Lettera aperta ai nuovi clienti di Fassone

8
35

Vi spiego chi è Marco Fassone. La principale fonte di gioia del tifoso juventino ora che finalmente se n’è andato. Non so sia oleografico pensarla in questo modo ma a quanto pare, almeno nell’opinione pubblica juventina, s’è rifilato un pacco a Napoli. Cosa ci abbia visto il vostro presidente non è chiaro. Lo stesso Fassone ha parlato non a caso di visioni. Uomo di calcio non è se non a latere del campo. Cosa avrà attratto il presidente ? L’età. E’ il nuovo corso: sposare vergini più che progetti. E’ la philo del dopo Marino: giovani e rampognabili. Fassone Marco, professione dirigente che nella confusione e poliedricità di ruoli oggi può significare o meno, professione dirigente oggi che mentre vendono la merce devono essere anche come le ragazze di Dalla, ottimisti se non addirittura di sinistra, uno che nel club dove lavora fa agisce conosce gente (tanto il fumo lo paga sempre qualcun altro), un aziendalista senza troppa arte ma di parte, uno che sta sempre e comunque al p(i)atto, diggì o dee jay che dir si voglia, è stato uno dei più odiati in questi anni di Juventus. Ha fatto parte dei fantastici quattro post i 3 Piccoli Padri con Blanc, Cobolli e Gattino alla inesistente comunicazione. Subito dopo Blanc, secondo nella hit parade delle freccette. Era il secondo di Romi Gai, il salvadanaio della Triade, il genio commerciale al di là del bene e del male. Promosso non per merito ma per abbandono nuovista dell’ancien regime, non per caso ma per abbandono politico di titoli come Clay, s’è occupato di stadio nuovo, magliette, tifo organizzato raggiungendo risultati comunque la pensiate ragguardevoli. Lo stadio nuovo ? Ora che lo fanno sul serio, l’hanno già mandato via da un anno. Non s’era mai visto rifilare ai clienti di una squadra dai colori bianco e nero una sciarpa dai colori nero e azzurro. Non s’era manco visto un dirigente sorridere al goal degli avversari (e farsi immortalare). Non s’era ancora visto un dirigente che in qualità di membro di quell’Osservatorio che decide vita e morte di cori e tifoserie denuncia costantemente i suoi. Suggerisce punizioni, chiude curve, valorizza Balotelli come neanche Raiola. Un modo come un altro per gestire la contestazione e farsi un robusto danno addosso ma Fassone non è soltanto questo. E’anche quello che dà un prezzo a tutto. Che moltiplica gli zeri sui biglietti. Anzi. Che mette biglietti anche dove non pensavi che ci fosse posto. Che fa lo stadio si. Tutto intorno a te. Con le buone e con l’Osservatorio. Ed in questo De Laurentiis non è stato visionario come piacerebbe credere. Che fa lo stadio si nel senso che li svuota.
Fonte: tuttojuve.com

 

8 COMMENTS

  1. Io oltre alle trasmissioni che parlano del Napoli amo seguire anche le trasmissioni che parlano di altre squadre cosi’ seguo Plastino su Teleroma 56 o Ravezzani su Telelombardia e proprio su questa emittente ho sentito parlare di questo Fassone molto ma molto male come manager inviso agli stessi tifosi che non lo potevano vedere dato che metteva un prezzo a tutto.
    Ora visto che il Napoli e’ l’unica societa’che fa’ pagare ai propri
    tifosi 10 euro anche x un’amichevole estiva l’arrivo di questo uomo in societa’ portera’ a far pagare ai tifosi anche gli allenamenti o l’interviste altrimenti con tanti personaggi in gamba che ci sono in giro perche’ De Laurentis lo ha portato a Napoli facendo la felicita’ dei dirigenti e dei tifosi Rubentini una volta tanto d’accordo su qualcosa?
    Si sentono ancora i botti delle bottiglie di spumante aperte x festeggiare la benvenuta dipartita.
    MAH !

  2. Onestamente devo dire che questo articolo dice tutto e non dice niente, è molto confusionale e parla per modi di dire e non riporta fatti concreti, o almeno sono così articolati che è di difficile compresione….sarebbe carino avere un traduttore per comprendere quest’ammasso di parole messe a casaccio.
    Grazie

  3. concordo con BLADEX e FRAY…..sto incominciando a capire che dopo questo articolo aveva ragione PIERPAOLO MARINO intorno alla SOCIETà CALCIO NAPOLI ci sono molti “sapientoni” !!!!!

  4. Se una società con tantissimi tifosi finti come la Juve fa quel fatturato… benvenuto Fassone
    Se fa parte dell’Osservatorio e farà andare 30.000 napoletani a San Siro…
    benvenuto Fassone
    Se come intermediario per i diritti TV non ci serve il nipote di Blatter…
    benvenuto Fassone
    Se viene odiato dai giornalisti e dagli ignoranti (gente che ne parla senza argomenti)…
    benvenuto Fassone

    Chi vivrà vedrà, a me sembra un pezzo grossissimo

  5. Concordo con FRAY. L’articolo non dice praticamente niente.
    Lo dovremo giudicare dai fatti, dai risultati che raggiungerà.
    Ma questo è non il nostro primo pensiero che è invece la squadra.
    Adesso però siamo in periodo di tregua.
    Ora come ora conta solo il doppio incontro con gli svedesi.
    Mi auguro di vedere un Napoli scintillante.
    Peccato che gli svedesi non indosseranno una maglia bianconera o nerazzurra o anche rossonera.
    Contro quelle maglie il Napoli non delude mai.
    FORZA NAPOLI SEMPRE

  6. Se è cosi come dicono allora i primi risultati si sono già visti con i prezzi dei biglietti di Napoli-Elfsborg di giovedi 19 agosto. La verità è che il nostro presidente ha trovato chi mette in pratica la sua volontà di far più soldi possibili poichè per lui il Napoli non è una fede ma una macchina di soldi e basta. Solo interessi poca passione per i colori azzurri

LEAVE A REPLY