Calcio: Nell’anticipo serale la Roma batte 2-0 la Reggina

0
45

La Roma reduce dalla brutta sconfitta della settimana scorsa cerca il riscatto subito con la Reggina tartassata negli ultimi tempi dagli arbitri. Per la Roma torna la Champions, per la Reggina diminuiscono le giornate per cercare la salvezza. Ulivieri rinuncia anche a Cozza, preferendogli Barreto che al 3′ riesce a liberare Ceravolo che malamente spreca una palla invitante.

Roma sorniona ma pronta a colpire all’evenienza. Al 12′ Mancini si trova regalato un pallone al limite, prova i riflessi di Campagnolo che devia in angolo. Al 19′ è Totti a deviare in anticipo su Aronica, la palla sfila a lato. Ma si tratta di attendere un’ulteriore azione: su angolo da sinistra Totti pennella per la testa di Panucci che dal limite della linea di fondo riesce a trovare l’impatto vincente per il vantaggio dei padroni di casa. Risposta degli amaranto affidata a Brienza e Vigiani che provano con due tiri ad impensierire Doni. Al 34′ De Rossi su rimpallo si trova al limite dell’area un pallone invitante deviato quel tanto da Lanzaro per mandare il pallone in corner. Chiusura di primo tempo con la Reggina in avanti alla ricerca del pareggio: punizione ad altezza del calcio d’angolo, palla in area e Cicinho vicino all’autorete per liberare il pallone.

Ad inizio ripresa che Ulivieri fa debuttare Makinwa al posto di uno sprecone Ceravolo. Cambia il volto della partita con il nigeriano che beffa più volte Panucci e mette pericolo alla retroguardia giallorossa. Amoruso entra per Vigiani e per la Roma ogni azione diventa apprensione. Su cross di Modesto al 55′ Amoruso gira di testa e solo un plastico tuffo di Doni evita la rete del pareggio. Reggina molto tonica che organizza bene il gioco: manca di lucidità negli ultimi dieci metri. Come al 65′ quando Valdez incoccia di testa ma non trova la porta.

Roma in confusione che ha difficoltà a trovare spazi. Ci pensa allora la Reggina a perdere un pallone a centrocampo recuperato da Giuly, il francese vince diversi contrasti fino al tiro che trova pronto Campagnolo: la palla però rimane in area per l’accorrente Mancini che insacca a porta vuota. I capitolini mettono in cassaforte il risultato con il doppio vantaggio, subito però rimesso in discussione dalla traversa colpita di potenza da Makinwa.

La Roma conquista i tre punti utili alla rincorsa ai nerazzurri, ma con molta sofferenza nonostante il risultato. I giallorossi hanno sofferto quasi tutto il secondo tempo rischiando in un paio di occasioni di essere addirittura raggiunti. Merito dell’innesto dell’ottimo Makinwa appena sbarcato dalla coppa d’Africa, che ha scompigliato la retroguardia di Spalletti. Ma tutta la formazione calabrese offre un ottimo secondo tempo, con una difesa pronta, scomparti ridotti e scambi precisi. Ovviamente i punti salvezza non vengono dall’Olimpico, ma se questa è la base da cui partire, Ulivieri ha le soluzioni che portano al traguardo stagionale. La Roma riprende il passo da inseguitrice, ma le difficoltà emerse in questa partita, che fanno coppia con quella di Siena, devono far meditare Spalletti per il futuro.

Fonte: Goal.com (Luigi Maria Borselio)



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here