabbiavo, ma poi ho capito quanta passione leghi i tifosi del Napoli alla propria squadra.".
Sono le parole con le quali il dirigente federale ed ex giocatore di Fiorentina e Roma è intervenuto a Radio CRC nella trasmissione "Si gonfia la rete", di Raffaele Auriemma.
"Mi piacciono Inler e Gargano, quest’ultimo ha ripreso il suo posto e l’ha fatto in maniera gagliarda. Entrambi sono centrocampisti di valore internazionale così come lo è Montolivo. Bisognerà vedere il contributo che darà il centrocampo insieme alla difesa e agli esterni.", prosegue l'ex centrocampista viola che poi, rispetto ai complimenti che Mihajlovic ha rivolto agli azzurri, continua: "In genere si parla bene dell’avversaria prima di affrontare una squadra o dopo aver vinto però Mihajlovic credo fosse sincero nel dire che il Napoli potrà vincere lo scudetto. Il Napoli ha messo delle pedine importanti in questa squadre però nonostante alcune alternative, è sempre una formazione legata a quei tre mostri che ha lì davanti. L’anno scorso quando è mancato Lavezzi, il Napoli ha sofferto nonostante avesse una lettura di gioco straordinaria. Se il Napoli riuscirà a guadagnare quegli spazi, stritolerà anche la Fiorentina. La favorita resta il Napoli, ma massimo rispetto per il club ospite”.
 

Redazione Napolisoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO