Quique Flores(all.Benfica): “Ripartire dal secondo tempo dell’andata”

3
25

"Il primo tempo della gara d’andata è stato il peggior momento da quando sono arrivato qui per cui domani dovremo giocare come abbiamo fatto nella ripresa”
Quique Flores, allenatore del Benfica, chiede ai suoi giocatori di ripartire dal secondo tempo della gara del San Paolo nel ritorno del primo turno di Coppa Uefa che vedrà i lusitani chiamati a rimontare il 3-2 di die settimana fa. ”Comincio a conoscere meglio i giocatori, ho fiducia in un maggior numero di atleti e questo mi da pù opzioni di scelta”, aggiunge il tecnico spagnolo, che non si sbilancia sul possibile impiego di Aimar. "Sta migliorando molto ma ancora non sappiamo se potrà giocare domani – spiega – quello che è sicuro è che schiererò il miglior undici possibile". Il fatto che sia il Benfica a dover rimontare potrebbe condizionare negativamente la prestazione degli uomini di Quique. "La pressione è un grande nemico del bel calcio – ammette – e per  questo voglio che i miei giocatori siano liberi da stress, motivati e sicuri perchè posasno concentrarsi sulla partita".

Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Italpress

3 COMMENTS

  1. Per quanto mi riguarda questa è stato lampante ciò che ho sempre pensato.Reja non è da Napoli ed i cambi effettuati lo dimostrano. La vergogna, nonchè sconfitta del napoli ha un nome e cognome: Marcelo e Cannavaro. Sono da sempre i più scarsi della squadra.Uno sembra la moviola umana, l’altro ti fa una follia a partita. Ma per l’ingresso di un Russotto, che fluidificante avanzato, con Denis ed un Lavezzi libero di scorazzare, non andava bene. Meglio restare coperti e non rinunciare ad un incontrista.Togliamo quindi hamsick e Lavezzi e lasciamo un Panterone, che additarlo a micetto è già troppo. Non ha azzeccato una palla, tranne quella… insomma la partita l’abbiamo vista tutti. Aronica? S.Croce? chi sono? meglio un Cannavaro che tutti sappiamo quanto è scarso. Reja non sei da Napoli. PS: Se i risultati sino ad ora ci danno ragione, non è per merito del tecnico, ma per il folle sacrificio dei calciatori, che tra parentesi, da quando sono con Reja non sanno più ne crossare, ne tirare in porta da fuori area.

  2. Anche se il Napoli vincesse lo scudetto sarei sempre della stessa opinione. Il napoli grazie a Marino ed al portafoglio dell’onorato presidente, ha giocatori duttili e di propensione offensiva. Con Reja non sanno più giocare, se non si rimedia subito si finisce che un maradona diventa un bertoni. Anche in difesa vi è duttilità di ruoli eppure il Napoli ha sempre il solito infantile gioco. Tiro lungo a cercare il Pantalone, che spalle alla porta deve servire un compagno. Le altre squadre gliocano al calcio e puntano la porta. L’avezzi si muove tanto ed ha accellerazioni ma non è attaccante. Abbiamo un centravanti alla Viere, Denis, ma non lo possiamo sfruttare con questo gioco da scemi. Dimenticavo! il grande Napoli sino ad oggi imbattutto giocava palla a terra e sfruttando le ripartenze, perchè il Pantalone era infortunato.

LEAVE A REPLY