Processo a “Calciopoli”, la ripresa

1
22

E' ripreso stamane con l'arringa del difensore dell'ex vice-presidente della FIGC, Innocenzo Mazzini, il processo napoletano a "Calciopoli", sospeso per la pausa estiva.
Aprendo l'udienza il presidente della Corte, Teresa Casoria, ha manifestato la volonta' di arrivare alla sentenza entro fine ottobre, massimo i primi di novembre, auspicio però messo pesantemente in crisi dall'impedimento manifestato per motivi di salute da Silvia Morescanzi, legale di alcuni imputati.
L'avvocato Caudio Botti, legale dell'ex dirigente federale, ha richiamato l'attenzione sulla necessità di “recuperare una credibilità che fino ad oggi è stata dispersa”, accusando i PM di essersi "innamorati di un tema investigativo" che il legale di Mazzini ha giudicato "volàno per prestigiose carriere politiche per il PM e per l’investigatore”.
L'altra arringa della giornata è toccata all'avvocato Mungiello, legale dell'ex arbitro Salvatore Racalbuto che ha invece fatto presente come il suo assistito non abbia "percepito danaro, non ha avuto progresso di carriera, non era internazionale ma al terzo anno di proroga." e come per questo non ci sia alcun dato oggettivo.

Domenico Infante – Napolisoccer.NET

1 COMMENTO

  1. Farsopoli 2006, la presa in giro degli Italiani mell’anno 2006, è come chi:
    Chi caga sotto a’ neve, pure si’ fa a buca e poi jea copre, quando la neve se scioje la mmerda viè sempre fori.

LASCIA UN COMMENTO