Trattative, si segue la pista Fojut. De Ceglie resta la prima scelta per la fascia sinistra

0
17

Aveva deciso di non muovere più nulla sino a dopo Ferragosto per completare poi mercato e squadra, ma probabilmente non sarà così. Da Bolton, infatti, arrivano segnali interessanti e Marino potrebbe «stringere» nei prossimi giorni per Jaroslaw Fojut, il quasi ventunenne difensore polacco tenuto d’occhio dal Napoli sin dai tempi dell’Europeo under 20. Rientrato al Bolton dopo un mezzo campionato in prestito al Luton Town (nella serie C inglese), Fojut, difensore centrale nato alla periferia di Varsavia nell’ottobre dell’87, si trasferì in Inghilterra a sedici anni. Fisicamente forte (187 centimetri per 82 chili) specialista del gioco aereo, tecnicamente già dotato, Jaroslaw Fojut è nella lista delle «scommesse» del dg napoletano, a caccia di giovani talenti da agganciare ancora a prezzi bassi. Fojut, però, è un centrale di difesa e il suo piede buono è il destro. Di qui la cautela i Marino, il quale ha invece bisogno con urgenza di un difensore di sinistra. Il dg azzurro, insomma, tormentato da un dilemma: non lasciarsi sfuggire il polacco, oppure «congelarlo» in attesa dell’ingaggio del mancino? E in quanto a sinistri, accanto alla prima scelta italiana che resta Paolo De Ceglie – ventiduenne della Juve che Ranieri vorrebbe trattenere dopo la buona stagione al Siena – non perde certo quota Manuel Pasqual, ventisei anni e tre campionati di fila in serie A con la Fiorentina. Ma non mancano altri nomi. Stranieri dell’est soprattutto. Ad attrarre l’interesse azzurro è in particolare Lukas Kuban, il ceco tornato allo Slovacko dopo una stagione a Brno. Marino lo avrebbe voluto già a gennaio scorso, così come la Fiorentina che offrì per il terzino di sinistra mezzo milione di euro. Un quarto, più o meno, del valore che il club ceco fissa oggi per il suo giocatore, protagonista nella nazionale under 21. Insomma, un occhio al Napoli da completare e un altro alla voglia di portare in azzurro nuovi campioni del futuro.
Fonte: Il Mattino (l’articolo completo sull’edizione odierna)

LASCIA UN COMMENTO