Rossi: “E’ il girone più duro, ma non si passa con il nome”

0
27

Rossi-GiuseppeL'attaccante del Villarreal Giuseppe Rossi ha rilasciato alcune dichiarazioni pubblicate sulla Gazzetta dello Sport in edicola oggi. Riportiamo di seguito alcuni passaggi salienti dell'intervista.
Tornerà a Manchester, contro il City, per questo gruppo. In Germania pensano che Villarreal e Napoli giocheranno per l'Europa League.
«Non sono d'accordo. E' il girone più duro: grandi squadre, con acquisti di lusso. Ma non siamo sfavoriti: non si passa con il nome».
Il Bayern ha vinto 7-0 sabato. In 8 gare stagionali ha segnato 22 gol e ne ha  incassato uno. Imbattibile?
«Noi non siamo il Friburgo, con tutto il rispetto. Questa è la Champions, in casa vogliamo imporre il nostro gioco e non cambieremo filosofia con il Bayern. Poi penseremo a Napoli e City».
Chetipo di rapportoha con Balotelli?
«Mi trovo bene con lui, ha voglia di mettersi in mostra, è sensibile e tranquillo. Non è il bad boy che viene descritto».
Le ha consigliato qualche posto per non annoiarsi a Manchester?
«Quando iniziamo a parlare, l'argomento è sempre la città. Ma è lui che me la racconta, mi fa tornare in mente tanti bei ricordi».
Un giocatore italiano di primo piano come lei all'estero viene rispettato o snobbato, vista la situazione del nostro calcio?
«Quello che succede fuori dal campo potrebbe danneggiare chiunque,maio mi sento rispettato. Sono contento di stare dove
sono».
Ma non si sente sminuito? La volevano molte big: perché è rimasto?
«Siamo in Champions (ha segnato 2 gol nel preliminare, n.d.r.), anche il Villarreal fa parte delle migliori. Il mercato è strano, forse nessuno sa, e neanche io, come finiscono le trattative. Però non ho alcun rimpianto».
Almeno allo stadio hanno rinforzato quella balaustra che si era piegata sotto il peso dei tifosi del Napoli, lo scorso febbraio in Europa League?
«Spero di sì: stavolta ne verranno molti di più».
 
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Gazzetta dello Sport
 

LASCIA UN COMMENTO